Maggiori informazioni

Noleggio auto low cost a Berlino

Noleggio auto a Berlino - Berlin

Berlino è una città enorme: 891 kmq e 3 milioni e mezzo di abitanti. È la seconda città più popolosa dell’Unione Europea dopo Londra ed è uno dei più importanti centri politici, culturali, scientifici, fieristici e mediatici d'Europa. È la città della rinascita, della vivacità culturale, è una fucina di artisti, è avanguardia, progresso, sperimentazione, slancio al futuro. Probabilmente per cancellare il triste passato che la vede protagonista, ma ora Berlino è una città nuova, che porta ancora i segni della tragica divisione tra Berlino Est e Berlino Ovest, ma che marcia insieme per un futuro glorioso.

Molteplici le possibilità di atterraggio: la città vanta la presenza di due aeroporti internazionali, l’aeroporto di Berlino-Tegel TXL, a 30 minuti a nord della capitale, e l’aeroporto di Schönefeld SXF, 20 minuti a sud-est. Optate per il noleggio auto a Berlino presso uno dei due aeroporti per godere della libertà di girare senza vincoli. È sufficiente la vostra patente italiana in corso di validità (in base alla Direttiva comunitaria n. 91/439/CEE del 29 luglio 1991, gli Stati membri UE riconoscono le patenti di guida rilasciate dalle rispettive Autorità), accompagnata da un documento (Carta d’Identità o Passaporto) ed inoltre Berlino, città dai grandi spazi ed ampi viali, è ricca di parcheggi gratuiti. L’unico accorgimento: dovete munirvi, con 15 giorni d’anticipo tramite richiesta internet, della Carta Ambientale (Umwelt Plakette) per poter accedere alla Zona a Bassa Emissione che prevede tre categorie di colore a seconda del tipo di gas di emissione del veicolo.

Berlino è una città che ha vissuto e sentito profondamente il conflitto mondiale. Al termine della guerra risultava distrutto in un grado irrecuperabile il 20% degli edifici, il 50% nei quartieri centrali; 28,5 km² del territorio urbano erano coperti da macerie. Non erano più abitabili 600.000 appartamenti. Gravemente danneggiate le strutture industriali e commerciali e le infrastrutture. Ad oggi in tutta la città gli elementi illesi, restaurati o ricostruiti, convivono con quelli moderni. I risultanti contrasti costituiscono lo stile tipico della Berlino odierna e sono nel contempo una testimonianza indiretta delle distruzioni belliche. Il più noto edificio che porta la testimonianza viva delle distruzioni della guerra è la Gedächtniskirche ("Chiesa della Memoria"), conservata allo stato di rudere per volontà della popolazione di Berlino Ovest e circondata dagli elementi architettonici moderni della chiesa nuova.

Nonostante la distruzione, Berlino rimane una città che offre molto al visitatore e questo suo aspetto di continuo intervallarsi di vecchio, nuovo, distrutto la rende una città unica senza precedenti. Priva di un centro vero e proprio, è una città dove monumenti e attrazioni sono distribuiti ovunque. La maggior parte dei luoghi da visitare sono a est della Porta di Brandeburgo, sui due lati del viale Unter den Linden. Il cuore di Berlino ovest rimane invece la Ku'damm, con le sue eleganti traverse e la chiesa della commemorazione Kaiser Wilhelm Gedächtniskiche. Lo Zoo e l'acquario, a pochi passi, offrono invece piacevoli momenti di svago.

La famosissima Alexanderplatz è uno dei principali luoghi di aggregazione di Berlino est; è stata testimone di molte vicende storiche e urbanistiche che hanno segnato la città. In questa piazza si incrociano secoli di urbanistica e architettura, di sconvolgimenti politici e sociali. La Porta di Brandeburgo è l’immagine simbolo di Berlino. Potsdamer Platz è il più sorprendente esempio della trasformazione urbana degli anni Novanta, dopo la caduta del Muro; la zona è simbolo del rinnovamento che ha trasformato la città nella “Nuova Berlino” di oggi. A due passi troverete il Monumento all'Olocausto che commemora gli ebrei vittime del genocidio nazista; l'opera comprende un labirinto di grossi blocchi di cemento, lungo una sezione di quella che un tempo era la terra di nessuno tra i due lati del Muro, e un Centro Informazioni. Dedicato alla storia e alla politica sociale e culturale degli ebrei in Germania, lo spettacolare Berlin Judisches Museum di Daniel Libeskind è considerato, per i suoi contenuti e la sua architettura, un’eccellenza mondiale.

Checkpoint Charlie, con il ponte di Glienicker (Glienicker Brücke) era il più noto e simbolico punto di passaggio tra Berlino ovest e Berlino est negli anni della Guerra fredda, famoso nel mondo anche per il cartello “You are now leaving the American sector” (state lasciando il settore americano). Un anno dopo la riunificazione, avvenuta il 3 ottobre 1990, il Bundestag (parlamento) scelse il Reichstag come sede parlamentare della capitale della Germania unita. Il restauro, diretto da Norman Foster, con la cupola panoramica in vetro, lo ha reso uno degli edifici più belli e d'avanguardia di Berlino. La East Side Gallery è un lungo tratto (1,3 km) del Muro di Berlino che si trova in Muhlenstrasse, nella ex Berlino est. È la più lunga galleria d’arte all’aperto al mondo e ospita oltre cento dipinti murali originali..

Se con tutto questo girovagare cercate un po’ di relax, e soprattutto una pausa pranzo, gli Hackesche Höfe (“Hof” significa cortile) sono otto cortili comunicanti, magnificamente restaurati dopo la caduta del Muro, che danno vita ad un vivace mix di attrazioni, café, ristoranti e luoghi d’intrattenimento. Riprendete poi la vostra visita con lo splendido Duomo di Berlino, completato nel 1905, la chiesa protestante e il luogo di culto più importante della città, oltre che il sepolcro della dinastia Hohenzollern, la famiglia reale prussiana. Isola del tesoro di Berlino, il Museuminsel (isola dei musei) è un insieme di cinque musei – tra i quali il Pergamon – costruiti tra il 1824 e il 1930 su una piccola isola della Sprea, il fiume cittadino. A seguire vale una visita lo Stadio Olimpico nella zona ovest di Berlin Grunewald, che insieme al campanile furono costruiti per i giochi olimpici del 1936 in stile monumentale tipico dell'era nazista. Il Rotes Rathaus, che letteralmente significa “municipio rosso”, è il municipio di Berlino, sede del governo della città. Berlino, infatti, è uno dei sedici Land, o Stati, che compongono la Germania Federale ed è dunque una città-stato. La Siegessäule, o Colonna della Vittoria, è un altro dei monumenti berlinesi che ha avuto ruoli diversi attraverso i secoli trasformandosi da simbolo della vittoria militare prussiana, nel XIX secolo, a quello della comunità gay, in epoche recenti. Il Tiergarten (che letteralmente significa “giardino degli animali”) è il più grande e popolare parco cittadino. Un tempo riserva di caccia, è un'oasi ideale per passeggiare, andare in bici, fare un picnic o rilassarsi tra un impegno e l’altro.

Si potrebbe continuare per ore e pagine a scrivere di Berlino, dei suoi monumenti, della sua storia, del suo progresso e del suo fascino unico, ma la soluzione migliore è che voi corriate a prenotare uno dei tanti Hotel che l’area offre, cercando il Volo o il Volo+Hotel che meglio incontra le vostre esigenze, per poi prendere la vostra auto a noleggio low cost a Berlino e godere delle bellezze di questa favolosa città.

Continua a leggere



Esplora Berlino

Scopri Berlino con le Guide di viaggio Expedia per trovare i migliori hotel, voli, pacchetti vacanze e molto altro ancora.