Tre giorni con l’Expedia Pioneer nella mia Toscana – Cristina

Tre giorni con l’Expedia Pioneer nella mia Toscana – Cristina

È lui, il vincitore. Colui che ci racconterà la nostra Italia per un anno intero. Il più invidiato tra i viaggiatori. Il suo nome è Repetto, Simone Pioneer Repetto.

Io, tra i selezionati per l’Expedia Pioneer come lui. Lui, invece, quello che ce l’ha fatta.

Lo ricordavo dal video di candidatura. “Questo è simpatico… Stai a vedere che…” dicevo tra me e me.

Gli ho portato fortuna e Simone ha iniziato il suo viaggio qualche settimana fa fermandosi anche da me, nel cuore del Chianti.

Finalmente lo conosco: un metro e ottantacinque di ragazzo che subito mi trasmettono una tranquillità e una voglia di scambiare racconti e storie senza fine.

E bravo Simone! Sarà un onore per me essere la tua guida e compagna di viaggio durante questi giorni.

Il benvenuto decido di darglielo a cantuccini e vin santo e poi gli ricordo il programma di questa fuga in Toscana: mangia, bevi e perditi nei borghi medievali tra la bellezza delle colline di ottobre.

IMG_20141022_183702

Tra il pioniere e la toscana (sostantivo) è subito amore. Saranno i troppi capelli di lei che trovano spazio e terreno fertile sulla testa di lui, chi lo sa.

IMG_20141022_184202

Giorno 1

Il primo giorno lo porto a visitare la Cantina Antinori e capisco che il ragazzo è un appassionato di vino, ottimo direi!

IMG-20141021-WA0030

Proseguendo con il connubio tra vino e cibo, decido di far provare a Simone l’esperienza della vera bistecca alla fiorentina ma la delusione però arriva presto.

Premessa: in Toscana il Chianti Classico sta alla “ciccia” come la fiorentina sta al sangue.

La situazione è questa:

Cameriere: “Vabbè la cottura non ve la chiedo neanche…”

Io: “Deve essere ancora viva!”

Simone: “Ecco io lo so che non dovrei chiederlo ma sarebbe possibile per me fare una cottura, diciamo, media? Che abbia smesso almeno di sanguinare ecco… così… a occhio…”

Cameriere: “Gli rispondi te o gli rispondo io?!”

Me la rido e cerco di spiegare le ragioni di quest’ovvia scelta, sul tipo di cottura “zazzà, e via!”, puntando sul fatto che da pioniere italiano è quasi obbligato a provare i piatti tipici del posto in cui si trova.

Il cameriere, quasi disgustato, taglia corto e dice: “Sentite, io la porto in tavola al sangue, poi ne tagliamo un pezzo per lui e la ributtiamo sulla brace”. Un giusto compromesso no? Anche Simone è d’accordo.

Conclusione:

Alla fine la bistecca è arrivata a tavola in tutto il suo sanguinoso splendore. Il cameriere non è mai più passato a chiedere di poterne prendere un pezzo per cuocerlo di più e Simone se l’è mangiata tutta in quel modo perché era semplicemente paradisiaca!

Viva la Toscana!

IMG-20141021-WA0034

Giorno 2

Il giorno seguente ho portato Simone a visitare San Gimignano, con pochi turisti! D’estate diventa un accumulo di pantaloncini corti, corpi a chiazze rosse ustionati dal sole e macchine fotografiche. Il miglior periodo per visitare questo bellissimo posto è adesso, quando il turismo di massa va in letargo per poi svegliarsi in primavera. Calice di Vernaccia di San Gimignano, passeggiata tra le mura e giro fuori porta. Ormai siamo una coppia affiatatissima!

IMG_20141016_121303

Giorno 3

E’ la volta di Certaldo, il paese di Giovanni Boccaccio. Mentre passeggiamo, mi diverto a leggere le novelle a Simone e ce la ridiamo insieme.

Pranziamo con un piatto di bruschette, affettati buonissimi e formaggi serviti con la marmellata di cipolle, il tutto servito con un ottimo rosè di Bolgheri. Grazie Vanessa!

IMG-20141016-WA0006

Dopo questi tre giorni passati insieme io e Simone siamo una coppia consolidata. Ma come tutte le più belle storie, la nostra fatta di chicchere, giri in macchina bucolici, Chianti Classico e taglieri toscani, arriva il momento dell’addio. Simone se ne andrà a Perugia all’Eurochocolate ed io rimarrò qui, tra colline e casolari.

IMG_20141022_182904

Non poteva che essere che lui l’Expedia Pioneer Italia. È lui. Solare, simpatico, calmo, affidabile, curioso, ascoltatore e raccontatore. Viaggiatore.  Sono grata che anche la nostra Italia sia raccontata e visitata in lungo e largo da una persona come lui.

Buon viaggio Simone e torna presto. La Toscana e la toscana (sostantivo) aspettano te!