Un itinerario fra i fasti del passato e i capolavori dei più grandi geni della storia, con un tuffo nelle scienze antiche. 10 musei di Firenze da vedere.

Dieci musei a Firenze per ammirare dal vivo le opere immortali che hanno cambiato la storia dell'arte: Michelangelo, Raffaello, Giotto, Brunelleschi, ma anche i monumenti e le collezioni dei Medici e degli Asburgo Lorena, mecenati e custodi di tanta bellezza.

Gallerie degli Uffizi, Sandro Botticelli, La Nascita di Venere
Gallerie degli Uffizi, Sandro Botticelli, La Nascita di Venere - , via Wikimedia Commons

1. Galleria degli Uffizi

Nel cuore di Firenze, una collezione leggendaria, che racchiude capolavori di valore incomparabile. Insieme alle sculture antiche, non perdete la Pinacoteca, con le più grandi raccolte di dipinti di Botticelli e Raffaello, ma anche la migliore pittura italiana ed europea dal Medioevo al Settecento.

Gallerie degli Uffizi, Tiziano, La Venere di Urbino - , via Wikimedia Commons

2. Galleria dell'Accademia

Nota per le sculture di Michelangelo - ne conserva ben sette, fra cui il celeberrimo David - la Galleria dell'Accademia è in realtà un museo piuttosto vario, dove ammirare i dipinti dei Primitivi toscani ma anche grandi opere del Rinascimento e dell'Ottocento, fino a un prezioso nucleo di icone russe. Gli appassionati di musica potranno deliziarsi con la collezione di strumenti d'epoca degli Asburgo Lorena, che include diversi Stradivari e il più antico pianoforte verticale esistente.

Galleria dell'Accademia, il David di Michelangelo - By Jörg Bittner Unna (Opera propria)  , via Wikimedia Commons
Galleria dell'Accademia, il David di Michelangelo - By Jörg Bittner Unna (Opera propria) , via Wikimedia Commons

3. Museo del Bargello

Il principale punto di riferimento per la scultura a Firenze, ricco di capolavori di Michelangelo, Donatello (incluso il David), Benvenuto Cellini, Verrocchio, Giambologna, Luca della Robbia. Tutte da ammirare anche le collezioni di armi e gioielli, ceramiche, avori e medaglie.

4. Museo di Palazzo Vecchio

Nell'edificio simbolo di Firenze, le bellissime sale in cui i migliori artisti italiani celebrarono la storia della città. Dai Quartieri Monumentali dei Medici agli affreschi della Sala dei Gigli, con capolavori di Donatello e Domenico Ghirlandaio, fino al prestigioso Salone dei Cinquecento, in cui lavorarono Pollaiolo e Vasari, Leonardo e Michelangelo.

Salone dei Cinquecento, Palazzo Vecchio - By Bradley Grzesiak (Own work)  , via Wikimedia Commons
Salone dei Cinquecento, Palazzo Vecchio - By Bradley Grzesiak (Own work) , via Wikimedia Commons

5. Museo delle Cappelle Medicee in San Lorenzo

Luogo chiave della storia e dell'arte fiorentina, le Cappelle Medicee ospitano i Sepolcri dei Granduchi di Toscana e dei loro familiari. Marmi e sculture ornano gli ambienti della Sacrestia Nuova, progettata da Michelangelo, e della sfarzosa Cappella dei Principi, impreziosita da grandiose decorazioni a intarsio di porfidi e graniti, madreperle e lapislazzuli, per la cui realizzazione fu creato l'antico Opificio delle Pietre Dure.

6. Galleria Palatina di Palazzo Pitti

Residenza dei Granduchi di Toscana e poi dei Re d'Italia, Palazzo Pitti è il più ampio complesso monumentale della città e ospita ben otto musei. Fra i più bei saloni del palazzo, alla Galleria Palatina potrete ammirare capolavori del Rinascimento e del Barocco, con opere di Raffaello, Andrea del Sarto, Tiziano, Rubens, Caravaggio.

Galleria Palatina, Raffaello, Ritratto di Agnolo Doni-  , via Wikimedia Commons
Galleria Palatina, Raffaello Sanzio, Ritratto di Agnolo Doni - , via Wikimedia Commons

7. Grande Museo del Duomo

Settecento anni di storia: entrare nel museo significa vedere le opere di Donatello, Michelangelo, (con la Pietà Bandini), Ghiberti, ma anche visitare la Cattedrale e il Battistero di San Giovanni, salire sul Campanile trecentesco di Giotto e sulla Cupola del Brunelleschi, icona del Rinascimento italiano.

8. Museo della Natura Morta

Duecento dipinti appartenuti ai Granduchi di Toscana rappresentano la più grande collezione europea di nature morte, con dipinti italiani, fiamminghi e olandesi. Fra fiori, frutti, pesci e cacciagione, spiccano le opere di Bartolomeo Bimbi (1648 - 1729), amato dai Medici per la sua capacità di coniugare arte e scienza.

Giardino di Boboli, Palalzzo Pitti, Giovanni Battista Pierratti (1599 - 1662), Andromeda e il mostro - By sailko, Opera propria (my camera), via Wikimedia Creative Commons
Giardino di Boboli, Palalzzo Pitti, Giovanni Battista Pierratti (1599 - 1662), Andromeda e il mostro - By sailko, Opera propria (my camera), via Wikimedia Creative Commons

9. Galleria d'Arte Moderna e altri musei di Palazzo Pitti

Un viaggio nell'arte italiana dalla seconda metà del Settecento al Novecento, in compagnia di Antonio Canova, Francesco Hayez, Giovanni Boldini, Giacomo Balla, Filippo Tommaso Marinetti. La visita può proseguire nella ricchissima Galleria del Costume, per una full immersion nella storia della moda italiana, fra argenti, porcellane e carrozze d'epoca in musei dedicati, o nel verde del Giardino di Boboli, uno dei più importanti esempi di giardino all'italiana, che con edifici e statue dall'età romana all'Ottocento si presenta come uno splendido museo a cielo aperto.

10. Museo Galileo

Nel medievale Castello d'Altafronte, oggi Palazzo Castellani, il Museo Galileo presenta una delle più importanti collezioni di strumenti scientifici al mondo, messa insieme dai Medici e dai Granduchi Asburgo Lorena. Un percorso cronologico e tematico ripercorre momenti cruciali della storia di fisica, chimica, astronomia, geografia, fra preziosi oggetti d'epoca e coinvolgenti allestimenti.

Photo credit

Foto di copertina: Gallerie degli Uffizi, Sandro Botticelli, La Primavera (Particolare) - Arte a Firenze: 10 musei da vedere