Pur essendo "uno dei deserti più aridi del mondo", il Deserto di Atacama offre un paesaggio straordinario sotto la volta di sconfinati cieli stellati.

1. Perché visitare il Deserto di Atacama

Paesaggi marziani quelli che si trovano nel nord del Cile, nel Deserto di Atacama, il luogo più arido sulla terra: canyon scolpiti dall'erosione del vento, e grandi laghi salati, ne fanno il posto ideale per testare in simulazione i rover da mandare su Marte. È questo il deserto cileno: quasi impossibile trovarvi qualcosa di verde, o qualcosa di vivo, ma sede di tre dei maggiori osservatori astronomici internazionali. Con un'altitudine che va dai 2400 metri agli oltre 4200 metri slm, in quest'area convergono infatti una serie di fattori che la rendono perfetta per l'osservazione del cielo e delle stelle: aria tersa, pochissime piogge, e quasi totale assenza di inquinamento luminoso. Il deserto cileno è un paradiso anche per i fotografi, che puntino il loro obiettivo verso il cielo o verso la terra.

Il deserto più arido della terra vede la comparsa di qualche nube tra gennaio e febbraio, e anche un po' di pioggia con qualche fortuna - By Alessandro Caproni - (https://www.flickr.com/photos/weyes/25948718422/in/album-72157637583810136/), via FlikrGuida al Deserto di Atacama - Il deserto più arido della terra vede la comparsa di qualche nube tra gennaio e febbraio, e anche un po' di pioggia con qualche fortuna - By Alessandro Caproni -

2. Cosa vedere

Da vedere assolutamente i telescopi dell'European Southern Observatory. Atmosfere lunari a Cerro Paranal, sede dell'European Southern Observatory: un tour di tre ore per uno dei migliori centri al mondo in fatto di telescopi e osservazioni astronomiche. Il tour comprende la visita all'hotel costruito per il team di scienziati del Paranal, firmato dallo studio di architettura Auer + Weber e presente nel film della saga di James Bond, Quantum of Solace.

La residenza di design per gli scienziati dell'ESO nel Deserto di Atacama - By I. Werz-Rein -Guida al Deserto di Atacama - La residenza di design per gli scienziati dell'ESO nel Deserto di Atacama - By I. Werz-Rein -

La città di San Pedro de Atacama si è andata sviluppando rapidamente negli ultimi anni arricchendosi (forse anche troppo) di hotel, resort, ristoranti e servizi per i viaggiatori essendo il punto di accesso per visitare le meraviglie racchiuse nel Deserto di Atacama. Tuttavia l'atmosfera rimane rilassata, si può approfittare di molti comfort, come connessioni wifi e ottimi cappuccini, e organizzare tour ed escursioni verso il deserto.

.jpg) Guida al Deserto di Atacama - L'aria pura e il cielo terso sono perfetti per osservare le stelle, con i telescopi o a occhio nudo - By Alessandro Caproni -

3. Escursioni nel deserto cileno

La città di San Pedro è il punto di appoggio perfetto per partire alla scoperta del deserto cileno: con un'unica escursione in auto si possono raggiungere le formazioni rocciose scolpite dal vento che formano la Valle de la Luna e la Valle di Marte (detta anche Valle de la Muerte), entrambi punti suggestivi per ammirare lo spettacolo del tramonto sul Deserto di Atacama.

Più a sud, a circa un centinaio di chilometri, si trova la Reserva Nacional de Los Flamencos (Riserva Nazionale dei Fenicotteri) che ospita al suo interno due piccoli laghi, la Laguna Miñiques e la Laguna Miscanti.

Guida al Deserto di Atacama - La Laguna Miscanti, uno dei piccoli laghi sulla Cordigliera del Sale

Partendo con un tour in auto da San Pedro si può approfittare lungo il percorso per visitare anche Toconao e Socaire, caratteristici villaggi di artigiani. Tornando poi indietro merita una sosta la Laguna Chaxa nel mezzo del Salar de Atacama, habitat di fenicotteri rosa.

Guida al Deserto di Atacama - Fenicotteri rosa sulla Laguna Chaxa nel Deserto di Atacama - By Caroline Fuhrmann (Own work) -

A pochi chilometri da San Pedro de Atacama si trova la Aldea de Tulor, uno dei siti archeologici più antichi del Cile, tra la Cordigliera del Sale e le distese di dune di sabbia. La Aldea (piccolo villaggio, in spagnolo) si compone di una serie di piccole costruzioni circolari di influenza precolombiana, collegate tra loro ed utilizzate per lo svolgimento di diverse attività quotidiane.

4. Quando andare

Il tempo in questa regione tende ad essere quasi sempre secco e soleggiato, ma il periodo migliore per visitare il Deserto di Atacama e dintorni va da marzo a dicembre: tenete a mente però che ottobre-novembre e marzo-aprile sono i mesi con meno visitatori. Evitare i periodi di luna piena se si programma di osservare le stelle.

Guida al Deserto di Atacama - La terra come Marte: qui sono stati fatti gli esperimenti con i rover da mandare sul pianeta rosso

5. Come arrivare

L'aeroporto di riferimento è quello di Santiago del Cile (Aeropuerto Internacional Arturo Merino Benìtez), servito da numerose compagnie aeree con uno scalo intermedio: Air France, Iberia e Tam Linhas. Da Santiago si raggiungere poi Calama con un volo interno, da dove si può arrivare a San Pedro de Atacama in auto o bus percorrendo un centinaio di chilometri.

LEGGI ANCHE: Deserti caldi e freddi: i 15 più affascinanti del mondo!

Photo credit

Foto di copertina: Il deserto più arido della terra vede la comparsa di qualche nube tra gennaio e febbraio, e anche un po' di pioggia con qualche fortuna - By Alessandro Caproni -

LEGGI ANCHE: Mongolia: guida al deserto dei Gobi!