Il mare, il paesaggio vulcanico e le rovine di un passato glorioso fanno di Santorini un'isola dal fascino irresistibile, la preziosa perla del Mar Egeo.

"Magia di colori, / profumo di mito, / paese di madreperla / sul nero vulcano, / e nel blu del mare / il sogno d'Atlantide / c'allunga / colonne d'avorio / verso l'azzurro del cielo...". Così il poeta Paolo Ursaia descrive Santorini, la perla delle Cicladi.

Mare

Credits: Shutterstock

Il mare di Santorini è leggenda. Alcune tra le spiagge più celebri sono quella di Perivolos, a sud, di sabbia vulcanica nera, e quella della baia di Ammoudi, a nord, nota per i suoi tramonti mozzafiato che incendiano le serate estive. La spiaggia di Kamari è la più amata dai turisti: larga e sabbiosa, è anche ben attrezzata, con ristoranti, negozi e supermercati.

LEGGI ANCHE: Le 10 isole greche più belle!

Attività

Cosa fare

Se il vostro soggiorno sull'isola non si limita a una toccata e fuga, concedetevi un tour a dorso dei muli: percorrendo sentieri sterrati, dal porto di Fira raggiungerete la cima dell'altura che domina la cittadina, da dove si gode di una vista spettacolare.

Per gli appassionati di snorkeling e boating è ricca l'offerta di tour subacquei e noleggio attrezzature, controllate le diverse proposte sul sito internet Santorini Dive Center (www.divecenter.gr).

credits: Onn Long Chea

Cosa vedere

La storia ha costellato Santorini di monumenti e chiese di alto interesse architettonico.

Akrotiri, anche nota come la Pompei dell'Egeo, è nota per il sito archeologico e il castello veneziano trecentesco, ora semidiroccato ma di notevole impatto paesaggistico. Poco più a sud, Oia offre ai turisti il più classico panorama da cartolina: la Chiesa di Panagia con le sue cupole blu, la caldera del vulcano e i tipici mulini a vento.

LEGGI ANCHE: 10 isole greche poco turistiche per una vacanza da sogno!

Sapori e vita notturna

Ristoranti

A Santorini potrete gustare il meglio della cucina greca tradizionale, declinato nella sua variante locale. Ottimi i d_olmades__,_ involtini di foglie di vite ripiene di riso, la moussaka, un delizioso sformato a base di melanzane e carne macinata, e i souvlaki, spiedini di maiale e agnello alla brace, accompagnati da salsa tzatziki. Se deciderete di provarli alla Taverna Dimitris a Oia, potrete godervi uno scatenato e tipico dopocena greco, a ritmo di sirtaki.

Santorini è rinomata anche per il vino. Le viti dell'Assyrtico producono una varietà di uva bianca che viene utilizzata nella preparazione della maggior parte dei vini locali. I suoi grappoli, lasciati appassire al sole dopo il raccolto, danno il Vinsanto, un vino liquoroso dal sapore intenso. Lo potrete degustare alla Vineria Koutsoyannopoulos, lungo la strada tra Fira e Kamari, dove si trova anche il Museo del Vino, che vale senz'altro una visita.

Vita notturna

La vita notturna a Santorini è molto vivace, animata da un gran numero di club e discoteche.

.jpg)
Image courtesy of the Koo Club

Il Koo Club (www.kooclub.gr), situato sul bordo della Caldera a Thira, è uno dei locali più trendy, con chioschi all'aperto, perfetti per chiacchiere rilassate al chiaro di luna, e una grande pista da ballo all'interno. Il Tropical Bar di Fira è ideale per chi apprezza sorseggiare un drink preparato con cura godendosi la splendida vista sul Golfo. A Firostefani trovate il Mylos Café, un club-ristorante raffinato, progettato negli spazi di un vecchio mulino a vento sulla cima di una collina.

SalvaSalva