Il Lazio non è solo Roma, anzi è limitante circoscrivere la regione al centro del territorio italiano esclusivamente alla capitale d'Italia. Spesso ci si dimentica infatti che il Lazio ha tanti sbocchi sul mare e vari laghi, nonchè un entroterra ricco di natura da scoprire. In questa guida ci concentreremo in particolare sulle spiagge del Lazio: non mancano lidi meravigliosi e arenili da visitare per un tuffo nel Tirreno fra panorami indimenticabili.

1. Cala del Prigioniero

Una delle più belle spiagge laziali è quella di Cala del Prigioniero, raggiungibile solo via barca. Questo particolare la rende unica e l'ha lasciata isolata dal grande flusso di turisti di altre location della zona del Parco del Circeo, a Latina. Si racconta che una grotta vicino la riva fu il rifugio di un soldato durante la Seconda Guerra Mondiale, da qui il nome del luogo.

2. Sperlonga

La provincia di Latina offre numerosi lidi da non mancare. Perfino a pochi chilometri dal capoluogo, nell'area Borgo Sabotino, si trovano posti dalla sabbia fine e il mare limpido. In provincia però la metà da raggiungere è Sperlonga, in particolare la spiaggia di Bazzano: amata dai locali e poco conosciuta dai turisti, è un luogo ideale dove piantare l'ombrellone.

3. San Felice Circeo

Nel Parco nazionale del Circeo, con il suo splendido promontorio sempre in bella vista, sono tante le spiagge da visitare. Quelle vicino la Grotta delle Capre, a San Felice Circeo, sono forse le migliori: merito dell'acqua cristallina del mare che sembra verde grazie ai riflessi degli arbusti circostanti.

1440px-Lazio_-_San_Felice_Circeo_-_Dettaglio_di_grotta_vicino_a_quella_delle_Capre.jpg?1562227008

San Felice Circeo, CC BY-SA 4.0, by Eloise Poitier, commons.wikimedia.org/wiki/File:Lazio_-_San_Felice_Circeo_-_Dettaglio_di_grotta_vicino_a_quella_delle_Capre.jpg

4. Lido dei Gigli

Anzio e Ostia sono le mete estive preferite dai romani e in effetti tendono a riempirsi durante la bella stagione. Per evitare la massa potete provare il lido dei Gigli vicino Anzio: dune e pinete proteggono questa spiaggia del Lazio che assomiglia a una della Sardegna.

5. Ladispoli

Sicuramente anch'essa molto affollata d'estate, la spiaggia di Ladispoli ha però dei pregi (e un colore) unici al mondo. La sabbia degli arenili della città è infatti scura con una tonalità che tende al nero: l'origine non è chiara, ma di certo questo tipo di "terra" è ricco di ferro. Per questo fare delle insabbiature nel litorale di Ladispoli non è solo piacevole, ma aiuta anche il benessere del corpo.

6. Ventotene

Davanti Latina ecco l'isola di Ventotene, casa di alcune delle spiagge migliori del Lazio. Nel comune omonimo, c'è la meravigliosa Cala Nave: gli scogli si stagliano sul panorama, mentre alle spalle dei bagnanti fiori e arbusti crescono rigogliosi.

1440px-La_pace_dei_sensi_-_panoramio.jpg?1562229563

__Ventotene_, CC BY 3.0, by Sandrino100 (commons.wikimedia.org/wiki/Category:Ventotene?uselang=it#/media/File:La_pace_dei_sensi_-_panoramio.jpg)_7. Gaeta

A pochi passi dalla Campania, Gaeta regala lidi fantastici dove stendere l'asciugamano e godere delle bellezze naturali. Con numerose spiagge spesso premiate con la Bandiera Blu, come Arenauta, Ariana, S. Agostino, Serapo, le opzioni non mancano.

8. Terracina

A proposito di Bandiere Blu, sinonimo di arenile e mare puliti, Terracina non è da meno. Le spiagge cittadine di Levante e Ponente hanno dettagli simili, ma la prima mette in mostra anche il Tempio di Giove Anxur per delle fotografie da cartolina indimenticabili.

9. Montalto Marina

Quasi al confine con la Toscana c'è Montalto Marina: un villaggio piccolo con una spiaggia libera estesa e tranquilla dove fuggire dal caos delle grandi città e godere della brezza che viene dal Tirreno.

10. Santa Severa

A soli 50 km da Roma, Santa Severa nel comune di Santa Marinella è una spiaggia del Lazio amata per la sua sabbia fine e la macchia mediterranea della Maremma nelle vicinanze. Il castello locale si erge sul bagnasciuga dall'anno 1000.

1440px-Severa-windsurf.jpg?1562230300

Santa Severa, CC BY-SA 3.0, by Fczarnowski (it.wikipedia.org/wiki/Santa_Severa_(Santa_Marinella)#/media/File:Severa-windsurf.jpg )

11. Palmarola

Fra le isole dell'arcipelago di Ponza spicca Palmarola, in provincia di Latina. Qui si può provare anche un tipo di arenile diverso dagli altri laziali dato che nelle spiagge dell'isola, soprattutto in quella di Cala del Porto, ci sono più sassolini e rocce. La visuale però è sempre incantevole.

12. Torre Astura

Nettuno è un'altra località abbastanza frequentata, ma basterà chiedere informazioni per Torre Astura per avere un lido più privato e confortevole. A poca distanza dalla riva ecco la torre che dà il nome alla zona, eretta intorno al 1200.

Torre_Astura_by-RaBoe_041.jpg?1562249919

__Torre Astura, CC BY-SA 3.0, by Ra Boe, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Torre_Astura_(Nettuno)?uselang=it#/media/File:Torre_Astura_by-RaBoe_041.jpg

13. Riva dei Tarquini

Storia e bellezze naturali si fondono anche a Tarquinia, provincia di Viterbo. In località Riva dei Tarquini bellezza e tranquillità definiscono al meglio questo paese sul mare, mentre la necropoli etrusca a pochi chilometri dal centro cittadino è un tuffo, questa volta metaforico, nei tempi antichi.

14. Vindicio

Formia gode anch'essa di fama di location turistica affollata, ma nella locale spiaggia di Vindicio gli spazi sono grandi e la brezza marina, insieme allo splendido panorama, mettono d'accordo tutti.

15. Scauri

I piccoli borghi con reliquie dell'Antica Roma sono numerosi nel Lazio, ma solo pochi villaggi possono abbinare anche una spiaggia degna di nota. Scauri, provincia di Latina, è uno di questi e ben rappresenta una di quelle gemme nascoste del Lazio da esplorare.

LEGGI ANCHE: Le 20 cose da vedere in Lazio tra storia e natura!

Photo credit

Foto di copertina: Borgo Sabotino (CC BY 3.0, by Deblu68, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Borgo_Sabotino?uselang=it#/media/File:Lazio_-_Foce_verde(LT)_-_tramonto.jpg )