Le ville in Veneto costituiscono un importantissimo patrimonio culturale per la regione. Testimonianza degli sfarzi della Repubblica di Venezia, sono state costruite tra il 1400 e il 1800, pensate che ci sono più di 4000 ville venete da visitare. Di queste abbiamo scelto le 20 migliori, prendendo in considerazioni le meravigliose ville palladiane e quelle distribuite lungo il corso del Brenta, ma anche alcune gemme poco conosciute. Andiamo alla scoperta delle più belle ville venete.


Ville Palladiane

1. Villa Godi Malinverni

Situata a Lugo di Vicenza questa è la prima villa palladiana di certa attribuzione. L'aspetto esteriore è austero e quasi privo di decorazioni, mentre i nove saloni del corpo centrale, aperti al pubblico, sono riccamente decorati con le opere di vari pittori, tra cui il Padovano. La villa è circondata da magnifici giardini storici adornati di statue e, al suo interno, un padiglione ospita un museo paleontologico con un'ampia collezione di fossili.

2. Villa Almerico Capra

Forse la più nota della ville palladiane, nota anche come La Rotonda, questo magnifico edificio domina la campagna vicentina ed è stata persino immortalata dalle parole di Goethe. Sintesi perfetta di cubo e sfera, è l'unica delle ville del Palladio con una volta a cupola, e una facciata che si ripete identica sui quattro lati per creare una struttura che è la perfetta unione di villa e tempio.

Villa-Rotonda-Palladio.jpg?1587650202Quinok / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)

3. Villa Chiericati

La struttura a tempio, che ha trovato la sua perfezione nella Rotonda, parte da qui. Villa Chiericati è la prima tra le ville palladiane ad adottare il modello così tipico delle architetture del Palladio, con un pronao che si innesta sulla struttura della villa tradizionale. La villa si trova a Grumolo delle Badesse, sulla strada che esce da Vicenza in direzione Padova.

4. Villa Angarano

Questa maestosa villa si trova a Bassano del Grappa, e fu commissionata da Giacomo Angarano al Palladio. La villa che vediamo è solo in parte quella originale: del celebre architetto veneto sono rimaste le barchesse, mentre il corpo centrale è opera del Margutti. La villa è tuttora attiva e, in occasione di visite su appuntamento, si possono acquistare l'olio e il vino prodotti dall'azienda agricola.

5. Villa Trissino

In un viaggio alla scoperta delle ville palladiane questa è una tappa fondamentale per capire dove nasce lo stile del noto architetto veneto. Fu proprio Trissino a scoprire il talento del giovane Palladio, e a contribuire notevolmente alla sua formazione, partendo dal cantiere di questa splendida villa con forti richiami all'architettura romana. È possibile visitare Villa Trissino solo su prenotazione da aprile a novembre.

6. Villa Contarini

Una delle più grandi e maestose di tutte le ville venete, situata nel grazioso centro storico Piazzola sul Brenta, Villa Contarini rientra nel circuito delle ville della riviera del Brenta. L'attribuzione del progetto al Palladio è stata confermata da alcuni documenti scoperti di recente, ed è uno dei suoi progetti più imponenti con una lunghezza di ben 180 metri. Teatro di numerosi eventi è aperta al pubblico, offrendo le sue splendide sale e il suo enorme parco che si estende sul lato settentrionale della villa.

Villa_Contarini_veneto.jpg?1587650302

Marcok / it.wikipedia / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

7. Villa Emo

La famiglia Emo commissionò la costruzione di questa villa a Fanzolo di Vedelago, nel trevigiano, a un Palladio con ormai vent'anni di carriera alle spalle. La maturità dell'architetto si può notare dalla completezza delle caratteristiche architettoniche, su tutte la facciata classica come il pronao del tempio greco, ossia le quattro colonne, qui di ordine dorico, e il frontone decorato. Il giardino ha perso il suo disegno attuale ed è frutto di una rielaborazione ottocentesca che lo rende comunque incantevole e impreziosito da un ricco ecosistema.

8. Villa Foscari

Tappa fondamentale nell'itinerario delle ville lungo il Brenta è questa magnifica villa veneta, nota come La Malcontenta. La simmetria dell'edificio serve a creare due appartamenti identici per ciascuno dei committenti, affiancati a uno spazio centrale comune e di rappresentanza. Elemento architettonico eccezionale è il portico che si apre sulla facciata rivolta verso il fiume.

Villa_Foscari-veneto.jpg?1587650384

Andrea Palladio / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)

9. Villa Barbaro Volpi

In un bellissimo angolo del trevigiano, vicino al borgo di Asolo, questa è la più importante villa del Palladio di Treviso. La villa è tuttora vissuta dalla famiglia che ne commissionò la costruzione quasi cinquecento anni fa, continuando nella tradizione con un'intensa attività agricola e vinicola. La villa e il tempietto annesso permettono di vedere in un solo luogo i capolavori di tre grandi artisti: le architetture del Palladio, i dipinti del Veronese e le sculture del Vittoria.

Le ville venete

10. Villa Pisani

La riviera del Brenta, continuazione naturale del Canal Grande, era una delle location preferite dalla nobiltà veneziana per costruire le loro ville, in una zona tranquilla, verde e vicina a Venezia. Villa Pisani è uno degli esempi più gloriosi del livello di sfarzo e bellezza raggiunto dalle ville venete costruite in questa zona dalla nobiltà veneziana. Oggi è un museo nazionale dove ammirare opere del Settecento e Ottocento nelle sue 114 stanze riccamente ammobiliate.

11. Villa Tiepolo Passi

Questa villa veneta seicentesca è tutt'ora abitata dai suoi proprietari, che ne hanno fatto la sede di una moderna azienda attiva negli ambiti del turismo culturale, dell'ospitalità e della cultura. I visitatori possono fruire del patrimonio artistico della villa: affreschi, statue, arredi d'epoca, che li porterà a conoscere meglio la storia di Venezia in terraferma. Da non perdere i prodotti bio, su cui spicca il loro eccellente prosecco.

Villa-Tiepolo-Passi.jpg?1587650452

Gaiapassi / CC BY-SA (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0)### 12. Villa Arvedi

A pochi chilometri da Verona si trova la villa veneta più maestosa di tutta la provincia. Villa Arvedi, in una posizione dominante sulla Valpantena, si distingue non solo per la sua architettura e le sue imponenti dimensioni, ma anche per il suo elegante giardino all'italiana e le vigne che la circondano. Il fiore all'occhiello è la Sala dei Titani, alta 12 metri e affrescata da Ludovico Dorigny.

13. Villa Cordellina Lombardi

Realizzata nel Settecento, la Villa Cordellina Lombardi in Montecchio Maggiore è ora la sede di rappresentanza della Provincia di Vicenza. Giambattista Tiepolo ne decorò il salone con un ciclo di affreschi e il corpo padronale, disegnato da Massari, è chiaramente ispirato alle ville palladiane. La villa è aperta al pubblico tutto l'anno, con la possibilità di visite guidate.

14. Villa Bertolo Valmarana 'ai Nani'

Questa villa ospita un favoloso ciclo di affreschi del Settecento italiano ad opera di Giambattista e Giandomenico Tiepolo. È nota come la villa "Ai Nani", per via delle 17 statue di nani grotteschi, che riproducono i classici personaggi protagonisti della Commedia dell'Arte. La villa si affaccia sulla Valle del Silenzio, un'area cara a Fogazzaro - la cui moglie era membro della famiglia Valmarana - che visse per un periodo della sua vita in questa villa.

Villa_Valmarana_ai_Nani_2.jpg?1587650523Marcok di it:wikipedia / CC BY-SA (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/)

15. Villa Barbarigo Pizzoni Ardemani

Quando la casa padronale passò nelle mani della famiglia Barbarigo, fu dotata di uno dei giardini più impressionanti tra tutte le ville venete. La struttura della villa è semplice ma il giardino è la principale ragione per la visita. Apparentemente il suo disegno fu affidato al Bernini e ora rimane visitabile in tutto il suo splendore tra statue, un labirinto di bosso e le fontane funzionanti.

16. Villa dei Vescovi

Questa villa del Cinquecento immersa nel verde dei colli Euganei, a sud di Padova, ha un importante ruolo nel panorama delle ville venete. È proprio qui che si inaugura lo stile classico, ispirato alle domus romane, che influenzerà il Palladio. Villa dei Vescovi rappresenta un raffinato connubio tra umanesimo e architettura: nasce infatti con l'intento di essere sede di un circolo intellettuale dove natura e bellezza stimolassero quei pensieri elevati indispensabili per un buon governo.

17. Vigna Contarena

Questa villa fu costruita nel XIV secolo dalla nobile famiglia veneziana dei Contarini degli Scrigni. Come location scelsero Este, una bellissima località ai piedi dei colli Euganei, un luogo ideale per le attività di caccia e di vendemmia a cui la villa era destinata, circondata com'era da vigne e boschi. Il principale motivo per visitare questa villa veneta è l'Orto Segreto del XVII secolo, una spettacolare mix tra giardino all´italiana e giardino pensile persiano.

ville-venete-Vigna_Contarena.jpg?1587650664

Guidocaporali at Italian Wikipedia / Public domain### 18. Castello del Catajo

Le sue dimensioni, l'aspetto e il nome stesso mette una certa distanza tra questa struttura e le altre ville venete, ma rientra perfettamente nella stessa categoria. La villa è aperta al pubblico e il biglietto di ingresso include una guida che vi permetterà di apprezzare al meglio la storia di questa nobile dimora e le sue opere d'arte, dalle sculture della Fontana dell'Elefante ai meravigliosi affreschi.

19. Villa Emo Capodilista

Situata nel territorio dei colli Euganei, a sud di Padova, questa villa veneta è imperdibile per i giardini all'inglese che la circondano. La sua struttura insolita testimonia la sua origine come casa da caccia anziché di villa tradizionale, e la sua particolare architettura le ha conquistato un ruolo nel film Il Mercante di Venezia con Al Pacino. Oltre alla villa e ai suoi giardini vanno esplorati i terreni circostanti che includono anche l'agriturismo La Montecchia e una vasta coltivazione di uve da vino.

20. Villa Ca' Marcello

Splendida villa veneta in stile palladiano di origine cinquecentesca e ampliata nel XVIII. La famiglia Marcello, di nobili origini veneziane, tutt'ora gestisce la villa come abitazione e attività, cinquecento anni dopo la sua costruzioni. Con il suo incredibile patrimonio artistico, il giardino all'italiana e il parco secolare all'inglese, la villa Ca' Marcello è una location molto ambita per i matrimoni.

LEGGI ANCHE: 10 itinerari in Veneto da non perdere!

Photo Credits

Foto di copertina: Di Hans A. Rosbach - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3124485

LEGGI ANCHE: I 15 borghi medievali in Veneto da visitare!