Grazie al ricco patrimonio di acque curative, le terme in Sicilia sono numerose e particolarmente benefiche. Ecco le migliori 7!

L'isola vanta una tradizione termale antica, grazie alla particolare natura del suolo, al clima mite e all'intensa vita sotterranea dell'Etna, il gigante "buono", Patrimonio Unesco dal 2013. Vediamo insieme le 7 migliori terme della Sicilia.

1. Terme Segestane e Terme di Castellamare del Golfo - Trapani

Per lo storico greco Diodoro Siculo, le fonti termali furono preparate dalle ninfe per Eracle. Per il maestro ellenico Dionisio di Alicarnasso, la località di Egesta fu scelta da Enea per lasciarvi gli esuli di Troia degenti: qualunque sia la verità, le Acque Segestane vantano una storia lunga e prosperosa. Sorte tra il 1960 e il 1990 vicino la località di Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, le terme Segestane hanno un'origine vulcanica e rientrano tra le acque ipertermali sulfuree alcaline e altamente mineralizzate. Insieme alle due sorgenti interne (la Nuova Sorgente e la Grotta Regina), in cui è possibile fare bagni termali, fanghi e antro-terapia, utili in caso di malattie reumatiche e respiratorie, è presente una terza sorgente, il Bagno delle Femmine, esterna allo stabilimento e libera, con polle chiamate "del Cremiso", che affiorano direttamente dal Fiume caldo ad una temperatura di 44° e 46°.

Le acque benefiche e sulfuree delle Libere Terme Segestane - By Di Davide Mauro (Own work), via Wikimedia Creative Commons

2. Terme di Vulcano - Isola Vulcano

Le Terme di Vulcano nascono come pozze di acque ipertermali sulfuree a cielo aperto, circondate da colline fumanti di zolfo a pochi passi dalla riva del mare. Ideali per combattere le patologie respiratorie e articolari, i bagni termali di Vulcano regalano sensazioni di benessere e relax fin dal primo "bagno" nel fango caldo. Da qualche anno le terme non sono più gratuite ma vengono gestite da una società che si occupa della manutenzione e la pulizia delle aree interessate. Nel biglietto d'ingresso è compreso l'utilizzo delle pozze termali, dei bagni sulfurei in mare e delle inalazioni presso le fumarole.

3. Terme di Sciacca - Agrigento

Famose in tutto il mondo per la presenza delle "grotte vaporose", dette anche Stufe di San Calogero, le Terme di Sciacca sorgono sulla colonia greca di Selinunte, dove già all'epoca della Magna Grecia, rappresentavano un centro termale famoso e noto per le sue proprietà miracolose. Classificate come salso-bromo-iodiche, sulfuree e ipertermali, grazie alla loro temperatura che supera naturalmente i 50°, le Terme di Sciacca sono indicate per il trattamento dei disturbi alle vie respiratorie e al sistema osteo-articolare. Secondo la leggenda, le prime terme di Selinunte, furono costruite grazie all'ingegno del mitologico Dedalo, il brillante inventore sfuggito alle grinfie del re di Creta Minosse.

Sciacca: acqua termale sulla spiaggia - By magalibobois, via Wikimedia Creative Commons

4. Terme Acqua Pia - Montevago

Nel cuore della Sicilia, a metà strada fra Castelvetrano e Sciacca, nel territorio noto come "Valle del Belice", sorge il piccolo paesino di Montevago, noto per le sue acque termali benefiche e un po' magiche, grazie alla leggenda che le avvolge. Presso queste acque calde e sulfuree, infatti, venivano spesso a bagnarsi Cinzio e Corinzia, due giovani pastori che celebravano riti in onore della dea Venere. La dea dell'amore commossa per la loro affezione donò loro l'immortalità, trasformando Cinzio in un fauno e Corinzia in una ninfa. Le terme sono costituite da piccole vasche in pietra, alimentate da cascatelle, che accolgono le piscine ad una temperatura che sfiora i 40 gradi che regalano un benessere psico-fisico e una migliore qualità della vita. Insieme alle piscine e al centro benessere, sono presenti un parco giochi, un'area pic-nic e una zona di sosta per camper.

Le piccole vasche in pietra delle Terme Acqua Pia

5. Terme di Termini Imerese - Palermo

Termini Imerese è un suggestivo paesino della provincia di Palermo, posto sulla sommità di un promontorio e affacciato sul magnifico Golfo di Palermo, celebre per le sue acque ipertermali di origine vulcanica che sgorgano da due sorgenti. Ricche di leggende mitologiche popolate da ninfe ed eroi, le Terme di Termini Imerese, sono spesso prescritte per la cura di patologie cardiovascolari, dell'apparato locomotore e delle vie del ricambio e offrono vari trattamenti tra cui inalazioni, fanghi, idroterapia emassoterapia. Lo stabilimento termale principale di Termini Imerese fu annesso al Grand Hotel delle Terme, su un progetto neoclassico di Damiani Almejda nel 1900.

Panoramica del Golfo di Palermo da Termini Imerese - By Allie_Caulfield from Germany, via Wikimedia Creative Commons

6. Alì Terme - Messina

Sulla costa ionica della Sicilia, affacciata sul mare, spicca la cittadina di Alì Terme, una delle sorgenti termali più antiche e più famose dell'isola, che - si dice - furono frequentate anche dal filosofo Cartesio. Le Terme di Alì vantano ben due fonti ipertermali: la Sorgente Marino, che sgorga alla temperatura di 39.5° e la Sorgente Granata-Cassibile che sgorga alla temperatura di 46.5°. Entrambe le acque hanno un potere benefico nelle affezioni dell'apparato uditivo, respiratorio e del sistema nervoso. Lo zolfo migliora la funzione olfattiva e attiva il metabolismo cellulare mentre lo iodio e il bromo conferiscono a queste acque attività antisettica e sedativa. Numerosi anche i trattamenti curativi, fra cui fangoterapia, balneoterapia, ed altre terapie convenzionate con il Servizio Sanitario Nazionale.

Le Ali Terme vantano due fonti ipertermali, quelle di Marino e di Granata - Cassibile

7. Terme di Acireale - Catania

Ai piedi dell'Etna nascono le Terme di Acireale: acque terapeutiche che sgorgano dalla sorgente greco-romana di Santa Venera al Pozzo ad una temperatura di 21°/22°. Classificate come sulfuree, salso-bromo-iodiche e radioattive, le Terme di Acireale raccontano la storia della Sicilia grazie alle tante leggende che la caratterizzano, tra cui la credenza che il sangue di Santa Venera, la patrona di Acireale, con il suo martirio avesse dotato le acque di poteri miracolosi. Le terme vengono utilizzate in vari trattamenti, tra cui l'humage, le inalazioni, il lavaggio nasale e le insufflazioni endotimpaniche. Sono utilizzate anche per la maturazione di un fango realizzato con l'argilla vulcanica di Acireale e fatto macerare nell'acqua sulfurea.


Photo credit

Foto di copertina: L'Isola di Vulcano - By Brisk g, via Wikimedia public Domain

LEGGI ANCHE: Le 6 più belle terme all'aperto in Italia!