È generalmente condiviso che l'origine dei Pride festival coincide con i moti di Stonewall del 1969 a New York. Cinquant'anni più tardi la ricorrenza viene celebrata in tutto il mondo con manifestazione bellissime, colorate e sempre più frequentate. Alcune hanno raggiunto una tale reputazione da essere diventate meta di viaggi, un'ottima occasione per una city break.

Il mercato del viaggio sta rispondendo con entusiasmo a una sempre più crescente richiesta, offrendo non solo hotel e strutture gay-friendly, ma interi pacchetti di viaggio dedicati, tour operator e app. Alcune mete si sono specializzate nell'organizzazione di matrimoni e per ospitare viaggi di nozze, ma ci sono soluzioni di viaggio anche per turisti single.

In Europa i paesi più visitati sono la Francia, la Spagna e l'Italia, tre nazioni che vengono spesso scelte anche come destinazione per la luna di miele o come location per il matrimonio, visto i paesaggi mozzafiato e le incantevoli città che si possono trovare a ogni angolo dei loro territori. Fuori dall'Europa le principali destinazioni sono gli Stati Uniti e la Cina. Gli USA, in particolare, sono una meta molto importante per il turismo LGBT+, non solo è lì che è partito il movimento Pride, ma perché possono vantare alcune delle città più progressiste al mondo, come per esempio New York o San Francisco.

Dunque cosa aspettate a partire? Se siete ancora in cerca di ispirazione date un'occhiata alla nostra sezione city break, con i migliori consigli per una vacanza in città. Oppure, se state cercando relax e terme guardate i nostri articoli della sezione vacanze benessere.