Negli anni sessanta, appena concluso un investimento fatto quasi a scatola chiusa in terra sarda, il giovane Principe Karim Aga Khan, britannico, erede di un grande impero economico e finanziario, si reca in visita ai suoi nuovi possedimenti: quello che vede supera di gran lunga le aspettative, l'area costiera appena acquistata denominata allora Monti di Mola lo fa innamorare all'istante e tra tutte, si dice, sceglie come sua favorita una spiaggia, un luogo da sogno, Poltu di li Coggi, che da allora viene chiamata la spiaggia del Principe.

Se la Costa Smeralda oggi è un paradiso delle vacanze con strutture ricettive di altissima qualità, servizi, ed un'offerta turistica strepitosa, tanto se non tutto lo si deve agli investimenti e alla lungimiranza dell'Aga Khan che con la creazione del Consorzio Costa Smeralda ha promosso da allora uno sviluppo importante ma attento a mantenere intatta la natura di un luogo tanto prezioso.

4010883814_37dbf6861e_o_%281%29.jpg?1559151773

Sardegna Costa Smeralda By Fry_theonly, Under Creative Common License CC BY SA 2.0, https://www.flickr.com/photos/fryandtricky/4010883814

La spiaggia del Principe

La spiaggia si trova nei pressi del comune di Romazzino a circa mezz'ora di automobile da Olbia, verso nord. Arrivarci non è complicato, una volta lasciata la macchina in uno dei due parcheggi a pagamento, si può scegliere se percorrere un sentiero breve e piuttosto impervio o uno leggermente più lungo ma comodo specialmente in caso abbiate passeggini al seguito, in entrambi i casi in una manciata di minuti vi si spalancheranno le porte di questo piccolo paradiso! La spiaggia del Principe è una sottile lingua di sabbia fine e bianchissima incastonata in una baia a forma di arco che con le sue rocce di granito rosa e la macchia mediterranea tutto intorno sembra proteggerla come una perla rara.

L'arenile, lungo un centinaio di metri, è diviso al centro da un gruppo di rocce e spesso sulla sabbia si trovano piccoli accumuli di posidonia che riempiono l'aria col tipico profumo mediterraneo estivo. Se non amate portare da casa ombrellone e sdraio non preoccupatevi, c'è la possibilità di noleggiarli in loco, per il resto non ci sono stabilimenti balneari, la spiaggia è libera e per rifocillarsi c'è un chioschetto attrezzato.

26261397059_ff40c269f8_o.jpg?1559117091La spiaggia preferita dell'Aga Khan by Specchio.nero, Under Creative Common license CC BY SA 2.0, https://www.flickr.com/photos/65242918@N05/26261397059

Cosa fare

Una volta sistemati godetevi la natura e i toni azzurri del mare di uno dei tratti di costa più belli di tutta la Sardegna. L'acqua si fa profonda gradatamente, la temperatura estiva è gradevole e i bambini l'adoreranno. Il granito presente sul fondo insieme ad una sabbia che non crea polvere, rendono il mare talmente trasparente da invogliare anche i più pigri a indossare la maschera e fare un po' di snorkeling per osservare da vicino la moltitudine di pesci che popolano queste acque.

Luglio e agosto come prevedibile sono i mesi con più affluenza turistica ed in questo caso il consiglio è di visitare il litorale approfittando delle prime ore del mattino , del resto da una delle spiagge che spesso viene citata tra le più belle del mondo non ci si può aspettare altrimenti! Optate per i mesi più tranquilli come giugno e settembre, il caldo non è mai soffocante e non dovrete sgomitare per accaparrarvi un posto in prima fila.

divers-diving-enjoyment-734725.jpg?1559150894

People snorkeling by Noz Urbina, Under Creative Common License CC 0, https://www.pexels.com/photo/photo-of-people-snorkeling-underwater-734725/

Cosa vedere

Se avete scelto la Costa Smeralda per le vostre vacanze siete quel genere di persone che ama le cose belle! La zona costiera della Gallura offre infatti altre spiagge da non perdere come quella di Cala di Volpe, Cala Granu o ancora la spiaggia di Romazzino poco più a nord di quella del Principe. Verso l'entroterra invece una visita la meritano fla cittadina di Arzachena, con le sue splendide chiese e gli stagni di Saloni dove trovano un habitat perfetto diverse specie di uccelli palustri e i fenicotteri.

Anche la storia ha un ruolo importante in questa parte della Sardegna e in località Capichera troverete una testimonianza interessante della civiltà nuragica: il complesso archeologico del Nuraghe La Prisgiona con il suo villaggio. E poi ancora Golfo Aranci e il promontorio di Capo Figari, le isole di Li Nibani e gli eleganti paesini di Porto Cervo e Porto Rotondo dove tra le feste esclusive durante le sfrenate serate estive vi sentirete vip per una notte!

1200px-Nuraghe__La_Prisgiona__%28Arzachena%29._-_panoramio.jpg?1559151206

Nuraghe la Prisgiona by Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=56823399

Photo Credits

Foto di copertina: Costa Smeralda, Sardegna by Winkelbhorer Under Creative Common license CC BY SA 2.0 https://www.flickr.com/photos/winkelbohrer/19058712810