Destination Full Name: 
Milano (e dintorni), Italia
Destination Show Name: 
Milano (e dintorni)
Destination ID: 
180012
Things to do URL: 
https://www.expedia.it/Cose-Da-Fare-a-Milano.d180012.Guida-Viaggi-Attivita
I 4 quartieri di Milano più trendy

I 4 quartieri di Milano più trendy

Le architetture di Isola e le eleganti vie a Brera, via Tortona e Corso Sempione, strade storiche e locali di tendenza nei quartieri di Milano alla moda.

Concedersi un aperitivo al tramonto o passeggiare in un parco lasciandosi trasportare dai suoni, dall'indole vibrante di una città poliedrica. Basta poco per respirare l'anima “chic” di Milano, che sguscia dai grattacieli di Isola, dai palazzi di Brera, dalla tronfia architettura dell'Arco della Pace, concedendo ad alcune zone della città un appeal che non passa mai di moda. Ecco i 4 quartieri di Milano più trendy!

Isola, la movida all'ombra dei grattacieli

L'anima operaia di Milano è racchiusa tra le case di ringhiera e i grattacieli del quartiere Isola. Questa Manhattan in miniatura, che si sfilaccia all'ombra della Torre Unicredit, è separata da Porta Garibaldi dall'omonima stazione. Dalla fermata “Isola” della metropolitana potrete iniziare il vostro giro scoprendo il caratteristico bosco verticale, due edifici residenziali, tra via Federico Confalonieri e via Gaetano de Castilla, che spiccano per le ampie terrazze coperte da piante.

Da Bio.it (via Federico Confalonieri, 8) potrete concedervi un piccolo spuntino prima di raggiungere piazza Gae Aulenti. Da qui è possibile godere dello skyline della città, stretti in un avveniristico abbraccio tra il grattacielo Pirelli, le Torri Garibaldi, la Torre Galfa, le torri residenziali Solaria, Solea e Aria.

Se decidete di trascorrere la serata a Isola non dimenticate di dare un'occhiata agli spettacoli in programma al Teatro Verdi di via Pastrengo e agli eventi organizzati dall'Hollywood, in Corso Como, 15.

Milano, i due edifici del Bosco verticale fotografati dalla Torre Unicredit By Luca Nebuloni from Milan, Italy (Milan_7899) [CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons
Milano, i due edifici del Bosco verticale fotografati dalla Torre Unicredit By Luca Nebuloni from Milan, Italy (Milan_7899)
[CC BY 2.0 (http://creativecommons.org/licenses/by/2.0)], via Wikimedia Commons

Tortona, da area industriale a icona del design contemporaneo

Il quartiere Tortona, cuore pulsante del dinamismo e della creatività milanese, si snoda lungo il triangolo che racchiude le vie Savona, Tortona e Stendhal, non troppo distante dai Navigli. Passeggiando in questa zona molto apprezzata dai cultori dell'happy hour sarà facile imbattersi in atelier di fotografia, sale mostra e laboratori artistici. Al MUDEC - Museo delle Culture di via Tortona 56 apprezzerete alcune mostre temporanee oltre alla collezione permanente che ripercorre il patrimonio etno-antropologico di Milano (www.mudec.it).

Passando di fronte al civico 35, dove ha sede il prestigioso Nhow Hotel aguzzate la vista per individuare qualche volto noto dello spettacolo o della musica internazionale, ospiti abituali di questo edificio. Al civico 9 di via Vigevano, la Fondazione Arnaldo Pomodoro dedica agli appassionati di arte contemporanea un ampio spazio espositivo che ripercorre l'attività dello scultore.

Concludete la visita al quartiere Tortona concedendovi un raffinato aperitivo a base di sushi, da Basara (via Tortona, 12) nonostante i prezzi non siano modici.

Milano, riflessi lungo un naviglio.
Milano, riflessi lungo un naviglio.

Brera, il raffinato quartiere degli artisti

L'indole romantica e bohémienne di questo quartiere scaturisce dalla magia delle viuzze strette acciottolate tra gli scorci sorprendenti e i caffè letterari che orbitano intorno a via Brera. Al civico 28, il Palazzo di Brera - un esempio di arte tardo barocca che sorge sui resti di un convento trecentesco - accoglie la celebre Pinacoteca, l'Osservatorio astronomico, l'Orto botanico, l'Accademia di Belle Arti. Dal martedì alla domenica potrete ammirare i celebri capolavori della Pinacoteca, nel corso di un itinerario che dal Bacio di Hayez vi condurrà alla scoperta delle opere di artisti illustri, da Raffaello a Mantegna, da Caravaggio a Piero della Francesca.

L'Orto botanico è un giardino storico dedicato alla ricerca e alla didattica, un vero museo all'aperto attraversato da vasche settecentesche. Nella vicina piazza della Scala apprezzerete la facciata di quello che Stendhal aveva definito “il primo teatro del mondo”. Prima di lasciare questo quartiere concedetevi un ricco aperitivo a base di pasta, pesce, verdure, circondati dai cimeli sportivi di Botinero (via San Marco, 3).

Ingresso della Pinacoteca di Brera.
Ingresso della Pinacoteca di Brera.

Corso Sempione, il cuore della Milano da bere

Dalla fermata “Gerusalemme” della metropolitana arriverete, in pochi minuti, a Corso Sempione. Questo scorcio di Milano, un tempo apprezzato da regnanti e imperatori, accoglie oggi il popolo della movida e dell'aperitivo. Sorseggiare un cocktail al tramonto con vista sull'Arco della Pace o sul Castello Sforzesco è un'esperienza seducente, tipicamente milanese. L'ambiente in stile gotico con tanto di candele e capitelli de La Chiesetta (via Paolo Lomazzo, 12) un edificio sconsacrato settecentesco nel cuore della Chinatown milanese, trasformato in un originale locale, renderà originale il vostro aperitivo. Da assaggiare la “Sangria del Priore” e i “Chupitos della Parrocchia” preparati da Don Angel.

Prima di raggiungere Parco Sempione - dove vi concederete un momento di relax tra pioppi e ippocastani – non dimenticate di fare un salto da Il massimo del gelato (via Lodovico Castelvetro, 18), tappa obbligata per gli amanti del cioccolato.

LEGGI ANCHE: 20 cose da fare a Milano!

Photo credit

Foto di copertina: Uno scorcio di Parco Sempione con, sullo sfondo, l'Arco della Pace.

LEGGI ANCHE: Cosa vedere a Milano tra arte, moda e design!

Samantha De Martin