Verona

Guida di viaggio
Verona
Città dell'amore eterno, un viaggio a Verona è un tuffo in una città a misura d’uomo, ricca di eleganza e che vi permetterà di scoprire i luoghi della famosa tragedia shakespeariana. Nata sulle rive dell’Adige e di origine romana, Verona ha un passato importante. Annessa alla Repubblica di Venezia nel 400, assoggettata dal dominio Napoleonico ed Asburgico fino a metà 800, diventò indipendente con l’unità d’Italia assumendo un importante ruolo amministrativo e militare. Nonostante la città è celebre in tutto il mondo per la novella di Shakespeare e per i milioni di turisti che ogni anno si recano a visitare la casa di Giulietta ammirandone il famoso balcone, ci sono moltissime offerte viaggio a Verona, proprio per i suoi tesori architettonici e per le sue origini antichissime. La topografia della città permette di scoprirla camminando comodamente tra le sue vie medievali senza l’utilizzo di mezzi, ammirando le sue peculiarità uniche anche nel corso di un weekend.

Un itinerario breve ma intenso per gustarla, può essere il seguente: Punto di partenza, l’Arena di Verona, il simbolo di Verona. Situata nella bellissima Piazza Bra’, rievoca atmosfere antiche ed incanta con i suoi numerosi spettacoli lirici tutto l’anno. Lungo il fianco occidentale della piazza è possibile ammirare le mura comunali e l’imponente Palazzo della Gran Guardia. A sud si trova il neoclassico Palazzo Barbieri mentre sul lato settentrionale è ospitato il rinomato Liston, la passeggiata veronese per eccellenza. Alla fine del Liston si imbocca via Mazzini, la più frequentata ed elegante via della città, che sfocia in Via Cappello. Qui,al n.23, si possono visitare la Casa di Giulietta ed il celebre balcone. Edificio del XIII secolo con mattoni a vista e portale gotico, un tempo dimora dei Dal Cappello, presenta all’interno mobili e dipinti di vari secoli, incisioni d’epoca riguardanti Romeo e Giulietta.

A pochi passi dalla casa si giunge a Piazza Erbe, antico forum romano circondato dalla Torre dei Lamberti e dalle affrescate Case Mazzanti sul lato destro, dalle case del Ghetto e dalla merlata Domus Mercatorum sul lato sinistro. Sullo sfondo della piazza si possono vedere la Torre del Gardello e il barocco Palazzo Maffei. Nella vicina Piazza dei Signori, dove capeggia la statua di Dante, si possono ammirare il Palazzo del Comune o della Ragione e il cortile del Mercato Vecchio con la scala della Ragione. Seguono a ruota il Palazzo del Capitano e il Palazzo del Governo, oggi sede dell’Amministrazione Provinciale e della Prefettura. A quest’ultimo appartiene anche il palazzo della Loggia di Fra’Giocondo. Oltrepassato il Palazzo del Capitano è d’obbligo una visita alle Arche Scaligere, le monumentali tombe dei Signori di Verona sul sagrato della Chiesa di S. Maria Antica. Non lontano da qui percorrendo Via Sottoriva (una delle strade più caratteristiche della città) si giunge in prossimità dell’Adige e si apre alla vista il Ponte Pietra oltre il quale si trova lo storico Teatro Romano, costruzioni romane risalenti al I sec. a.C. A breve distanza il Duomo, che darà il giro di boa del percorso.

Tornando poi verso Piazza Erbe si giunge rapidamente all’antica Porta Borsari dove l’omonimo corso Il corso sfocia in Corso Cavour, dove si trovano l’Arco dei Gavi e l’imponente Castelvecchio, importante residenza scaligera oggi sede museale cittadina. Nelle immediate vicinanze, chiude l’itinerario la splendida Basilica di S. Zeno. Al suo interno, oltre alla cripta, è possibile ammirare un vero e proprio capolavoro della pittura rinascimentale, la “Pala di Andrea Mantegna” .

Questo è uno dei percorsi possibili qui a Verona. In realtà ce ne sono molteplici e variano a seconda delle intenzioni. Ad esempio, perché non lasciarsi guidare dai itinerari all’insegna dei profumi, odori e sapori? Perché non arrivare proprio in occasione di una sagra dedicata al vino e al folklore, degustando le tipicità della provincia, semplice modo per innamorarsi di questa città. Tra le province italiane quella di Verona può considerarsi ad alta vocazione vinicola ed è facile trovare Wine tours o degustazioni, sia in città che nelle sue vicinanze, nelle valli del Valpolicella o di Soave, passeggiando tra le vigne ed assaporando i suoi prodotti. Tra le feste, da non perdere è la festa di Santa Lucia, una delle tradizioni veronesi più antiche, sentite e partecipate. A Verona è un vero e proprio culto, e nei tre giorni precedenti il 13 dicembre, Piazza Bra’ si riempie dei “bancheti de Santa Lussia”, ricchi di giocattoli e dolci di ogni tipo. A coronamento della festa, la stella di Natale di Olivieri invita a visitare l’ormai tradizionale appuntamento con La Rassegna Internazionale di Presepi nell’arte e nella tradizione. Innumerevoli sono poi i mercatini, una delle maggiori ricchezze e sentite tradizioni del territorio veronese, soprattutto quelli di antiquariato come l’Arsenale Vintage Market o dei Creativi in festa. Per quanto riguarda il palato, oltre al buon sapore del vino, non si può lasciare la città senza provare il risotto, tra cui ricordiamo il risotto al radicchio rosso, il risotto all’Isolana ed il risotto al Tastasàl. In poche parole ogni scusa e davvero buona per organizzare un viaggio last minute a Verona.

Alla ricerca di piu’ idee? Perche’ non guardare i nostri hotel storici a Verona.

Dove dormire a Verona

Default Image

Centro di Verona

4,5/5(13 recensioni sulla zona)

I luoghi d'interesse storico, le caffetterie e i musei sono solo alcune delle principali attrazioni di Centro di Verona. Altre due tappe da non perdere in zona sono sicuramente Arena di Verona e Museo di Castelvecchio.

Centro di Verona
Default Image

Città Antica

4,5/5(203 recensioni sulla zona)

Tra le principali attrazioni di Città Antica ci sono i luoghi d'interesse storico e le caffetterie. Altre due tappe fondamentali sono Arena di Verona e Cattedrale di Verona.

Città Antica