La Sardegna è una delle regioni più belle d'Italia e, grazie anche alla sua distanza dall'Italia continentale e alla sua particolare conformazione, ha ancora moltissimo da dire. Oltre alle spiagge bianchissime e alle acque turchesi per cui la regione è famosa, qui potrete trovare incredibili paesaggi naturali dove fare trekking, potrete esplorare l'architettura dell'antica civiltà nuragica e quella creata dalla natura. Scopriamo insieme i migliori 20 posti da visitare in Sardegna tra quelli meno conosciuti.

1. Capo Sandalo

Nella parte sud-occidentale della Sardegna si trovano delle isole che sono il punto di partenza ideale per chi cerca posti da visitare in Sardegna fuori dalle solite rotte turistiche. Capo Sandalo è la parte ovest dell'Isola di San Pietro, una scogliera imponente che scende a strapiombo sul mare blu, dominata da un faro dell'Ottocento. Questo faro era l'ultima luce guida per le navi dirette verso lo stretto di Gibilterra.

mare_sardegna.jpg?1588849709

2. Grotte di Su Mannau

Gli appassionati di avventura non dovranno perdersi questa meraviglia per niente al mondo. Le grotte di Su Mannau sono una cavità carsica che si apre nella parte sud-occidentale dell'isola, vicino alla Costa Verde. Le grotte scendono per otto chilometri, in un paesaggio che ha iniziato a formarsi 540 milioni di anni fa ed è tutt'ora in evoluzione. Oltre alla parte speleologica c'è anche una sezione archeologica con reperti che testimoniano il culto dell'acqua.

3. Spiaggia di Piscinas

Ci troviamo sul tratto di litorale denominato Costa Verde, e Piscinas è il gioiello di questa zona, uno dei più bei posti da visitare in Sardegna. Questa oasi di bellezza e pace è lontana da tutto e offre ai visitatori imponenti dune di sabbia alte fino a 60 metri - che si estendono nell'entroterra per diversi chilometri - e una delle spiagge più belle al mondo.

sardinia-3875127_1280.jpg?1588849738

4. Bosa

I borghi d'Italia sono un vero tesoro nazionale e Bosa ha un posto d'onore in questo club esclusivo. È uno dei borghi più pittoreschi d'Italia, dominato da un castello medievale e facilmente riconoscibile per il quartiere di sa Costa che, con le sue case colorate che coprono un versante del colle di Serravalle, dona a questo posto un sapore esotico con reminiscenze sudamericane.

5. Loiri Porto San Paolo

A venti chilometri da Olbia, nella straordinaria cornice della Gallura, sorge un paese costituito da due centri: il borgo collinare di Loiri e il borgo marinaro di Porto San Paolo. Uno dei posti meno conosciuti della Sardegna, dove perdersi tra antiche borgate e tradizionali stazzi, prima di raggiungere il porto da cui partono regolari collegamenti per raggiungere le varie isole al largo della costa, tra cui l'imponente Tavolara che domina l'orizzonte.

6. Isola di Tavolara

Uno dei posti più suggestivi di tutta la Sardegna, questa isola si può raggiungere facilmente da Porto San Paolo. Questo colosso è una montagna calcarea di 560 metri che si erge dal mare turchese e si estende per quattro chilometri, punteggiato delle tonalità di verde tipiche della macchia mediterranea. La storia di Tavolara è legata a re Carlo Alberto di Savoia che, giunto sull'isola, nominò il suo unico abitante re dell'isola. I suoi discendenti sono tuttora gli unici residenti dell'isola.tavolara_sardegna.jpg?1588849754

7. Cala Ghjlgolu

Ci si trova a Porto San Paolo non può non passare da Cala Ghjlgolu, uno dei luoghi più incantevoli della zona e, probabilmente di tutta la Sardegna. La spiaggia è caratterizzata da sabbia ocra e sassolini levigati e da lì si ha una magnifica visuale sull'isola di Tavolara. L'azione del vento ha creato vere e proprie sculture nel granito, su tutte lo scoglio a forma di tartaruga, il più fotografato dai visitatori.

8. Capo Ceraso

Se cercate la Sardegna ideale, con i suoi colori unici, e senza folle di turisti, Capo Ceraso è il posto che fa per voi. La spiaggia di Capo Ceraso è poco conosciuta, nonostante l'eccezionale bellezza della sua sabbia bianca chiara e del suo mare, poco profondo, che vira fra tonalità di azzurro e verde smeraldo.

9. Pranu Muttedu

Nell'entroterra meridionale, tra le verdi campagne del Gerrei, si trova uno dei siti archeologici prenuragici più importanti da visitare in Sardegna. Facilmente raggiungibile da Cagliari questo sito è imperdibile per la sua complessità: le necropoli di Pranu Muttedu e di Nuraxeddu contengono un numero eccezionale di menhir e tutto attorno si trovano altre località come le capanne di su Crancu e la necropoli scavata nella roccia a domus de Janas di Genna Accas.

10. Cala Gonone

Eccoci a uno dei posti più belli da visitare in Sardegna, una vera perla situata sulla costa ai margini del parco del Gennargentu. Cala Gonone racchiude in una sola località tutto quello che si può desiderare da una vacanza in Sardegna: spiagge bianchissime, attività sportive, itinerari immersi nella natura e tradizioni popolari. Una delle principali attrattive di Cala Gonone sono le sue grotte, un tesoro nascosto di stupefacente architettura naturale all'interno delle montagne, raggiungibili anche via mare.

cala_gonone.jpg?1588849874

11. Cane Malu

Dei posti da visitare in Sardegna questo è uno dei nostri preferiti ed è una gemma ancora relativamente poco conosciuta. A Cane Malu vi troverete in un paesaggio lunare, dove il mare e il vento hanno scavato una piscina naturale nella roccia di trachite bianca. È la destinazione ideale per chi ama le camminate, specialmente quelle che si concludono con un tuffo nelle acque turchesi.

12. Sfinge della Gallura

Uno degli spettacoli più misteriosi della Sardegna è quello offerto da questa roccia che, sebbene sembri sapientemente modellata da uno scalpello, è in realtà scolpita dal vento. Il nome deriva dall'aspetto della roccia che con i suoi 10 metri di altezza e il volto umano sembra proprio una Sfinge. È stata scoperta di recente ed è raggiungibile a piedi da Arzachena, potete aggregarvi a visite guidate che vi racconteranno le leggende che caratterizzano questa Sfinge.

13. Selvaggio blu

Sapete dove si trova il trekking più impegnativo d'Italia? No, non sulle Dolomiti ma proprio qui in Sardegna. Il percorso, noto con il nome di Selvaggio Blu, attraversa la parte più selvaggia e inaccessibile della Sardegna, svelandone le inimitabili bellezze ai temerari escursionisti. Il trekking di Selvaggio Blu richiede cinque giorni e una certa preparazione, anche perché ci sono pezzi in cui bisogna arrampicarsi con corde e imbracature, ma lo spettacolo ricompenserà le vostre fatiche.

14. Gairo vecchio

L'entroterra dell'Ogliastra fu colpito nel 1951 da alluvioni e frane che costrinsero gli abitanti di Gairo vecchio ad abbandonare il loro villaggio. Quello che rimane è un borgo fantasma, molto amato da chi cerca una Sardegna autentica e diversa dai paesaggi da cartolina. Per ragioni di sicurezza è proibito avvicinarsi agli edifici ma si può avere una bella visuale di insieme sul borgo dal percorso che dal mare si arrampica fino al Gennargentu.

15. Capo Coda Cavallo

Se cercate invece uno di quegli scorci per cui la Sardegna è famosa dovete andare a Capo Coda Cavallo: mare cristallino e spiaggia di sabbia bianchissima, il sogno definitivo per una vacanza al mare in Sardegna. L'area ha un alto valore naturalistico ed è perciò tutelata, consigliamo quindi una visita anche alle spiagge, alle calette e alle insenature. Scoprirete subito perchè Capo Coda Cavallo è uno dei migliori posti da visitare in Sardegna.

16. Spiaggia della Cinta

Guardando le foto della Cinta si può stentare a credere che ci si trovi in Italia e non su qualche paradisiaca isola tropicale, e invece si trova proprio qui, in Sardegna. La Cinta è una striscia di sabbia bianca e finissima che delimita lo stagno di San Teodoro, una laguna dove - se ci arrivate nel giusto periodo dell'anno - potrete vedere enormi stormi di fenicotteri rosa. È il posto ideale per chi cerca sia il relax del mare che il gusto dell'avventura, della natura e del birdwatching.

17. Porto Ottiolu

Il borgo marino di Porto Ottiolu è la destinazione per una vacanza all'insegna del mare: qui avrete a portata di mano sia la natura incontaminata che una spiaggia e un centro serviti di tutti i comfort. Perfetto per chi vuole tutto senza compromessi, Porto Ottiolu è il punto di partenza per numerose passeggiate che arrivano a spiagge e calette secluse e meravigliose.

18. Santuario di Sos Nurattolos

Nel cuore della Sardegna settentrionale si trova un altopiano granitico che cela una fonte sacra e un tempio che testimonia la presenza della civiltà nuragica e dei suoi rituali risalenti a 3000 anni fa. Sos Nurattolos è uno dei più affascinanti luoghi nuragici da visitare in Sardegna, dove i resti archeologici di un'antica cultura si perdono nella ruvida bellezza della natura dell'entroterra sardo.

nuraghe-sardegna.jpg?1588849793

19. Borgo medievale di Posada

Inserito tra i borghi più belli d'Italia e bandiera arancione del Touring club, il borgo di Posada è arroccato su un colle scosceso, dominato dal castello della Fava. Posada è uno degli insediamenti più antichi della Sardegna e, scalando il colle roccioso, è possibile raggiungere la torre del castello, da dove si può godere di uno stupendo panorama sulla valle del rio Posada e sulla costa con la spiaggia di Iscraios e lo stagno Longu popolato da fenicotteri rosa.

20. Sa Buddidorgia

La Sardegna è nota per la sua costa e il suo mare di una bellezza eccezionale, ma sarebbe un peccato fermarsi lì. Chi cerca posti da visitare in Sardegna fuori dalle rotte turistiche deve assolutamente addentrarsi nell'entroterra e scoprire una regione meravigliosa. A Sa Buddidorgia troverete delle piscine naturali immerse in un bosco immacolato, pozze di acqua verde smeraldo create dalle cascate del rio Sa Buddidorgia.

LEGGI ANCHE: Le 10 cose da vedere in Sardegna!