Una panoramica sulle migliori terme in Lombardia: da Bormio a Boario, da Sirmione a Salice Terme, 6 must del benessere da non perdere.

Tra paesaggi punteggiati da specchi d'acqua e pregiate architetture, le terme della Lombardia si affermano tra i migliori stabilimenti termali sul suolo italiano: ideali cornici per chi vuole concedersi una vacanza rigenerante, per il corpo e per la mente.

1. Terme Bormio

Bormio coniuga i piaceri della montagna alle cure delle pregiate acque delle Alpi Retiche. Incastonato come una gemma preziosa nel Parco Nazionale dello Stelvio, nell'Alta Valtellina, il borgo custodisce nove fonti alpine, le cui acque sono utilizzati in alcuni degli stabilimenti termali più pregiati sul suolo nazionale, i Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi in primis.

Meritano una menzione speciale i Bagni vecchi, meta un tempo frequentata da Leonardo da Vinci e Ludovico il Moro, per citare due fra gli illustri ospiti del centro. Tra i privilegi offerti: una piscina panoramica open air, in cui godersi le meraviglie alpine immersi nel tepore delle acque termali; il Bagno dell'Arciduchessa d'Austria e il suo intenso percorso rigenerante per la pelle; due gallerie scavate nella roccia, con un bagno turco naturale e una vasca di acqua calda proveniente dalla sorgente.

LEGGI ANCHE: Terme di Bormio: Bagni Vecchi o Bagni Nuovi?

Courtesy of Terme di BormioCourtesy of Terme di Bormio

2. Terme Boario

Nella bassa Valle Camonica, a nord del Lago d'Iseo, lo stabilimento termale di Boario sorge sinuoso tra eleganti architetture liberty. Salotto mondano per la borghesia dell'Ottocento, il centro vanta Alessandro Manzoni tra i suoi estimatori più illustri, che, come ricorda la lettera custodita negli archivi delle terme, in passato ordinò più di cento bottiglie delle preziose acque locali per trattare un'affezione ai reni.

Oggi Boario è una delle eccellenze dell'offerta termale lombarda, con all'attivo quattro sorgenti naturali, le cui acque vengono utilizzate in una vasta gamma di terapie - cure idropiniche, cure inalatorie, fango-balneoterapia e massoterapia, tra i tanti - e servizi - piscine termali, saune finlandesi, bagni turchi, docce emozionali, percorsi Kneipp e cascate di ghiaccio. La struttura è immersa nel verde di un parco dalle atmosfere idilliache, che offre ulteriori spunti per il relax di grandi e piccini: dalle passeggiate nelle aree silenziose e incontaminate dell'oasi, agli eventi dal vivo organizzati quotidianamente dal centro, d'estate protratti anche in orario notturno.

3. Terme Sirmione

A pochi passi dal centro storico di Sirmione, il Centro Benessere Termale Aquaria fa capolino nel cuore di un grande parco, godendo di una splendida visuale del Lago di Garda. Il complesso, egregiamente attrezzato, sfrutta i benefici di un acqua termale sulfurea salsobromiodica per un ricco ventaglio di servizi, tra piscine termali, interne ed esterne, idromassaggi, docce emozionali, saune finlandesi e argillarium.

All'interno della struttura si trovano interessanti aree relax polisensoriali, come la Stanza del Sale, la Sala della Musica e la Sala del Cielo Stellato, dove gli ospiti possono adagiarsi su lettini e divanetti in un contesto suggestivo, dove le tensioni muscolari e psichiche svaniscono per lasciar spazio alla più confortevole quiete.


Courtesy of Terme di SirmioneCourtesy of Terme di Sirmione

4. San Pellegrino Terme

Incorniciata dalle Prealpi Orobie, le Terme di San Pellegrino accolgono i visitatori nel cuore della Val Brembana, tra significative testimonianze della Belle Époque, in un complesso liberty interamente ristrutturato. Il centro si caratterizza per un'estetica capace di coniugare il fascino del passato con l'avanguardia delle più moderne attrezzature, tra incantevoli colonnati di inizio Novecento, affreschi e installazioni dal sapore futurista.

Il centro termale di San Pellegrino mette a disposizione vasche termali al coperto e all'aperto, raffinati sistemi per l'idromassaggio, cascate, saune e percorsi Kneipp, garantendo il massimo del relax in uno dei luoghi più celebri della storia del termalismo italiano. Tra le esperienze da non perdere, il bagno di vapore al chinotto rappresenta un must per chi visita lo stabilimento per la prima volta.

5. Salice Terme

Il complesso che ospita le Terme di Salice è il frutto di una recente opera di restauro dell'impianto originale e si presenta come un'armonioso mix tra stilemi dei primi del Novecento e design contemporaneo. La sua proposta si articola in due settori principali: un centro termale e un centro benessere, entrambi basati sull'utilizzo dei preziosi oligoelementi delle acque sulfuree - ideali per le problematiche respiratorie e dermatologiche - e salsobromoiodiche - indicate per le patologie artroreumatiche.

Le Terme di Salice sono dotate di uno speciale reparto pediatrico seguito da attenti specialisti, dove i più piccoli possono accedere a diverse terapie, divertendosi in compagnia di altri bambini.

Courtesy of Terme di SaliceCourtesy of Terme di Salice

6. Miradolo Terme

Miradolo Terme costituisce la soluzione ideale per chi vuole coniugare il meglio dei trattamenti termali alla pacifica quiete della natura. Il suo stabilimento termale si erge, infatti, in un parco di dieci ettari, offrendo la possibilità di trascorrere un soggiorno interamente dedicato alla salute e al benessere. Accanto ai settori specializzati nelle cure termali, si trovano un centro benessere, una piscina all'aperto, impianti sportivi e diversi punti ristoro.

Passeggiando per il "Parco della Salute", si incontra inoltre un museo d'auto d'epoca, con un'interessante collezione di automobili dei primi del '900, che completa l'offerta del complesso con un tocco di classe.

LEGGI ANCHE: Le 6 più belle terme all'aperto in Italia!

Photo Credit

Foto di copertina: Il Centro Benessere Termale Aquaria a Sirmione - Courtesy of © Aquaria

LEGGI ANCHE: Le 10 più belle terme in Trentino!