Un angolo di incomparabile bellezza, sospeso tra cielo e mare: è la Costiera Amalfitana, patrimonio dell'umanità dell'Unesco.

Aiutaci a preparare il tuo viaggio ideale, CLICCA QUI!

Sospesa tra cielo e mare, tra terrazzamenti di limoni, uliveti, calette nascoste, macchia mediterranea, pareti verticali di roccia e pittoreschi paesi color pastello: è la costiera amalfitana.

Mare

Le spiagge qui sono in genere brevi lingue di ciottoli strappate al mare e alla scogliera, spesso raggiungibili solo dopo scalinate o sentieri che scendono lungo panorami da cartolina. Marina Grande e Fornillo sono le famose spiagge di Positano, mentre dalla vicina Arienzo si gode di una delle più belle viste dell'intera costiera. A Praiano, Marina di Praia e Gavitella sono tra le più amate dai turisti, grazie alla loro lunga esposizione solare. Poco oltre si trova invece l'affascinante Furore, stretta lungo l'unico fiordo d'Italia. Da Amalfi, dove si trova l'ampia e centrale Marina Grande, si può raggiungere via barca la sabbiosa Duoglio.

Credits: Shutterstock

Attività

Cosa fare

Tra Agerola e Positano potrete percorrere il Sentiero degli Dei, una passeggiata panoramica di circa 6 km di spettacolare bellezza, anche se è soprattutto via mare, su un gozzo o su una lancia, che potrete ammirare nel suo insieme la bellezza della costiera. Da visitare anche le numerose grotte: la più bella è la Grotta dello Smeraldo, a Conca dei Marini, che deve il suo nome ai barbagli smeraldini dell'acqua prodotti dalla luce solare filtrata attraverso una fenditura subacquea.

Le numerose botteghe rendono Amalfi e Positano mete predilette per chi vuol dedicarsi allo shopping, dai sandali ai costumi alle tradizionali ceramiche dipinte a mano prodotte a Vietri sul Mare. Chi preferisce le specialità alimentari non potrà andarsene senza aver assaggiato il famosissimo limoncello a base di limone sfusato amalfitano e la colatura di alici di Cetara.

Per gli amanti della musica, l'appuntamento imperdibile è il festival musicale Ravello Festival, presso l'Auditorium Oscar Niemeyer.

LEGGI ANCHE: Le 10 cose da vedere in costiera amalfitana!

Cosa vedere

Incantevole anche il patrimonio artistico, di cui fanno parte la chiesa barocca di Santa Maria Assunta a Positano, con la sua cupola in maiolica blu, verde e dorata, e il Duomo di Sant'Andrea ad Amalfi.

A Ravello, arroccato a mezza costa, segnaliamo Villa Rufolo, i cui giardini ispirarono Wagner, e Villa Cimbrone con la sua celebre Terrazza dell'Infinito da cui si gode una vista paradisiaca sul Golfo di Salerno.

Credits: Shutterstock

Sapori e vita notturna

Ristoranti

L'eccellenza della cucina amalfitana ha i suoi migliori interpreti nei ristoranti Al Convento, a Cetara, con la sua cucina a base di pesce; 'A Paranza, ad Atrani, che propone ricette tradizionali in parte rielaborate; e le Sorelle Rispoli, a Pogerola di Amalfi, storica trattoria aperta nel 1947 con menù che varia ogni giorno.

Locali e vita notturna

Il cuore della vita notturna amalfitana è senza dubbio Positano: si parte con un aperitivo alla Buca di Bacco o nel giardino botanico di Palazzo Murat, si passa alla musica lounge e jazz del Next2 e si finisce sulla terrazza sugli scogli del Music On The Rocks, la storica discoteca sulla Spiaggia Grande di Positano.

A Praiano c'è un altro protagonista della notte della costiera: è il night club L'Africana, ricavato all'interno di una grotta quasi a livello del mare.

LEGGI ANCHE: Le 10 cose da vedere in Costiera Amalfitana!