Dall'elegante Piazza delle Erbe ai colorati palazzi di Piazza Brà, vibrante ritrovo per l'aperitivo, ecco le 10 cose da vedere a Verona, la città dai parapetti merlati e dalle le larghe vie.

Quando la sera distende le sue impronte tra le mura merlate del Ponte Scaligero, la passeggiata lungo il monumento più romantico di Verona diventa poesia. È lungo questo mirabile gioiello del Medioevo, sospeso sull'Adige, rinfrancato dalle promesse degli innamorati, che si percepisce a pieno il fascino della città di Catullo, cara a Shakespeare, Goethe, Dickens. Dalla collina del Teatro romano, come dal Ponte Pietra si coglie la bellezza antica e senza tempo della fortezza scaligera, dai gradini dell'Arena se ne ammira l'anima ludica, spettacolare, violenta. Ecco le 10 cose da vedere a Verona per iniziare ad apprezzare il fascino della "piccola Roma".


1. Il Teatro romano

Prima di raggiungere il centro storico concedetevi una foto panoramica e una passeggiata sul Colle San Pietro da dove è possibile racchiudere Verona in uno spettacolare abbraccio. Castel San Pietro, sulla sommità, è raggiungibile a piedi attraverso una serie di scalini che partono da Ponte Pietra. Abbarbicato ai piedi del colle, il Teatro romano, costruito nel I secolo a.C., ospita tutti gli anni l'Estate Teatrale Veronese. Di questo prezioso monumento archeologico, uno dei più importanti della città e del nord Italia, sopravvivono oggi la cavea, la gradinata e importanti resti della scena.

Una veduta panoramica di Verona dal colle San Pietro - Photo credit Samantha De MartinUna veduta panoramica di Verona dal colle San Pietro - Photo credit Samantha De Martin

2. Il Ponte Pietra

A cavalcioni sull'Adige, il Ponte Pietra, con cinque arcate e tre "anime", è l'unico ponte di epoca romana sopravvissuto in città, nonostante i diversi crolli che nei secoli ne hanno interessato parzialmente o totalmente la struttura. La costruzione risale al I secolo a.C. La spalla e le due arcate che guardano alla campagna, costituiti da blocchi in pietra, sono di epoca romana, mentre la spalla destra con la soprastante torre e l'arco risalgono al periodo scaligero. Le due arcate rimanenti, strette dal grande tondo centrale, riflettono invece l'architettura veneziana.

Il colorato Ponte Pietra - Photo credit ShutterstockIl colorato Ponte Pietra - Photo credit Shutterstock

3. Il Ponte Scaligero

Riservatevi un po' di tempo per ammirare il tramonto dal Ponte Scaligero, adagiato sull'Adige con l'adiacente fortezza di Castelvecchio. Costruito tra il 1354 e il 1356 sotto la signoria di Cangrande della Scala, il ponte - che si slancia imponente dalla Torre del Mastio - avrebbe dovuto assicurare alla rocca di Castelvecchio una via di fuga verso il Tirolo in caso di sommossa. Il 24 aprile del 1945 la struttura fu fatta saltare, insieme agli altri ponti di Verona, per poi essere ricostruita nell'immediato dopoguerra utilizzando le pietre e i mattoni originali recuperati dal letto del fiume. Approfittate dell'ottima luce per scattare qualche foto tra le eleganti mura merlate dalla caratteristica forma a coda di rondine.

Uno scorcio del Ponte Scaligero - By Jakub Hałun (Own work)  , via Wikimedia CommonsUno scorcio del Ponte Scaligero - By Jakub Hałun (Own work) , via Wikimedia Commons

4. Piazza Brà

Dove oggi corre l'elegante liston di Piazza Brà - termine veneto per indicare le strade in marmo e quindi per descrivere la comune passeggiata - dove Goethe amava guardare il via vai della sera all'ombra dell'Arena, c'erano un tempo il mercato del fieno e del bestiame. Avvolta dall'Arena sul lato nord, dalla Gran Guardia a sud, e, sul lato orientale, da Palazzo Barbieri, sede del Comune, Piazza Brà, circondata da ristoranti e bistrot, è la piazza più grande e suggestiva di Verona.

5. Piazza delle Erbe

Dove un tempo era l'antica area del foro romano sorge oggi Piazza delle Erbe. Percorrendo, da Piazza Brà, Via Mazzini, bellissima soprattutto di sera, attraversata da eleganti boutique, si raggiunge questa piazza incorniciata dalla Torre dei Lamberti, dalle case dei Mazzanti, dal barocco Palazzo Maffei e dalla Casa dei Mercanti, oggi sede della Banca Popolare di Verona. Al centro, la fontana di Madonna Verona, rappresentazione allegorica della città stessa, è uno dei monumenti più apprezzati dai veronesi. Il raffinato salotto di Verona accoglie anche un colorato mercato di frutta e verdura.

Piazza delle Erbe con i suoi caratteristici palazzi - By Dan Kamminga via Wikimedia Commons.jpg) Piazza delle Erbe con i suoi caratteristici palazzi - By Dan Kamminga via Wikimedia Commons

6. Piazza dei Signori

Il monumento in marmo dedicato a Dante Alighieri, a lungo ospite della città scaligera, si innalza al centro della medievale Piazza dei Signori, conosciuta anche come Piazza Dante. Il Palazzo di Cansignorio, sede del potere scaligero e veneziano, la chiesa romanica di Santa Maria Antica, il Palazzo del Podestà, la Loggia del Consiglio fanno da cornice a questo elegante luogo di ritrovo nel cuore di Verona.

Piazza dei Signori con, al centro, la statua di Dante - By Didier Descouens (Own work)  , via Wikimedia CommonsPiazza dei Signori con, al centro, la statua di Dante - By Didier Descouens (Own work) , via Wikimedia Commons

7. La Basilica di San Zeno Maggiore

Era il 589 quando, secondo la leggenda, durante l'inondazione dell'Adige, l'acqua si bloccò sulla soglia di questa basilica, uno dei maggiori esempi di architettura romanica in Italia. Oltre a custodire il corpo di San Zeno, il santo patrono della città di Verona, questa chiesa, ricca di sculture e pitture dal XII al XVI secolo, ospita la Pala di San Zeno di Andrea Mantegna, prima pala pienamente rinascimentale realizzata in Italia settentrionale.

La facciata della Basilica di San Zeno Maggiore - By Mcarm (Own work)  , via Wikimedia CommonsLa facciata della Basilica di San Zeno Maggiore - By Mcarm (Own work) , via Wikimedia Commons

8. L'Arena

Dagli antichi ludi alle giostre, dai sanguinosi combattimenti al festival lirico Arena di Verona, l'anima spettacolare della città risiede tra le gradinate di questo straordinario anfiteatro romano che precede di 50 anni la costruzione del Colosseo. Percorrere gli spalti di questa antica struttura, icona della città scaligera, significa immaginare i commenti del pubblico che accorreva, numeroso, ad assistere agli spettacoli, sentire le urla dei venditori di spuntini, rivivere i successi dei gladiatori. Anche Dante fu spettatore di una di queste lotte che descrisse in un canto dell'Inferno.

Una suggestiva immagine dell'Arena di Verona al tramonto - Photo credit ShutterstockUna suggestiva immagine dell'Arena di Verona al tramonto - Photo credit Shutterstock

9. Il balcone "di Giulietta"

Sebbene a Verona esistano luoghi molto più romantici, potrete comunque fare un salto all'edificio medievale di Via Cappello 23, che la tradizione attribuisce all'eroina di William Shakespeare. Dopo aver toccato la statua di Giulietta - si dice porti fortuna - e fotografato le discutibili scritte sui muri che conducono al cortile, concedetevi una passeggiata lungo Via Cappello. All'interno di una bottega di ricami vi verrà regalato un cartoncino personalizzato con il vostro nome o con quello del vostro amato.

Il balcone "di Giulietta" - Photo credit ShutterstockIl balcone "di Giulietta" - Photo credit Shutterstock

10. Il Duomo di Verona

L'Assunzione della Vergine, capolavoro di Tiziano realizzato nel 1535, è l'opera più famosa custodita nella Cattedrale di Santa Maria Matricolare. Il Duomo si trova nella zona medievale, nei pressi del Ponte di Pietra. Una leggenda attribuisce il mancato completamento del campanile della chiesa al desiderio di non superare in altezza la Torre dei Lamberti che svetta in Piazza delle Erbe.

Il Duomo di Verona - By Didier Descouens (Own work)  , via Wikimedia CommonsIl Duomo di Verona - By Didier Descouens (Own work) , via Wikimedia Commons

Photo credit

Foto di copertina: Una suggestiva immagine dell'Arena di Verona al tramonto - Photo credit Shutterstock