Nell'isola dalle temperature miti e il sole perenne, ogni viaggiatore trova la sua dimensione. Le 15 cose da vedere a Tenerife tra mare e natura. ​

Il paradiso dell'eterna primavera, questo è Tenerife dove i colori sono tutto l'anno accesi e le temperature miti e mai eccessive. Con la vegetazione in perenne trionfo e il mare carico di diverse sfumature di blu, è una delle mete top per gli italiani per le vacanze e anche un luogo alternativo dove stabilirsi definitivamente.

Se è vero che il grande turismo ne ha nel tempo in parte danneggiato l'aspetto originario, è altrettanto sicuro che esistono ancora diversi angoli incontaminati persi tra villaggi di collina e idilliache strade secondarie. Ci sono due modi di vivere il proprio soggiorno in questo tratto di Canarie: tra discoteche, locali alla moda, spiagge super attrezzate e boutique griffate del sud o tra architetture interessanti, panorami a perdita d'occhio e idilliaci silenzi del nord.

Tenerife: il gioiello dei Guanci

Molto più vicino al Sahara che alla Spagna, tale territorio è ancora oggi in grado di conservare atmosfere autentiche e senza tempo. Un'eredità inconsapevole lasciata in parte dai Guanci, la popolazione locale sterminata proprio dagli spagnoli che ha lasciato un alone di mistero, mentre dall'alto a dominare tutto, il vulcano dalla cima ricoperta di neve.

Il clima, la lingua, documenti necessari: informazioni di viaggio

Le temperature da queste parti sono fortemente influenzate dalla presenza degli alisei, venti che portano umidità e rovesci temporaleschi, ma solo nella zona nord. Nella parte meridionale, invece, piove raramente, anche se le nuvole possono rovinare una perfetta giornata di sole.

Le precipitazioni, quasi sempre, si concentrano tra ottobre e febbraio, con una media di 25° C in estate e 19 C° in inverno. Il consiglio, comunque, è di portare con sé una giacca in qualunque stagione, visto che si tratta di una zona parecchio ventilata. Allo stesso modo, mai lasciare la crema solare ad alto fattore di protezione, per evitare scottature affatto infrequenti.

Si parla lo spagnolo come lingua ufficiale, anche se qualche volta vengono utilizzate ancora alcune parole indigene e l'orologio va spostato un'ora indietro. Per l'ingresso basta la semplice carta di identità per i cittadini che fanno parte di un Paese dell'Ue.

Tenerife: due mondi in uno solo

Chi sceglie questa alternativa per le proprie ferie, si accorge ben presto che ha diverse anime che la rendono perfetta per tutte le età e le esigenze. Il nord è prettamente spagnolo e diviso in cittadine e villaggi e vegetazione lussureggiante quasi tropicale, il sud è un immenso villaggio turistico che ha fatto guadagnare all'altra parte il titolo di "vera" Tenerife.

Tenerife - Photo Credit: Francesca SpanòTenerife - Photo Credit: Francesca Spanò

La Top 5 delle esperienze imperdibili

  • Salire sul Pico del Teide: a ben 3.718 metri sopra il livello del mare, il vulcano quiescente accoglie il visitatore tra un'affascinante foschia e un tetto di stelle dopo il crepuscolo. I guanci lo veneravano e da qui si possono dominare tutte le Canarie.
  • Visitare Playa de las Américas: una cittadina a misura di turista dove tutto è più o meno artificiale e proprio per questo straordinario. Dalle spiagge alle disco, fino ai pub inglesi, per divertirsi 24 ore al giorno.
  • Un'escursione in bicicletta: che sia a nord o a sud, solo sulle due ruote è possibile assaporare la vera atmosfera locale e fermarsi a scoprire e fotografare gli scorci meno comuni.
  • Osservare le balene: diversi sono i giri via mare per osservare queste creature o i simpatici delfini che vivono non lontano dalle coste meridionali.
  • Visitare un'altra isola: per non perdersi una parte davvero incontaminata, basta prendere un traghetto per La Gomera e trascorrere qualche ora di totale pace.

Le 15 cose da vedere: un tour completo delle meraviglie di Tenerife

1. Casa de los Balcones, La Orotava

Nella tranquilla cittadina coloniale spagnola di collina, La Orotava, questo è il complesso più noto. Intorno terrazze cariche di gerani della Calle San Francisco. Varcato l'ingresso si notano subito gli imponenti balconi in legno intagliato che si affacciano sul cortile. E poi, un vecchio torchio per il vino e un negozio di artigianato e souvenir, dove si producono e vendono anche dei preziosi ricami, grazie alla presenza all'interno di una scuola. Un tempo si trattava di due case separate realizzate nel 1632 da due vecchi coloni.

Casa de Los Balcones, La Orotava - Photo Credit: Francesca SpanòCasa de Los Balcones, La Orotava - Photo Credit: Francesca Spanò

2. Pico del Teide

La vetta più alta di tutta la Spagna, si trova all'interno dell'omonimo Parque Nacional. Sulla cima, dove si trova anche un rifugio, si può arrivare in funivia o con un ripido percorso in auto. Da circa un secolo è inattivo, ma potrebbe eruttare in qualsiasi momento anche se ciò che si nota oggi è in fondo una parte del grosso cono che proprio una eruzione frantumò. I resti lo circondano in un anello di sbocchi chiamato Caldera de las Caňadas.

Il Teide - Photo Credit: Francesca SpanòIl Teide - Photo Credit: Francesca Spanò

3. Drago Milenario

Drago o dracena: si tratta di un antico albero, particolarmente bello che è tipico delle Canarie. Ormai è un vero e proprio simbolo dell'isola. Si trova a Plaza de la Constitucion 1, Icod de los vinos e dovrebbe avere un'età di circa 600 anni.

4. Garachico

Dal porto più frequentato di Tenerife, un tempo partivano navi cariche di vino e zucchero. L'area divenne una importante città coloniale che oggi è in parte sepolta sotto il centro attuale, a causa di un'eruzione vulcanica nel Settecento. Da non perdere le stupende ville e le tipiche strade acciottolate, così come l'antico Convento de San Francisco.

Garachico - Photo Credit: Francesca SpanòGarachico - Photo Credit: Francesca Spanò

5. Loro Parque, Puerto de la Cruz

Un parco naturale tropicale che le famiglie adorano. Fu realizzato nel primo villaggio turistico dell'isola e, nel 1972, accoglieva solo pappagalli. Oggi comprende un delfinario, un centro marittimo, attrazioni collegate, una colonia di gorilla e grandi vasche di leoni marini e delfini.

6. San Cristobal de La Laguna

Sede di varie facoltà dislocate in diversi campus, La Laguna era l'antica capitale delle Isole Canarie, oggi considerata vero centro culturale della zona. Sede attuale della diocesi nivariense, comprende nel centro storico molti edifici di pregio che vanno dal XVI al XIX secolo, oltre che cunicoli e gallerie precedenti.

7. Los Gigantes

Sono delle magnifiche scogliere che fanno parte di una parete rocciosa che si innalza al cielo per 600 metri. Si può osservare da un punto panoramico o, meglio, ancora, direttamente dalla barca.

8. Mercado Nuestra Senora de Africa

A Santa Cruz, rappresenta il principale mercato di tutta Tenerife ed è carico di colori, energia e prodotti tipici. Fiori, frutta e verdura la fanno da padrone, ma tra le bancarelle non mancano nemmeno carne e pesce.

9. Museo de Antropologia de Tenerife

All'interno di una deliziosa residenza di campagna ristrutturata, è ospitata una collezione sulla cultura e sul folclore di tutte le Canarie. La casa contadina dipinta di bianco, risale al XVII secolo ed è una vera perla architettonica tra portici e patii d'epoca. L'esposizione più interessante è quella legata agli abiti tradizionali.

10. Nuestra Senora de la Conception, La Laguna

In questa chiesa venivano battezzati i capi guanci che, per volere degli spagnoli, si convertivano al cristianesimo. Il tempio religioso è il più antico dell'isola e con le sue decorazioni è considerato un santuario nazionale spagnolo.

11. Santa Cruz de Tenerife

La città principale di questo tratto di terra emersa, ha un grande porto turistico e diverse architetture. L'Auditorio di Tenerife in particolare, è considerato tra i massimi esempi di architettura contemporanea. Di recente è stata considerata una delle migliori aree del mondo dove vivere.

12. Costa Adeje

La località sulla costa meridionale offre molto per chi cerca divertimenti esclusivi e hotel eleganti, oltre che spiagge da sogno. Non manca una gastronomia eccellente, soprattutto nella zona della bellissima Playa del Duqe e Paya Fanabé.

Costa Adeje e Resort di lusso - Photo Credit: Francesca SpanòCosta Adeje e Resort di lusso - Photo Credit: Francesca Spanò

13. Los Cristianos

Situata a ovest dell'aeroporto meridionale, è nota per offrire vita notturna frizzante e spiagge incantevoli. In più, non manca un porto per chi ama i tour di pesca, le crociere e le gite in barca dal fondo di vetro.

14. Arona

Comune abbastanza vasto del luogo, è preferito oltre che per il mare soprattutto per la natura. Comprende pure Playa de las Vistas, frequentata dai residenti per le acque cristalline e i servizi. Si tratta di una destinazione che attira ogni anno diversi surfisti o amanti del divertimento a tutte le ore.

15. Icod de los vinos

Il suo nome è legato all'importanza riservata alla coltivazione della vite, specie nel XVI secolo. Si raggiunge spostandosi verso nord-est di Tenerife in un panorama di mare, banani a perdita d'occhio e montagne di origine vulcanica.

LEGGI ANCHE: Le 10 più belle spiagge di Tenerife!

Photo Credit

Foto di copertina: La Gomera, panorama del Teide - By Tamara Kulikova - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=49578795

LEGGI ANCHE: Vivere a Fuerteventura insegnando surf e yoga: la storia di Paolo e Sara!