Alla scoperta delle residenze reali più belle d'Europa: palazzi sfarzosi, castelli, arredi e parchi. Spunti per un viaggio tra storia, cultura e bellezza.

Quando cala la notte, una scia di piccole stelle luminose sembra accendere gli immensi ed eleganti saloni per le feste. All'alba, invece, è un raggio di sole che esalta la scena e regala al visitatore l'idea di tornare indietro nel tempo, tra abiti principeschi e serate danzanti. Le residenze reali in Europa sono tantissime ma alcune, negli anni, sono diventate peculiari dei luoghi che le ospitano, per la loro ricchezza e perché ad oggi perfettamente mantenute. E la primavera è il periodo migliore per organizzare dei tour ad hoc che permettano di scoprire che i veri tesori del nostro continente si distribuiscono tra paesaggi e dimore d'epoca circondate da stanze ed arredi appartenuti ad altre vite, altri amori, altri periodi storici.

Palazzo Mirto a Palermo - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.comPalazzo Mirto a Palermo - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.com

Qualunque sia l'età del turista che sceglie un giro di questo tipo, è impossibile non volare con la fantasia e immaginarsi a vivere questi ambienti dove bellezza e lusso si fondono e trasudano di racconti interessanti. L'Italia è tripudio di mobili, stoffe, carte da parati vissute, parquet e letti a baldacchino: alcuni di grande gusto altri dallo stile un po' kitsch e ancora più curiosi da vedere.

1. La Reggia di Venaria Reale

Uno dei tesori del nostro Paese. Tra le Residenze Sabaude, è iscritta nella Lista del Patrimonio dell'Umanità dal 1997. La commissionò il duca Carlo Emanuele II come residenza di caccia nella brughiera collinare torinese. Intorno però si aggiunse un piccolo borgo che rese l'area un comune autonomo. Boschi estesi e carichi di selvaggina arricchiscono il contesto e oggi resta il settimo sito museale italiano più visitato. Nel 1978 fu ceduta alla Soprintendenza per i lavori di restauro e periodicamente vengono recuperati nuovi spazi di un complesso imponente.

All'interno si trovano circa quattromila opere tra stucchi, statue e dipinti, mentre con i giardini di un tempo di cui restava poco, è stato fatto un lavoro prodigioso. Oggi, infatti, fanno parte della rete dei Grandi Giardini Italiani. L'operazione è stata senza precedenti in un mix perfetto tra antico e moderno, ricreando per quanto possibile l'ambientazione naturale ed inserendo, nel frattempo, elementi contemporanei. La loro esplorazione può avvenire a piedi, ma anche con il trenino Freccia di Diana, la gondola o la carrozza a cavallo.

La Reggia di Venaria - Di Tiziano Photography - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35178814.jpg) La Reggia di Venaria - Di Tiziano Photography - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35178814

2. Il castello di Neuschwanstein

Basta osservarlo per credere di trovarsi in un microcosmo fiabesco. Un vero spettacolo per gli occhi, tanto che ha ispirato la costruzione dell'omonima fortezza che arricchisce i parchi Disney, il famoso Castello della Bella Addormentata nel bosco. Chi passa dalla Baviera, corre a fotografare questa meraviglia fatta costruire da Ludwig II a partire dal 1869 su progetto dello scenografo Christian Jank.

Ricorda lo stile delle antiche residenze feudali tedesche, dopo che il monarca aveva visto quella medievale di Wartburg in Turingia e ne era rimasto folgorato. Sorge quasi al confine con l'Austria e dall'alto domina i paesi di Füssen e Schwangau, circondato da laghi e verde. Le sale interne sono state arredate di recente e sono un omaggio al genio musicale di Richard Wagner.

Il castello di Neuschwanstein - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.comIl castello di Neuschwanstein - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.com

3. Palazzo Mirto

Torniamo in Italia, a Palermo, in uno storico palazzo diventato casa-museo e situato nel centro della città. Domina il quartiere Kalsa, l'antica città araba fortificata e per quattro secoli è appartenuto alla famiglia di origine normanna Filangieri, poi ai Lanza Filangieri Principi di Mirto, da cui prende il nome.

Le strutture più antiche risalgono al XIII secolo, ma la costruzione è legata al periodo compreso tra il Cinquecento e il Seicento, con diversi rifacimenti nel corso del XIX secolo. All'interno gli arredi raccontano molto dell'aristocrazia locale con pezzi unici datati tra il Seicento e il Settecento, vari lampadari di Murano, pannelli laccati di Cina, orologi, porcellane e arazzi.

Arredi Palazzo Mirto - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.comArredi Palazzo Mirto - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.com

4. La Reggia di Caserta

Il palazzo, con il suo incredibile parco, costituisce la residenza reale più grande del mondo. I suoi proprietari sono stati i Borbone di Napoli e per un periodo i Murat e dal 1997 è Patrimonio Unesco. Fu voluto da Re di Napoli Carlo di Borbone, che amava il paesaggio circostante e voleva creare una grande rappresentanza di governo che potesse reggere il confronto con Versailles, ma poi si decise di non costruirlo a Napoli. A metà Settecento Vanvitelli iniziò la progettazione e circondandosi di notevoli collaboratori creò l'attuale meraviglia che, comunque è stata abbellita da diversi rifacimenti. All'ingresso l'immensa scala reale in marmo è davvero emozionante, mentre al primo piano assolutamente da vedere sono gli appartamenti reali con la stanza degli Alabardieri e le camere da letto oltre che il salone dei balli. E poi c'è l'immenso parco che resta nel cuore con un giardino all'italiana e uno all'inglese e diverse fontane che si illuminano al crepuscolo.

La Reggia di Caserta - By Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=52612424La Reggia di Caserta - By Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=52612424

5. La Reggia di Versailles

Antica residenza reale dei Borbone di Francia, ubicata a circa venti km a sud da Parigi. Fu voluta da Luigi XIV e rimase la sede del potere politico di Francia fino al 1682. Vanta diversi stili ed un parco che si estende su 815 ettari, anche se prima della Rivoluzione Francese ne occupava 8mila. Ha 93 giardini, dal 1979 è Patrimonio Unesco e location di tutti i film dedicati a Luigi XIV, oltre che del manga Lady Oscar. Questo ex casino di caccia comprende una serie di ambienti suggestivi. Da vedere certamente è la mitica galleria degli Specchi, carica di riflessi e di stucchi e pitture. Era un luogo di passaggio per cortigiani e visitatori. Il Grand Trianon è una sorta di dépendance del palazzo che fece edificare il Re Sole per trovare rifugio dalla vita di corte. Il Piccolo Trianon, invece, era il "nido" preferito da Maria Antonietta che lo trovava un posto dove non sentirsi legata all'etichetta e alla ricchezza in questa reggia in miniatura.

La Reggia di Versailles nel 1668, dipinta da Pierre Patel - By Pierre Patel - http://www.banqueimages.crcv.fr/fullscreenimage.aspx?rank=1&numero=MV765, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10454895La Reggia di Versailles nel 1668, dipinta da Pierre Patel - By Pierre Patel - http://www.banqueimages.crcv.fr/fullscreenimage.aspx?rank=1&numero=MV765, Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=10454895

6. L'Hofburg a Vienna

Centro del potere austriaco per almeno sei secoli è noto e visitato quanto il castello di Schonbrunn. Realizzato a partire dal XII secolo e ingrandito nel tempo grazie agli Asburgo, è formato da una serie di residenze e palazzi come la Cappella Imperiale, il Naturhistorisches Museum ed il Kunsthistorisches Museum, la Biblioteca Nazionale Austriaca, il tesoro imperiale, il Burgtheater, la Scuola di cavalleria spagnola, le stalle imperiali ed il centro congressi Hofburg. La visita non può che iniziare con i Kaiserappartements, gli appartamenti reali. Il pubblico può accedere al salone delle udienze, sala delle conferenza, appartamenti privati di Francesco Giuseppe e Sissi. Dalla stanza da bagno si arriva agli ambienti decorati da Bergl nel 1766 carichi di stupendi paesaggi esotici. Bellissima da vedere, infine, la sala da pranzo con la tavola imbandita.

Hofburg - By Bwag - Own work, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35303706Hofburg - By Bwag - Own work, CC BY-SA 3.0 at, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=35303706

7. Il castello di Laeken

A Bruxelles, è il luogo dove i sovrani si ritrovano per le loro funzioni ufficiali e risale al 1784, anche se a fine Ottocento proprio qui scoppiò un rovinoso incendio. Restaurato ha oggi elementi legati al tardo barocco e peculiarità classiche in stile Luigi XVI. A creare il grande parco nel 1850, fu re Leopoldo II a circondare il castello settecentesco che divenne poi la residenza reale fissa. Questo, al contrario del palazzo, è aperto al pubblico. Un vero gioiello sono le sette serre reali, considerate tra le più grandi del mondo con rare specie botaniche tropicali e subtropicali.

Il castello di Laeken - CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=729359Il castello di Laeken - CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=729359

8. Il Palazzo Granducale di Lussemburgo

Oggi è la residenza ufficiale dei Granduchi di Lussemburgo ma la sua storia è cambiata nel tempo. Prima era, infatti, il municipio della città. Ad inizio Ottocento, dopo la la creazione del Granducato di Lussemburgo al Congresso di Vienna divenne "Palazzo del Governo" e nel 1890 il Granduca Adolfo di Lussemburgo trasformò questo nella residenza dei sovrani locali. Si può visitare solo in estate con visite accompagnate e da vedere c'è la sala dei Nobili perché molto antica usata per le udienze e oltre alla Camera dei Deputati, anche la collezioni di armi custodita nella sala delle Guardie.

La facciata del Palazzo Granducale di Lussemburgo - By Ernmuhl at lb.wikipedia - Own workTransferred from lb.wikipedia., CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=902749La facciata del Palazzo Granducale di Lussemburgo - By Ernmuhl at lb.wikipedia - Own workTransferred from lb.wikipedia., CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=902749

9. Il castello reale di Stoccolma

Completato nel 1697, rappresenta una delle migliori testimonianze legate al barocco della Svezia. La sua bellezza e l'architettura peculiare l'hanno reso molto visitato. In più, conta 1430 stanze con 660 finestre e copre una superficie di 62.210 metri quadrati. La sua costruzione copre una struttura originaria che era stata rovinata da un incendio e il progetto fu di Nicodemus Tessin il Giovane, il quale fu notevolmente influenzato dai disegni di Gian Lorenzo Bernini per l'ampliamento del Louvre e della facciata di palazzo Barberini a Roma.

Il castello reale di Stoccolma - Di Michael Cavén -  , CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=22914107Il castello reale di Stoccolma - Di Michael Cavén - , CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=22914107

10. Il castello reale di Oslo

Vi abita il re norvegese Harald V e sua moglie, che hanno eletto questa come la loro residenza ufficiale. Risale alla prima metà del XIX secolo ed è aperto al pubblico da oltre 10 anni. Nel corso del regno di Olav V, tra il 1957 e il 1991 non avvenne alcun restauro che ne rovinò l'architettura. Il suo successore Harald V, tra critiche aspre, dovette spendere molto denaro per poterlo rendere di nuovo fruibile. Al primo piano, da non perdere è la Sala del Consiglio di Stato e la chiesa parrocchiale, mentre l'interno è decorato con pregevoli opere d'arte novegese. Intorno un grande parco che il pubblico può vedere solo in estate.

Il palazzo reale visto dal parco - Di Bjørn Erik Pedersen - Opera propria, © 2005, 2006, 2007 by Bjørn Erik Pedersen, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54053Il palazzo reale visto dal parco - Di Bjørn Erik Pedersen - Opera propria, © 2005, 2006, 2007 by Bjørn Erik Pedersen, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=54053

11. Buckingham Palace

Sorge nella Città di Westminster a Londra ed è la residenza ufficiale del sovrano del Regno Unito. Noto per essere la location di famose cerimonie pubbliche, è un punto di riferimento per cittadini e turisti. Al suo interno si trovano 775 stanze, tra cui 19 stanze di rappresentanza, 52 camere da letto principali, 188 camere per la servitù, 92 uffici e 78 bagni. L'edificio si sviluppa su un'area di 77.000 metri quadri. Il palazzo ospita inoltre l'ufficio della monarchia e le sue funzioni associate. Da visitare per la sua ricchezza ed eleganza il Piano Nobile con la sala da pranzo e i salotti e nel cortile di fronte al Palazzo avviene il famoso Cambio della Guardia, una tradizione che si ripete dal 1660.

Buckingham Palace - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.comBuckingham Palace - Photo Credit: Giusy Vaccaro, autrice del blog www.ioamolasicilia.com

12. Il palazzo reale di Madrid

La residenza ufficiale dei sovrani spagnoli fu costruita tra il 1738 e il 1764. Già all'esterno appare in tutto il splendore, ma è l'interno che lascia senza fiato con le sue 3418 stanze e una superficie di 135.000 metri quadrati. Questo rende la dimora la residenza reale più grande di tutta l'Europa occidentale e l'esterno si ispira al Louvre di Parigi, in stile tardo barocco italiano. Al piano terrà incuriosisce la presenza della la Farmacia reale, contenente numerosi vasi di medicinali che venivano usati per curare gli ammalati della corte e l'Armeria. Numerosi sono gli ambienti degli appartamenti reali.

Palazzo Reale di Madrid - Photo Credit: francesca SpanòPalazzo Reale di Madrid - Photo Credit: francesca Spanò

13. Il palazzo dei principi di Monaco

Tutti conoscono Palazzo Grimaldi e risale ad un'epoca lontana. Fu completato, infatti, nel 1191 come una fortezza genovese. Successivamente, la residenza fu risistemata e dal 1297 divenne la residenza ufficiale della famiglia monegasca. Diventato noto grazie alla presenza dell' attrice americana Grace Kelly (nel 1956), già in precedenza era legato al glamour e agli eventi mondani. Si consiglia di visitare la galleria all'italiana e i suoi affreschi del XVI secolo e la Sala del Trono con l'importante camino rinascimentale.

La rocca di Monaco che sovrasta il porto. Il palazzo si trova sul culmine della rocca - CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1035445La rocca di Monaco che sovrasta il porto. Il palazzo si trova sul culmine della rocca - CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=1035445

14. Castello di Fontainebleau

Una delle meraviglie di Francia è in stile rinascimentale e classico e si trova nell'omonima città, ad una sessantina di km da Parigi. Le sue prime tracce risalgono al XII secolo con diversi restauri fino al XIX secolo. Si ricorda come una delle dimore dei sovrani francesi da Francesco I fino a Napoleone III. Circondato da un parco e una foresta, presenta al suo interno diversi elementi medievali, rinascimentali e classici. Un vero mix di arte italiana e tradizione francese sia nell'architettura che nei decori. Dal 1862 fa parte dei monumenti storici e dal 1981 è Patrimonio Mondiale dell'Unesco. Una delle peculiarità sono i meravigliosi giardini fioriti che si estendono su di un parco di 80 ettari con grandi aiuole alla francese.

Il castello di Fontainebleau - By dynamosquito - Flickr: Fontainebleau, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15532471Il castello di Fontainebleau - By dynamosquito - Flickr: Fontainebleau, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15532471

15. Il castello di Balmoral

Grande maniero scozzese, vanta all'interno una sala da ballo di 68 metri di lunghezza che va di certo visitata. Da vedere anche la sala da pranzo e il salotto. Si trova nella piccola cittadina di Ballater e dopo diversi rifacimenti oggi conta una serie di graziose torri e torrette e merlature che si rifanno alla scuola neo-gotica. Balmoral è conosciuta soprattutto per essere la residenza estiva della regina Elisabetta II e del Duca di Edimburgo. La Regina si trovava proprio qui, nel 1997, quando apprese dell'improvvisa morte di Lady Diana.

Il castello di Balmoral - By Stuart Yeates from Oxford, UK - Flickr, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=728182Il castello di Balmoral - By Stuart Yeates from Oxford, UK - Flickr, CC BY-SA 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=728182

LEGGI ANCHE: I 20 castelli medievali più belli d'Italia!

Photo Credit

Foto di copertina: Parco di Versailles, parterre de Latone - Di Coyau / Wikimedia Commons, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15662914