Guida agli scavi di Ostia Antica, tra i più grandi impianti archeologici della Roma imperiale: gli orari, come arrivare, cosa vedere e i percorsi

Fondata alla fine del V sec. a.C. dal quarto re di Roma, Anco Marzio, come insediamento per la produzione del sale alla foce del Tevere, in antichità Ostia era avamposto militare destinato a controllare l'accesso al Tevere, ma anche tutto il suo corso inferiore e i territori confinanti. Dopo un periodo fiorente e rigoglioso, già a partire dal III sec. Ostia Antica venne gradualmente abbandonata a causa del progressivo allontanamento della costa e dell'insabbiamento del fiume, non più navigabile. L'azione di recupero dei resti, di quella che di fatto fu una colonia preziosa per Roma, furono avviati, per volere di Pio VII nel 1800 e successivamente da Pio IX nel 1909. Tra i reperti più preziosi spicca un fortilizio (castrum) in blocchi di tufo costruito dai coloni romani nella seconda metà del IV secolo a.C..

Vista panoramica degli scavi di Ostia Antica

Come arrivare all'area archeologica di Ostia Antica

Gli scavi di Ostia Antica sono ubicati in Via dei Romagnoli 717 e si possono raggiungere dal centro di Roma in automobile oppure in metropolitana, prendendo la linea B direzione Laurentina fino a Magliana. Da qui si procede con il trenino per Lido di Ostia fino alla fermata di Ostia Antica.

"Senatus Populusque coloniæ Ostiensium muros dedit..." Inscrizione sulla Porta Romana di Ostia Antica che ne ricorda la costruzione da parte del Senato e del popolo di Ostia e il suo restauro da parte di P. Claudius Pulcher - By Marie-Lan Nguyen (User:Jastrow) (Own work), via Wikimedia Creative Commons

Orari e biglietti del sito archeologico di Ostia Antica

Il calendario d'apertura del sito archeologico è così disposto: Dall'ultima domenica di ottobre fino al 15 febbraio l'area è aperta al pubblico dalle 8.30 alle 15.30. Dal 16 febbraio fino al 15 marzo il sito chiude alle 16.00. Dall'ultima domenica marzo al 31 agosto la chiusura è posticipata alle 18.15, mentre a settembre la chiusura è alle 18. Il biglietto intero è di 8 euro, mentre quello ridotto è di 4 euro.

Uno scorcio di Oastia Antica durante la bella stagione - By neufal54, via Pixabay

Cosa vedere a Ostia Antica

Tra i ritrovamenti più importanti da ammirare nel Parco Archeologico di Ostia Antica vanno sicuramente menzionati l'Antica Necropoli, in cui sono state riportate alla luce tombe del II secolo a.C. e diversi mausolei di personaggi illustri come quello di Cartilio Poplicola. Da vedere anche la Porta Romana, che permette di attraversare ciò che rimane della Cinta Sillana, le mura che costeggiavano la città di Ostia. Le Terme dei Sette Sapienti: costruite intorno al 140 d.C., formano un blocco contiguo con il Caseggiato degli Aurighi e il Caseggiato del Serapide. La Domus di Amore e Psiche, realizzata nel IV secolo, chiamata cosi per via di un piccolo gruppo statuario rinvenuto, raffigurante le due divinità in uno dei cubicoli. Infine il Teatro Romano in cui i romani erano soliti organizzare feste e spettacoli durante l'estate.

Il Teatro Romano di Ostia Antica

Percorsi guidati

Tra i percorsi promossi dalla Soprintendenza, si può partecipare al Golf Car Tour che percorre parte degli scavi in sella alla golf-car, un piccolo veicolo ecosostenibile a disposizione su prenotazione il sabato mattina e pomeriggio. Il tragitto si snoda attraverso le Insule della III Regione e l'area delle Case Giardino, soffermandosi sulla c, la Casa delle Pareti Gialle e la Casa delle Lerodule. Il tour, guidato dal personale interno della Soprintendenza, è attivo il sabato dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18, per un massimo di 12 persone per turno.

La cosiddetta Casa dalle Pareti Gialle a Ostia Antica - By Lalupa (Own work), via Wikimedia Creative Commons

Photo credit

Foto di copertina: Il Foro di Ostia Antica - By Jeanne-Pierre Dalbéra, via Flickr