Tutti i numeri, le curiosità e gli aneddoti sulla Torre Eiffel a Parigi: dalle petizioni per demolirla all'occupazione tedesca, riproduzioni e dettagli.

Con i suoi 324 metri di altezza, la Torre Eiffel è l'edificio più alto di tutta Parigi, oltre che il monumento simbolo della capitale francese insieme a Notre Dame. Nota oltralpe con il soprannome di "asparago di ferro", non ha sempre riscosso le simpatie dei parigini, fin dalla sua costruzione per l'Esposizione Universale del 1889 e per il Centenario della Rivoluzione Francese. Oggi pienamente riabilitata, è visitata in media da sei milioni di persone ogni anno, per ammirare il panorama mozzafiato della Ville Lumière da uno dei tre belvedere o cenare nel ristorante chic Jules Verne, diretto dal grande chef Alaine Ducasse.

Per ammirare la torre da posizioni strategiche, conoscerne la storia ed entrare nel monumento con ingresso prioritario, l'ideale è una visita saltando la fila con accesso al secondo livello. Nel frattempo ecco 15 segreti e curiosità sulla Torre Eiffel.

Veduta frontale della Torre Eiffel - By Benutzer:BigBartimäus (Own Work)  , via Wikimedia Commons
Veduta frontale della Torre Eiffel - By Benutzer:BigBartimäus (Own Work) , via Wikimedia Commons

1. La scala infinita

Sono 1710 i gradini che conducono in cima alla Torre. Pare che Gustave Eiffel li abbia percorsi tutti a piedi proprio nel giorno dell'inaugurazione, mentre nel 1905 fu indetta una gara di velocità: il vincitore raggiunse il vertice in 3 minuti e 12 secondi.

2. Ascensori speciali

Fortunatamente il monumento è munito di ascensori: l'impianto è quello originale del 1889 e ogni giorno le sue cabine percorrono circa 100 mila chilometri.

3. L'appartamento dell'Ingegnere

A 285 metri dal suolo si trova l'ambitissimo appartamento di Gustave Eiffel, dove fra arredi spartani l'ingegnere che progettò la Torre lavorava e riceveva gli ospiti illustri. Oggi è possibile visitarlo e osservare le statue di cera di Eiffel ed Edison - che lo incontrò nel 1889 - discorrere intorno a un tavolo.

4. I primi ospiti

I primi visitatori della Torre furono la Famiglia Reale Inglese e Buffalo Bill, l'attore che portò l'esperienza del West in Europa.

Parigi fotografata dal terzo piano della Tour Eiffel - By Domènec Leal (Own Work)  , via Wikimedia Commons
Parigi fotografata dal terzo piano della Tour Eiffel - By Domènec Leal (Own Work) , via Wikimedia Commons

5. Incredibili variazioni

Durante l'inverno la struttura può accorciarsi anche di 15 cm per effetto delle basse temperature, mentre nei giorni più caldi dell'anno la dilatazione del metallo può arrivare a 18 cm, record registrato nel 1976.

6. Numeri e vernici

Ogni sette anni la Torre Eiffel di Parigi viene riverniciata: per una superficie di 250 mila metri quadri sono utilizzati 60 tonnellate di vernice, 1500 pennelli, 1000 paia di guanti, per una durata di circa 18 mesi senza che l'edificio sia mai chiuso al pubblico.

7. I colori della Tour Eiffel

Dall'epoca della sua costruzione la Dame de Fer ha cambiato diversi look: rosso veneziano erano le sue parti assemblate nel 1888, mentre nel 1899 fu dipinta di cinque colori diversi, dall'arancio della base fino al giallo della cima. A metà del Novecento fu scelto il rosso marron, e dal 1968 il bronzo. Il colore viene steso in differenti tonalità, partendo dal basso dalla più scura alla più chiara.

Veduta notturna della Torre Eiffel e del quartiere Front de Seine da Pont Mirabeau - By DXR (Front de Seine)  , via Wikimedia Commons
Veduta notturna della Torre Eiffel e del quartiere Front de Seine da Pont Mirabeau - By DXR (Front de Seine) , via Wikimedia Commons

8. Demolire la Torre Eiffel?

Nel 1909 il monumento rischiò di essere demolito. Fu salvato perché poteva funzionare come un'ottima antenna radiofonica. Oggi ospita le antenne di sei canali televisivi e di oltre 30 stazioni radio.

9. Le copie

Sono numerosissime le riproduzioni della Torre Eiffel sparse per il mondo. Solo negli Stati Uniti se ne contano almeno 24, fra cui una nella Parigi nel Tennessee, una in Texas e la più imponente sulla Strip di Las Vegas. Altre copie si trovano in Cina, Russia, Romania, Grecia, Messico.

10. Le avventure di una scala

Nel 1980 la scala elicoidale che portava in cima alla torre fu smontata e sostituita. Una sezione restò all'interno dell'edificio, le altre andarono a ruba: tre furono spartite tra i grandi musei francesi, le altre, messe all'asta, si trovano in giro per il mondo: da Yamanashi, in Giappone, a New York, presso la Statua della Libertà.

11. Un viaggio per la Torre Eiffel?

Nel 1967 il generale De Gaulle diede segretamente il suo assenso alle autorità canadesi per smontare la Tour Eiffel e trasportarla a bordo di una barca fino all'Esposizione Universale di Montreal. Il progetto fallì per l'opposizione della società che aveva in gestione il monumento, timorosa che questo non tornasse al suo posto.

Panorama degli Champs de Mars dalla Tour Eiffel - By HarshLight (Flickr)  , via Wikimedia Commons
Panorama degli Champs de Mars dalla Tour Eiffel - By HarshLight (Flickr) , via Wikimedia Commons

12. La guerra

Durante la Seconda Guerra Mondiale i cavi degli ascensori della Torre furono tagliati per impedire ai tedeschi di raggiungere velocemente la cima e impadronirsi delle apparecchiature radiofoniche, ma in breve le svastiche sventolarono sul monumento simbolo della Francia.

13. Un dispetto per Hitler

Subito dopo la resa del 1940, durante la visita di Hitler a Parigi, i francesi disattivarono gli ascensori della Tour Eiffel e simularono un guasto, per costringere il Fürer a salire a piedi fino in cima. Il dittatore restò a terra, ma appena la delegazione nazista ripartì l'impianto tornò a funzionare regolarmente.

Veduta notturna dagli Champs de Mars - By Sergey Ashmarin  , via Wikimedia Commons
Veduta notturna dagli Champs de Mars - By Sergey Ashmarin , via Wikimedia Commons

14. Volteggi mozzafiato

Nel 1951 Rose Gold, André Pahin e Georges Debackere, trapezisti del Circo Medrano di Parigi, misero in atto una performance acrobatica al livello della seconda piattaforma, a circa 200 metri dal suolo.

15.Un incontro inatteso

Il 25 ottobre del 1972 un gregge di 60 pecore pascolava sotto la Tour Eiffel: una singolare protesta contro le espropriazioni di terra nella regione del Massiccio Centrale, a favore di una installazione militare.

LEGGI ANCHE: 8 segreti e leggende della Cattedrale di Notre Dame a Parigi!

Photo credit

Foto di copertina: Parigi di notte con la Torre Eiffel all'orizzonte - By Walkerssk via Pixabay

LEGGI ANCHE: Marais a Parigi: itinerario in 10 tappe nel quartiere trendy della Ville Lumiere!