Chi viaggia ama il mondo e perciò dovrebbe fare di tutto per proteggere il pianeta. Negli ultimi tempi, complice una maggiore attenzione verso i problemi della Terra, sono aumentate le destinazioni che offrono un tipo di turismo sostenibile ed eco-friendly, ovvero che non incide eccessivamente sulle aree visitate. Preservare la flora e la fauna indigene, rispettare le tradizioni e la cultura delle popolazioni locali e adattarsi alle dinamiche del luogo scelto sono i punti cardine di questo tipo di viaggi.

Con tanto verde, ottima cucina e buoni collegamenti l'Italia è uno dei posti migliori dove fare questo tipo di vacanza cosiddetta "slow", cioè lenta, per distinguerla dalle rotte del turismo di massa. Nella Penisola infatti ci sono molte destinazioni che rientrano in questa categoria e a seguire troverete le 10 migliori location per fare turismo sostenibile in Italia.

1. Valle d'Itria

Per una volta si può mettere da parte il mare di Puglia al fine di scoprire l'entroterra della regione, in particolare la zona nota come Valle d'Itria. Qui si può ammirare l'altopiano delle Murge, un'area dove le colline sono ricche di macchia mediterranea e i campi di ulivi sono presenti da secoli. Soggiornare in una masseria o in un trullo è l'ideale per godere appieno di questa location.

Tretrulli.jpg?1563881257

Trulli in Puglia (CC BY-SA 2.0, by agamennone_75, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Province_of_Taranto#/media/File:Tretrulli.jpg)2. Mont Avic ------------ Turismo sostenibile vuol dire anche soggiornare in hotel ed alloggi che rispettano l'ambiente inquinando il meno possibile. La Val d'Aosta è dotata di varie strutture di questo genere e in particolare la zona del Mont Avic è perfetta per chi vuole immergersi nella natura. Il parco naturale omonimo non ha nulla da invidiare al vicino parco del Gran Paradiso.

3. Val di Vara

"Dietro" la città di La Spezia c'è la zona della Val di Vara, un luogo perfetto dove fare una vacanza responsabile e immergersi nella natura. Partendo da Varese Ligure si può scoprire l'area ricca di boschi e camminare in uno dei numerosi sentieri.

A poca distanza ci sono le Cinque Terre, che non hanno bisogno di presentazioni e si sono dotate negli ultimi anni di strutture con il "Marchio di Qualità Ambientale" creato dall'Unione Europea per promuovere l'ecoturismo.

4. Monti di Palazzo Adriano e Valle del Sosio

In Sicilia una vacanza può diventare responsabile andando a soggiornare in luoghi confiscati alla mafia: esistono vari tour noti come "antipizzo" che aiutano commercianti e albergatori locali.

Un'altra opzione è quella di tuffarsi nella natura dell'interno della regione. In provincia di Palermo il parco di Valle del Sosio offre percorsi indimenticabili e un pizzico di storia: qui si trova un geosito risalente al Paleozoico.

5. Parco naturale del Gran Bosco di Salbertrand

Abeti, pini e larici diffusi in più di tremila ettari di foresta, dove non mancano caprioli, marmotte e altri animali: il parco di Salbertand in Piemonte dovrebbe essere molto più conosciuto! La possibilità di dormire in un camping della zona rende questo posto ancora più speciale.

1620px-Veduta_del_Granbosco_in_autunno.jpg?1563965556

Salbertand (CC-BY SA 4.0, by Erikaporreca, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Parco_naturale_del_Gran_Bosco_di_Salbertrand?uselang=it#/media/File:Veduta_del_Granbosco_in_autunno.jpg )

6. Sennes

Regione simbolo del turismo sostenibile in Italia, il Trentino Alto Adige ha luoghi da scoprire in ogni angolo. In particolare la provincia di Bolzano si distingue per i suoi luoghi incontaminati: ad esempio nei villaggi di Sennes o Laces è possibile dormire in delle malghe, i casolari tipici della zona dove non mancano prodotti da assaggiare ovviamente a chilometro zero. Formaggi, speck e altre prelibatezze si possono gustare direttamente nei rifugi di montagna, adatti a chi ha già qualche esperienza di alpinismo.

7. Pantelleria

Sperduta nel Mediterraneo fra Sicilia e Tunisia e intatta da secoli, l'isola di Pantelleria è perfetta per chi vuole fare turismo responsabile. Inoltre soggiornare in un "dammuso", ovvero le case tipiche della zona ricavate nella pietra, renderà la vostra vacanza ancora più originale e unica. Alla grotta di Benikulà ci sono delle terme naturali a cielo aperto da visitare assolutamente.

8. Navelli

A proposito di buon cibo, l'Abruzzo non ha nulla da invidiare alle altre regioni d'Italia, anzi. In particolare il paese di Navelli, in provincia di L'Aquila, è conosciuto per i suoi ceci speciali e lo zafferano. Un soggiorno nel borgo, circondato dalle colline verdi col Gran Sasso in lontananza, è perfetto per chi desidera una vacanza rilassante.

1280px-AbrNavelli2.jpg?1564052654

Navelli (CC BY-SA 4.0, by Ziegler175, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Navelli?uselang=it#/media/File:AbrNavelli2.jpg )

9. Parco del Pollino

Con tour organizzati che coinvolgono popolazione e tradizioni locali, nonchè programmi pensati anche per le scolaresche, il parco nazionale del Pollino in Calabria si è fatto conoscere come meta interessante per il turismo sostenibile in Italia. Fare trekking, mountain bike e altre attività sportive sono solo alcune delle possibilità date da questo "geopark" da esplorare.

10. Lago Maggiore

Da turismo lento a "slow lake" il passo è breve: i comuni vicino il lago Maggiore e quello di Orta negli ultimi anni hanno puntato molto sulle vacanze responsabili con ottimi risultati. Promozione territoriale, filiera turistica sostenibile e tracciamento di sentieri e percorsi rappresentano il fiore all'occhiello di questa zona, ottimo esempio di come anche in Italia si possa fare turismo rispettando l'ambiente e la storia.

LEGGI ANCHE: Turismo sostenibile in Europa: le 10 migliori destinazioni!

Photo credit

Foto di copertina: Mont Avic, Pubblico dominio, by Rollopack, commons.wikimedia.org/wiki/Category:Parco_naturale_del_Mont_Avic?uselang=it#/media/File:Rifugio_barbustel.jpg