Alla scoperta di Benicasim, centro della cultura musicale europea e città ricca di storia, bellezze naturali e spiagge turistiche.

Benicasim, un piccolo comune da 17mila abitanti, ad 88 km da Valencia, è uno dei luoghi più interessanti che si possono trovare in Spagna.

Mare

Credits: Getty Images

Con le sue spiagge lunghissime e splendenti, è una delle mete balneari più gettonate dal turismo spagnolo e internazionale. Da non perdere le spiagge Playa Voramar, Almadraba, Heliopolis, Els Terrers e San Vicente, tutte caratterizzate da una sabbia estremamente fine e dall'acqua trasparente come cristallo. Divise tra di loro da frangiflutti e piccoli moli in pietra, sono provviste di ogni tipo di comfort e offrono l'occasione di praticare tutti gli sport acquatici.

Attività

Cosa fare

Conosciuta come la ciudad de festivales, Benicasim è uno dei più importanti centri musicali e artistici del panorama europeo. Il più importante è senza dubbio il Festival Internazionale di Benicasim: costituito nel 1995, nell'arco di poche edizioni è diventato il più importante festival di musica indie in Europa, probabilmente addirittura in tutto il mondo. In programma, oltre ai gruppi più marcatamente indie, ampie concessioni sono fatte anche alla musica elettronica. All'evento, inoltre, sono presenti "festival nel festival", che trattano gli argomenti più disparati: dal cinema alla moda, dalla danza al teatro.

Image courtesy of Fib festival 2015

La seconda manifestazione musicale è il Rototom Sunsplash, il più grande festival reggae europeo. Svoltosi in provincia di Udine fino al 2009, dal 2010 si è spostato a Benicasim, e richiama ogni anno migliaia di appassionati di musica reggae da tutti i paesi europei, grazie alla partecipazione di musicisti da ogni parte del mondo.


Cosa vedere

In passato, Benicasim era uno dei feudi arabi più importanti di tutta la Spagna, e le tracce del suo grandioso passato sono sparse un po' ovunque: il Castello di Montornes, ad esempio, è una fortezza araba costruita nel X secolo su resti romani ancora più antichi.
Degni di nota sono anche: la chiesa parrocchiale, costruita nel XVIII secolo; la Torre De San Vicente, risalente al XVI secolo e costituita in realtà da 18 torri, che aveva come scopo quello di vigilare e difendere le coste spagnole; il Monastero dei Carmelitani Scalzi e infine l'Eremita de la Magdalena>.
L'area de Las Villas raccoglie molte residenze nobiliari estive datate 1800, la più antica delle quali è Villa Pilar; l'architettura è prettamente coloniale e crea un contrasto originale con le moderne strutture turistiche.

Sapori e vita notturna

Ristoranti

Se volete provare la cucina spagnola con un tocco di originalità, il posto per voi è La Manduca: qui potrete gustare la parillada di verdure grigliate e il jamon iberico con pere e gorgonzola.
Se invece volete gustarvi un po' di tapas, non c'è niente di meglio di El Charquito, un bar-ristorante i cui piatti tradizionali sono sempre freschissimi e gustosi.

Locali e vita notturna

Patria di festival musicali e ritrovi giovanili, da maggio a settembre Benicasim si trasforma in un grande locale a cielo aperto. Passeggiando per le Avenidas e lungo la spiaggia, troverete centinaia di ragazzi, con un bicchiere in mano, pronti a festeggiare; il clima è quello di un'unica grande festa, che continua fino alla mattina.