Weekend a Napoli, la città dei mille colori, del sole, del mare e di tanto altro ancora...Visitatela con me in 48 ore!

"Napule è nu sole amaro, Napule è addore è mare". Lasciatevi conquistare dal caos, dai profumi e dal folklore di una città dove troverete sempre una o più porte aperte. Ecco il programma di un intensissimo weekend a Napoli!

Venerdi, ore 19 - Happyhour

Passeggiando per Chiaia, il quartiere storico della città di Napoli, ci si imbatte nell'originale e variegato microcosmo dei "baretti". Quando l'aperitivo parla napoletano, locali come lo Chandelier (vico Belledonne), il Barril (via G. Fiorelli 11) e l'Archivio storico (via A. Scarlatti 30) animano i loro banconi con panzerotti, pizzette e sfincioni, il tutto innaffiato da luci soffuse e buona musica.

Venerdi, ore 23 - Nightlife

Dopo cena, Napoli offre ai suoi visitatori un ventaglio di possibilità tra cui caffetterie, beershop e piano bar. Prediligete dunque la zona di piazza del Gesù e piazza San Domenico se avete intenzione di trascorrere una serata all'insegna della spensieratezza e della buona musica. Oltre ai locali che suonano musica dal vivo come il Kestè Art Bar e il Kinky Club, potrete godere della magia dei colori e delle arti che si snodano attorno al complesso monumentale di San Domenico e Santa Chiara. Qui si tengono infatti numerosi eventi letterari, festival dedicati alle arti, all'artigianato locale e al cibo da strada.

Sabato, ore 8 - Colazione dolce

Un weekend a Napoli è senza dubbio un weekend gastronomico. Tra le tante alternative, i più golosi potranno fare una sosta presso il Gran Caffè Gambrinus (piazza Trieste e Trento): oltre al cappuccino preparato da mani sapienti ed esperte, la prestigiosa caffetteria vi aspetta per gustare fragranti sfogliatelle, gustosi babà al rum e molto altro.

Sabato, ore 9 - Una passeggiata nel centro di Napoli

Una volta usciti dal Caffé Gambrinus, visitate i preziosi dintorni, cominciando da Piazza del Plebiscito, su cui si affacciano importanti edifici storici: Palazzo Reale; la basilica reale pontificia di San Francesco di Paola; Palazzo Salerno; Palazzo della Prefettura.

In prossimità di Piazza del Plebiscito, incontrate una delle mecche dello shopping di lusso napoletano, via Chiaia. Tornate poi su piazza Trieste e Trento e imboccate via Toledo, una delle vie di Napoli più ambite dagli amanti dello shopping e della cultura: tra piazze, palazzi antichi, monumenti e negozi, avrete solo l'imbarazzo della scelta.

Sabato, ore 12:30 - Pranzo sostanzioso

Nei pressi di via Toledo avete due ottime opzioni per pranzare: A' Cucina Ra' Casa mia e Valù. La prima è una trattoria napoletana vecchio stile e si trova in via Carlo de Cesare: il menù spazia dai bucatini con il baccalà alle tagliatelle allo scarpariello, dai secondi di carne al baccalà fritto. La seconda è ubicata in Vico Lungo del Gelso ed è una risotteria, innanzitutto, una braceria e una vineria: il menù dei risotti è davvero invitante e include piatti come il risotto pere e taleggio e il risotto pistacchio, nocciola e scamorza.

Sabato, ore 14 - Spaccanapoli

Alla fine di via Toledo, potete immergervi, infine, nel fascino di Spaccanapoli, il decumano inferiore che taglia in due il centro città, collegando i Quartieri Spagnoli al quartiere Forcella. Anche qui, tante le chiese, i palazzi e le piazze da non perdere.

Sabato, ore 17 - Napoli underground

Napoli è bella sia sopra che sotto (sott e'ncoppa). Oltre alle bellezze del centro storico, potrete ammirare anche la Napoli sotterranea (www.napolisotterranea.org), in un affascinante percorso lungo 2400 anni, a ben 40 metri di profondità.

Sabato, ore 20 - Fish&Pizza time

Fatevi venire "l'acquolina in bocca" presso il ristorante Il miracolo a base di pesce nella panoramica zona di Mergellina: qui troverete sarde marinate, polipetti al sugo e tante altre sfiziose pietanze partenopee. Inconfondibili, grazie al loro bordo spesso detto cornicione, sia le pizze della trattoria Fresco (via Partenope 8) sia della Pizzeria Sorbillo (via dei Tribunali 32).

Sabato, ore 23 Nightlife

Per una nightlife tutta napoletana (quella chiassosa, mediterranea e disincantata) scegliete la zona di Bagnoli dove si trovano l'Arenile, il Riva e tanti altri locali e discoteche. Vi segnalo inoltre le zone di rotonda Diaz e dei Borghi Marinari. Perché? Da qui toccherete il mare con un dito e potrete ammirare Castel dell'Ovo, il castello più antico della città di Napoli, by night e in tutto il suo splendore.

Domenica, ore 10 - Brunch salato

Se il sabato avete tirato tardi e avete un po' esagerato, potete rimettere le cose a posto con un brunch salato e all'insegna del fritto! Se non siete in zona, prendete la metro e raggiungete la friggitoria Vomero (via Domenico Cimarosa), che offre il meglio dello street food con crocchè, paste cresciute e arancini.

Domenica, ore 11 - Una passeggiata nel verde e vista sulla città

A pochi passi dalla friggitoria, potete godervi una passeggiata nel verde del vicino parco di Villa Floridiana. Negli ultimi anni, però, il parco è stato parzialmente chiuso per lavori: verificatene l'agibilità. Dal parco, poi, dista 1 km circa l'imponente rocca medievale Castel Sant'Elmo: oltre a un museo dedicato all'arte novecentesca napoletana e alle esibizioni temporanee, il castello offre una vista indimenticabile di Napoli.

Domenica, ore 13 - Museo Archeologico

Prima di andarvene, non potete mancare l'appuntamento con il suo famoso Museo Archeologico. I reperti conservati al suo interno vi consentiranno di intraprendere un viaggio nel tempo, tra testimonianze egizie, etrusche, greco-romane, l'antica Pompei e molto altro.

Photo credit

Immagine di copertina: By Fr at it.wikipedia , from Wikimedia Commons