Se i giorni sono pochi, occorre una selezione dei monumenti di Madrid. Eccone 10! Scarpe comode e voglia di scoprire le meraviglie della capitale spagnola.

Andate di fretta e non siete mai stati nella capitale spagnola? Ritagliatevi una manciata di minuti e fatevi una prima idea della città con la top 10 dei monumenti a Madrid da visitare.

1. Museo del Prado

Uno dei musei più importanti al mondo, così come uno dei più grandi e uno dei più visitati, insieme al Louvre, l'Hermitage e gli Uffizi: un luogo quasi da guinness dei primati. Ma se i numeri non impressionassero abbastanza, puntiamo allora sui nomi: Velázquez, Rubens, Tiziano, Goya, El Greco, Bosch, Zurbarán, e numerosi altri maestri europei dal XVI al XIX secolo.

2. Museo Reina Sofia

Madrid ha molti segreti e fra questi forse il maggiore lo nasconde il museo di arte contemporanea Reina Sofia. Forse non tutti infatti sanno che la famosa - e grandissima - opera di Pablo Picasso Guernica si trova proprio in questo museo, insieme ad un'ampia collezione di arte contemporanea, partendo dagli esponenti delle avanguardie fino alla fine del XX secolo.

LEGGI ANCHE: Madrid in 3 giorni: tutte le cose da vedere e da fare!

Il museo di arte contemporanea di Madrid è un vero gioiello cittadino.Il museo di arte contemporanea di Madrid è un vero gioiello cittadino. Picture by Luis García- Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

3. Palazzo delle Comunicazioni (o Palazzo di Cibeles)

Affacciato sulla piazza di Cibeles, dominata dall'omonima fontana, il palazzo delle comunicazioni è in realtà un complesso di edifici bianchi, costruiti tra il 1907 e il 1919. Creato in origine per essere l'ufficio municipale delle poste, telegrafi e telefoni (da qui il nome), ospita oggi gli uffici del comune di Madrid e uno spazio culturale adibito a mostre e festival. Negli ultimi anni è stato anche aperto un osservatorio per ammirare a città dall'alto.

4. Templo de Debod

Questo tempio è uno dei grandi tesori che nasconde Madrid. Si trova ad ovest della Piazza di Spagna, a lato del Parco del Oeste. Il Tempio de Debod, originale dell'antico Egitto, ha 2200 anni di storia, e si tratta di un regalo che l'Egitto fece alla Spagna nel 1968 per l'aiuto ricevuto nell'operazione di salvataggio dei templi della Nubia. La ricostruzione, in Spagna, richiese due anni e un processo alquanto complicato.

5. Circulo de Bellas Artes

Nel cuore di Madrid, sulla calle Alcalà, il Circulo de Bellas Artes è un'istituzione in campo culturale: si tratta di un centro multidisciplinare, ospita mostre e promuove, non solo le arti visive, ma anche la letteratura e perfino le scienze. La vera chicca, per chi è di passaggio in città, è la terrazza (chiamata azotea) da dove è possibile dominare tutta la città, percorrendo tutta Gran Via con lo sguardo, via via fino all'orizzonte.

6. Porta di Alcalà

Si tratta di una delle cinque porte che davano accesso a Madrid, oggi punto nevralgico della città. Costruita nella seconda metà del '700, si trova al centro di una grande rotonda, che domina la Piazza dell'Indipendenza. Confluiscono in questa piazza l'ingresso al famoso parco cittadino del Retiro, il breve tratto di strada che la collega alla Piazza di Cibeles, e la calle Serrano, accesso al quartiere di Salamanca, barrio del lusso e dello shopping cittadino.

7. Plaza Mayor

Il lungo porticato di Plaza Mayor si sviluppa a pochi passi dalla Puerta del Sol: la piazza risale al XVI secolo, e la storia narra che furono ben tre gli incendi che divamparono proprio in questo luogo, nel 1631, nel 1670 e poi nel 1790. Per fortuna è giunta a noi intatta e ristrutturata, con la bellissima scultura equestre di Filippo III proprio al centro della piazza.

8. Il Matadero

In quello che un tempo era il luogo addetto alla macellazione della carne (e anche in questo caso, è chiara l'origine del nome) è nata una vera e propria cittadella dedicata alla cultura a 360°. All'interno di edifici in mattoni faccia a vista rossi si trovano biblioteche, teatri, spazi espositivi, una cineteca, ristoranti e caffetterie, spazio per lo studio personale, e la lista, siamo quasi sicuri, non sia del tutto completa. Da vedere assolutamente, per gli appassionati di urbanistica, architettura, oltre che di arti visive e performative.

LEGGI ANCHE: 5 buone ragioni per tornare a Madrid!

Da un vecchio macello oggi una cittadella dedicata alla creatività contemporanea..jpg) Da un vecchio macello oggi una cittadella dedicata alla creatività contemporanea. Picture by mcxurxo - Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

9. Il Palazzo Reale

Anche se dovrebbe fungere da residenza reale, il Palazzo Reale di Madrid non è abitato ed è disponibile per visite dentro e fuori. Al suo interno, si contano 3418 stanze, ovviamente non tutte quante visitabili! Sono ospitate opere di grandissimo valore nel palazzo, come uno Stradivari originale e alcune splendide tele di Goya.

10. Plaza d'Oriente

La Piazza d'Oriente, chiamata così perché si staglia ad est del Palazzo Reale, è una spianata di ghiaia, aiuole verdi e statue bianche, che collega il palazzo (ad ovest appunto) al Teatro Reale (Opera) di Madrid. La piazza fu progettata nel 1844, ponendo come perno centrale una fontana, sormontata dalla (presunta) prima scultura equestre al mondo ad avere un cavallo che si sorregge sulle sole zampe posteriori, opera di Pietro Tacca.

LEGGI ANCHE: I 10 migliori aperitivi di Madrid!

La Plaza de Oriente è lLa Plaza de Oriente è l'ntersezione tra il Palazzo Reale e il Teatro dell'Opera. Picture by Luis García - Own work. Licensed under Public domain via Wikimedia Commons

Photo credit

Foto di copertina: la parte finale della galleria principale del Museo del Prado a Madrid con il dipinto La Famiglia di Carlo IV di Goya in fondo. Courtesy of © Museo del Prado, Madrid