Plasmata dalle meraviglie del Rinascimento, il capoluogo toscano è un piccolo scrigno con grandi tesori. Ecco tutte le cose da fare a Firenze!

Culla della cultura italiana, il capoluogo toscano è la terra di Dante, di Botticelli, di Leonardo Da Vinci, che con la loro arte hanno contribuito a rendere ancora più famosa la città. Ecco una lista di 25 cose da fare a Firenze.

1. Ritagliarsi una giornata per visitare la Galleria degli Uffizi

Non c'è niente da fare, Firenze può essere bella e fugace ma chi vuole conoscerla davvero deve visitare la Galleria degli Uffizi, uno dei musei più conosciuti del mondo: il Palazzo fu progettato da Giorgio Vasari per la famiglia Medici "in sul fiume e quasi in aria". L'idea più furba è quella di comprare un biglietto in anticipo saltando la coda.

2. Meditare nell'Abbazia di San Miniato al Monte

Uno dei punti più alti di Firenze è riservato all'Abbazia di San Miniato, esempio di architettura romanica fiorentina di grande raffinatezza, dove sono conservate le spoglie di Carlo Lorenzini (Collodi) l'autore del celeberrimo Pinocchio. Dal piazzale davanti alla Chiesa è possibile godere di un panorama mozzafiato sulla città.

3. Riposarsi all'ombra della Cupola di Santa Maria del Fiore

Il profilo gotico che svetta dai suoi 116,50 metri di altezza, regala a Santa Maria del Fiore un'identità elegante e aristocratica. L'accesso alla terrazza offre una splendida veduta su tutta la città.

Il Duomo e la Cupola del Brunelleschi
Il Duomo e la Cupola del Brunelleschi

4. Cenare in un banchetto rinascimentale del XV secolo

Flauti, dolci note d'arpa e la voce delicata di un soprano accompagnano la Cena Rinascimentale, un indimenticabile banchetto che rievoca le atmosfere del XV secolo con camerieri musicisti e giullari.

5. Percorrere il Corridoio Vasariano

E' una delle attrazioni più famose di Firenze e quella meno accessibile: costruito per volere di Cosimo I, il Corridoio è un percorso sopraelevato che collegava Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti. Giorgio Vasari realizzò l'opera in meno di cinque mesi. Da visitare saltando la coda!

6. Evocare gli spiriti di Santa Croce

Soprannominata "Tempio dell'Itale glorie" Santa Croce è la chiesa in cui riposano le spoglie dei più illustri artisti italiani: Michelangelo, Galileo, Machiavelli, Foscolo e Rossini.

Gli interni della Basilica Santa Croce
Gli interni della Basilica Santa Croce

7. Scovare un dettaglio del Campanile di Giotto

Tra le splendide formelle che compongono il Campanile di Giotto, ve n'è una davvero curiosa: nella parte bassa si può osservare un piccolo manufatto con sopra l'incisione di un pastore con un cagnolino accanto. Si narra che il pastorello sia Giotto stesso e che l'immagine sia legata ad un ricordo d'infanzia dell'artista.

8. Sfrecciare tra le strade di Firenze a bordo di una Fiat 500 d'epoca

Tornare agli anni Sessanta si può! Nella città toscana si può guidare lungo le strade delle campagne circostanti noleggiando una Fiat 500 d'epoca, con tanto di tettuccio aperto e capelli al vento.

9. Prendere appuntamento con due David

Uno lo troverete al Museo del Bargello, l'altro nella Galleria degli Uffizi: stiamo parlando delle due statue dei David, rispettivamente quello di Donatello e quello di Michelangelo. Nonostante non siano legati da nessuna somiglianza, meritano entrambi una visita per la bellezza che li caratterizza.

10. Guadagnarsi un po' di fortuna toccando il muso del Porcellino

Ai margini della Loggia del Mercato Nuovo, la Fontana del Porcellino rappresenta uno dei monumenti più famosi di Firenze tra tradizione, arte e superstizione. Si dice che toccare il muso del porcellino (in verità un cinghiale) e buttare una monetina tra le sue fauci porti fortuna.

11. Perdersi nella sfarzosità del Giardino dei Boboli

Fino al XVIII secolo solo la famiglia de' Medici poteva godere delle bellezze del Giardino dei Boboli, e non a torto: il parco è un tripudio di eleganza, storia e fascino. L'origine del nome deriva probabilmente dalla famiglia Borgoli che possedeva i terreni sui quali fu costruito il giardino.

12. Incantarsi tra le luci notturne di Firenze

Mentre il sole cala sull'Arno, ecco apparire la città toscana in tutto il suo splendore: le luci della notte donano a Ponte Vecchio, Piazza Duomo, il Battistero, un volto nuovo e magico. Si può concludere la passeggiata con una cena in uno splendido ristorante del centro.

13. Passeggiare nell'"Inferno" di Dan Brown

La realtà e la fantasia si incontrano proprio qui, in questo tour ispirato al libro di Dan Brown "Inferno", nuovo capitolo della saga sul professor Robert Langdon ambientato proprio a Firenze, tra i passaggi segreti di Palazzo Vecchio e la Chiesa di Dante.

14. Rilassarsi nel convento di San Marco

Costruita su un antico convento domenicano dove predicarono uomini come Beato Angelico, Cosimo il Vecchio e fra Girolamo da Savonarola, il convento di San Marco ospita diversi capolavori del Rinascimento italiano e la gigantesca campana cittadina detta La Piagnona, che suonò a gran voce il giorno dell'arresto del Savonarola.

La facciata della Basilica di San Marco
La facciata della Basilica di San Marco

15. Assaggiare dell'ottimo cibo al mercato di San Lorenzo

Nella storica struttura ottocentesca del mercato di San Lorenzo, nel 2014 è stato inaugurato il Mercato Centrale, un angolo dedicato allo street food e alla cucina fiorentina, all'insegna della qualità e della tradizione. Un tour del mercato accompagnato da degustazioni è assolutamente da non perdere!

16. Inviare una lettera a Beatrice

In un angolo un po' nascosto di Firenze, esiste la chiesa di Santa Maria de' Cerchi, un luogo di culto appartenuto per anni alla famiglia Donati: proprio qui il sommo poeta Dante sposò Gemma e vi conobbe Beatrice Portinari. Nella chiesa è possibile ammirare la tomba di Beatrice (non ufficialmente riconosciuta) dove poter lasciare messaggi personali e lettere d'amore.

17. Rimanere senza fiato alla vista di Firenze da Piazzale Michelangelo

C'è da camminare e faticare, ma quando si è in cima a Piazzale Michelangelo, tutta la fatica e il sudore vengono ripagati da un paesaggio unico ed emozionante.

18. Scoprire la casa di un vero 007

La casa di Rodolfo Sivirio è un museo poco conosciuto, ma che racchiude una storia di coraggio e di avventura. L'elegante appartamento borghese sul lungarno Serristori, è ricco di opere d'arte che Sivirio negli anni della Guerra riuscì a trafugare e salvare dalle mani del nazi-fascismo, guadagnandosi il soprannome di 007 dell'arte.

19. Rivivere l'epoca vittoriana in Casa Guidi

Basta varcare il portone di Via Maggio al numero 8, nei pressi di Piazza Pitti, ed ecco che ci si ritrova immersi in un'atmosfera vittoriana che ricorda la Firenze dell'Ottocento. Qui vissero per un lungo periodo i coniugi inglesi Robert ed Elisabeth Barrett Browning. Elisabeth, affermata poetessa, proprio in questa dimora scrisse Casa Guidi Windows.

20. Gita a Pisa per vedere la Torre pendente

Bisogna andarci almeno una volta nella vita a Pisa per ammirare il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta, in piazza del Duomo. Alta 56 metri ed edificata tra il XII e il XIV secolo, la Torre pendente deve la sua posizione a un cedimento del terreno.

21. Ascoltare la storia dell'Officina Profumo-Farmaceutica

E' uno dei negozi più antichi e longevi al mondo, da quattro secoli in attività: l'Officina Profumo farmaceutica di Santa Maria Novella è una bottega/museo dove ammirare arredi e decorazioni di varie epoche.

22. Non solo Firenze, la romantica Fiesole

Descritta anche nel Decameron di Boccaccio, Fiesole è un piccolo gioiello incastonato tra le colline toscane, alle spalle di Firenze. Residenza delle famiglie nobili fiorentine, Fiesole offre un panorama esclusivo del capoluogo toscano, in un'atmosfera romantica e senza tempo.

Panorama fiorentino di rara bellezza dalle colline di Fiesole
Panorama fiorentino di rara bellezza dalle colline di Fiesole

23. Organizzare un evento al Giardino dell'Orticultura

Che venga chiamato "Parnaso" o "Dragon", il parco dell'Orticultura in Via Vittorio Emanuele è uno splendido polmone verde che ospita una grande serra in vetro e acciaio in cui si possono allestire party ed eventi culturali singolari, come un "tè con le farfalle".

24. Partecipare ad un tour enogastronomico a piedi

Grazie alla guida di un fiorentino doc, è possibile vivere una giornata all'insegna della buona cucina tra pane aromatizzato all'olio d'oliva, salumi, formaggi e un ottimo gelato cremoso come dessert.

25. Rabbrividire davanti alla testa di Berta

A pochi passi dalla cattedrale, in via de' Cerretani nel lato della chiesa di Santa Maria Maggiore spunta dal muro la testa pietrificata di una donna, chiamata dai fiorentini "la Berta". Di leggende sul suo conto ve ne sono tante, una di queste è legata alla maledizione di un alchimista che per punizione la volle impietrire tra le maglie dell'edificio.

CERCA le migliori offerte di Expedia per un viaggio a Firenze!

Photo credit

Foto di copertina: Skyline di Firenze in un cielo color porpora

LEGGI ANCHE 5 cose da fare a Firenze da vero fiorentino!