Tra le cose da vedere a Barcellona, lo zoo è una tappa imperdibile in un viaggio con i bambini. Elefanti, delfini e gorilla assicurano ore di divertimento!

Non tutti forse sanno ma lo zoo di Barcellona si trova nel centro storico della città e rappresenta una meta perfetta per una giornata in famiglia nella capitale catalana. La missione principale dello zoo di Barcellona è quella di supportare la conservazione della fauna silvestre e la biodiversità del mondo, in collaborazione con altre istituzioni e centri universitari.

La storia dell'istituzione ha inizio nel 1892, grazie alla donazione di una collezione privata di animali che venne installata nel Parco della Ciutadella. Da allora la famiglia dello zoo non ha mai smesso di crescere e a oggi conta ben più di 7.000 esemplari di 400 specie diverse. Questo fa dello zoo di Barcellona una scommessa sicura se si viaggia con bambini.

Lo zoo di Barcellona si trova in piano centro, tra la Barceloneta e il Porto Olimpico. Picture by Year of the dragon- Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia CommonsLo zoo di Barcellona si trova in piano centro, tra la Barceloneta e il Porto Olimpico. Picture by Year of the dragon - Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

Cosa vedere allo zoo di Barcellona: gli animali

Gli animali presenti nello zoo sono classificati in quattro specie: anfibi, volatili, mammiferi e rettili. Tra gli anfibi è curiosa la presenza del Rospo delle Baleari, originario della Sierra de Tramontana, nel nord dell'isola di Maiorca. Negli ultimi anni, più di 1.000 esemplari di questa specie, nati in cattività all'interno delle strutture dello zoo, sono stati riportati nel loro habitat naturale della Sierra de Tramontana.

Invece nella categoria degli uccelli è presente il tucano Toco, originario del Sud-America, ed è il più grande fra i comuni tucani con il becco arancione, che insieme agli altri volatili risiedono nel giardino delle palme (Jardín del palmeral). Sempre appartenente a questa stessa specie, anche se incapace di volare, è il pinguino di Humboldt, che ha invece sviluppato una grande capacità natatoria. È di taglia medio-piccola, non supera i 70 cm circa di altezza, originario delle coste di Cile e Perù, e il nome deriva proprio dall'omonima corrente marina, di provenienza antartica, che giunge fino alle coste peruviane e cilene.

Nella zona Aquarama i delfini si esibiscono anche in salti e piroette. Picture by Year of the dragon- Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia CommonsNella zona Aquarama i delfini si esibiscono anche in salti e piroette. Picture by Year of the dragon - Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons

Giraffe, elefanti, tigri e gorilla a Barcellona

Ma sono indubbiamente i mammiferi l'attrazione principale dello zoo catalano. Il più imponente è senza dubbio l'elefante africano, che può raggiungere i quattro metri d'altezza e 6 mila kg di peso, che lo rende il più grande tra i mammiferi terrestri, anche se purtroppo si trova oggi in grave pericolo d'estinzione. Fortunatamente nello zoo l'elefante africano si trova in buona compagnia, insieme alle agili giraffe della savana, al gorilla di costa, originario delle foreste del Golfo di Guinea, e alla tigre di Sumatra, proveniente dall'isola indonesiana di Sumatra.

Completano il panorama delle varie specie i rettili presenti nell'area del terrario. Tra questi si possono spiare nel loro habitat, le tartarughe giganti delle isole Galapagos, il drago di Komodo, l'iguana rinoceronte e il coccodrillo marino, fra gli altri. Se invece volete vedere i delfini che si divertono e divertono il pubblico tra piroette e sardine in premio, dirigetevi verso l'Aquarama, l'enorme lago artificiale all'interno allo zoo.

I gorilla della costa, presenti nello zoo di Barcellona, sono originari del Golfo di Guinea. Courtesy of © zoo BarcellonaI gorilla della costa, presenti nello zoo di Barcellona, sono originari del Golfo di Guinea. Courtesy of © zoo Barcellona

Cosa fare allo zoo: le attività per la famiglia

La visita diventa un vero spettacolo vivente attraverso tanti habitat diversi di tutto il mondo, che rappresentano la grande varietà della sua fauna. Le strutture e l'organizzazione dello zoo sono ideali per godersi una giornata indimenticabile in famiglia.

Lo zoo di Barcellona offre vari programmi educativi di sensibilizzazione nei confronti della fauna selvatica, rivolti sia a bambini che adulti, attraverso visite guidate tenute da biologi o studenti del corso di laurea in Biologia. La proposta delle attività educative è studiata in base all'età, e organizzata in maniera mirata. I più piccoli potranno ad esempio divertirsi nello "zoo per bambini", entrando in contatto con gli animali della fattoria, come capre, mucche, cavalli, pecore, maiali, e asini; si può anche passeggiare con i pony o giocare nel grande parco giochi.

Come arrivare allo zoo

Lo zoo di Barcellona si trova nel Parco della Cittadella, ed è dotato di due ingressi: uno accessibile dallo stesso parco, e un altro da calle Wellington, vicino al Paseo de Circunvalación. È possibile raggiungere lo zoo con la linea 4 della metropolitana (stazione Ciutadella), e con moltissimi autobus, trovandosi in una zona centralissima, tra il Barrio Gotico, la Barceloneta e il Porto Olimpico.

Photo credit

Foto di copertina: Le tigri presenti a Barcellona provengono dall'isola indonesiana di Sumatra. Picture by Year of the dragon - Own work. Licensed under CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons.