In procinto di partire per la Norvegia e alla ricerca di cosa vedere a Oslo? Siete capitati nel posto giusto: di seguito trovate ben 20 suggerimenti su dove andare nella capitale nordica per una vacanza forse un po' fredda nella temperatura, ma non nella bellezza delle attrazioni scelte nel vostro viaggio a Oslo.

Oslo con bambini: 5 cose divertenti da fare in famiglia!

1. Palazzo reale

Si inizia da re e regine: la Norvegia è una monarchia i cui sovrani abitano nel Palazzo Reale, punto di partenza ideale per un itinerario di Oslo. L'imponente edificio eretto nel 1825 può essere visitato grazie a dei tour appositi: la cappella regale Slottskapellet e il cambio della guardia all'entrata sono due esibizioni da non perdere.

1440px-Oslo__Det_Kongelige_Slott_%283%29.jpg?1569838799

Palazzo Reale di Oslo - By Palickap - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=72229358

2. Piazza del Palazzo

Di fronte alla residenza del re c'è un'ampia piazza, chiamata Slottsplassen, dove spicca la statua equestre di Carlo III Giovanni di Norvegia, sul trono a partire dal 1818. Il sovrano fu anche regnante della Svezia, a dimostrazione del passato in comune dei due stati scandinavi che hanno condiviso più di un pezzo di storia. Da ammirare la statua dedicata alla regina Maud.

3. Parco del Palazzo

Altro luogo da esplorare nella zona "reale" della città è il bel parco pubblico che circonda il Palazzo. Monumenti dedicati ai sovrani più importanti, nonchè altre sculture, si alternano ad alberi e piante che in ogni stagione regalano un piacere agli occhi.

4. Queen Sonja Art Stable

Ultimo tuffo nella vita dei reali in centro è l'edificio Queen Sonja Art Stable. Originariamente dimora per cavalli, è ora un museo di arte moderna e contemporanea che ospita quadri, sculture e lavori di artisti norvegesi. Sono presenti inoltre opere della collezione reale e vengono programmati periodicamente concerti ed eventi.

5. Museo vichingo

Si dà ormai per accettato negli ambienti scientifici che i primi europei ad arrivare in America siano stati i vichinghi norvegesi intorno all'anno Mille, 492 anni prima di Cristoforo Colombo. Per scoprire le abilità degli esploratori nordici è d'obbligo un salto al museo loro dedicato nella penisola Bygdøy dove sono in mostra barche e utensili originali.

1440px-Wikingerschiff_Oslo.jpg?1569919385

_Museo _vichingo__ - By Hofi0006 - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=268551

6. Museo storico culturale

Se avete ancora voglia di approfondire la storia locale il luogo dove dirigersi è il Museo storico culturale: opere d'arte, fra cui monete e sculture dell'antichità, sono ospitate in questo spazio vicino al Palazzo Reale. Pezzo forte dell'archivio, le steli con testi scritti con l'alfabeto delle rune.

7. Kon-Tiki

Per dimostrare come le popolazione del passato abbiano potuto spostarsi fra i continenti, lo scienziato norvegese Thor Heyerdahl pianificò una spedizione speciale chiamata Kon-Tiki. Su una barca fatta solo di legno di balsa, lo studioso e i suoi assistenti navigarono dal Perù alla Polinesia. Un viaggio incredibile e coraggioso, di cui si può approfondire ogni aspetto nel museo dedicato, anch'esso nella penisola di Bygdøy.

8. Teatro dell'opera

Non solo storia: la cultura è rilevante in città e il teatro locale rientra nelle cose da vedere a Oslo. Aperto nel 2008, è una struttura moderna e innovativa, composta da marmo di Carrara. Non si tratta dell'unico legame con l'Italia: di fronte l'edificio, la scultura "She Lies" dell'artista italiana Monica Bonvicini sembra spuntare dall'acqua come un iceberg artificiale.

1920px-Oslo_Opera_She_Lies.jpg?1569920147

Teatro e scultura She Lies - By GAD - Own work, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15130999

9. Oslofjord

La Norvegia fa rima con fiordi e la capitale non è da meno. Di fronte al centro città c'è infatti una baia che è il punto di iniziale di un'insenatura terminante nel Mar del Nord davanti la Danimarca. In uno dei bar vicino al porto si può osservare questa meraviglia della natura e provare a scorgere le isole del fiordo.

10. Fortezza di Akershus

Castello medievale, residenza reale e del primo ministro, prigione, museo: la fortezza di Akershus è stata tutto ciò nel corso della sua storia. Dal 1290 vigila sulla città dalla baia ed è oggi aperta al pubblico: al suo interno vi sono il museo delle Forze Armate e quello della Resistenza.

1440px-Akershus_Castle_-_2013.08_-_panoramio.jpg?1569921145

__Akershus - By rheins, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=59623569

11. Karl Johans gate

Un po' di shopping non fa mai male durante una vacanza. Nella metropoli nordica la strada da cercare per fare acquisti è Karl Johans gate in pieno centro. Negozi, ristoranti, boutique e tutto ciò che serve per passare un pomeriggio di passeggio e relax si trovano in questa strada pedonale.

12. Grünerløkka

Se invece desiderate locali meno chic ma più giovanili, il quartiere dove recarsi si chiama Grünerløkka, nella parte nord. Bar e luoghi di ritrovo trendy si susseguono nelle vie intorno al fiume Akerselva. La birra non manca e piccoli concerti sono allestiti in molti locali dell'area.

13. Frognerparken

Giardino più amato della città, il parco Frogner è frequentato in ogni stagione: camminate e picnic sono i passatempi dei mesi caldi, mentre d'inverno allo "Stadion" si può pattinare sul ghiaccio e tentare qualche volteggio.

14. Installazione Vigeland

Custodita nel Frognerparker, ecco l'installazione chiamata Vigeland: si tratta di una serie di statue poste nel parco dallo scultore norvegese Gustav Vineland nel 1943 per simboleggiare il cerchio della vita. Le 212 sculture in bronzo sono nel complesso un'opera grandiosa su cui vale la pena soffermarsi.

15. Museo Astrup Fearnley

Dopo vichinghi e Medioevo, è tempo di dedicarsi all'arte moderna. Allora bisogna andare nel museo Astrup Fearnley che offre la possibilità di vedere lavori di Damiene Hirst, Francis Bacon, Jeff Koons e vari artisti famosi. Il nuovo edificio del museo è stato disegnato dall'architetto italiano Renzo Piano nel 2012 ed è anch'esso un'opera d'arte.

1440px-Astrup_Fearnley_Oslo_2013.jpg?1569922369

_Museo Astrup _Fearnley__ - Di Mentalmelt - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=27747905

16. Centro Nobel per la pace

L'associazione svedese che assegna i Nobel a Stoccolma ogni anno ha voluto creare a Oslo un luogo per onorare i vincitori del premio per la Pace. Nel palazzo noto come Nobel Peace Center vengono allestite mostre, incontri, dibattiti nonché un vasto programma educativo fatto con tecnologie interattive.

17. Rådhusplassen

La piazza del municipio è da scoprire perchè il palazzo comunale è elegante e solenne; inoltre da qui partono molti tram che vi potranno portare in giro per la città. La prossimità del porto e della sua baia è sempre uno spettacolo, in special modo nelle giornate fredde e ventose.

18. Tøyen Park

Ulteriore parco fra le cose da vedere a Oslo è quello di Tøyen, nella periferia est. Il verde è tanto e rigoglioso, ma bisogna venire qui a inizio agosto perchè è in questo periodo che si svolge Øyafestivalen, il festival di musica più famoso della Norvegia. Negli ultimi anni artisti rock del calibro di Iggy Pop, Arctic Monkeys e Blur si sono esibiti sul palco della tre giorni di concerti.

19. Hovedøya

Parlando del fiordo di Oslo abbiamo accennato alle isole presenti in quel tratto di mare. Fra queste una delle più belle è Hovedøya, raggiungibile tramite traghetti che giornalmente partono dal porto, non distante dal palazzo del municipio. L'isola è ricca di vegetazione, con alberi e fiori che in primavera colorano tutto il posto.

20. Gressholmen

Seconda isola in cui andare è Gressholmen, ancora più piccola. Metà del territorio è una riserva naturale dove gli appassionati di birdwatching troveranno tanti uccelli da osservare, ennesima testimonianza dello stretto rapporto fra Oslo e natura.

[LEGGI ANCHE: Tutto quello che devi sapere sul fiordo di Oslo!](http://expedia.it/explore/tutto-quello-che-devi-sapere-sul-fiordo-di-oslo)

Photo Credits

Foto di copertina: Oslo, By Bjørn Erik Pedersen - Own work, © 2005, 2006, 2007 by Bjørn Erik Pedersen, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=58323

LEGGI ANCHE: Opera House di Oslo: cosa devi sapere!