Claude Monet, considerato il massimo esponente dell'Impressionismo, è tra i pittori più famosi al mondo, particolarmente apprezzato per il suo genio e la straordinaria sensibilità artistica. Il suo nome viene inevitabilmente associato alle ninfee del suo giardino di Giverny che tanto amava rappresentare, ma forse non tutti sanno che trascorse alcuni periodi della sua vita a Londra. La capitale inglese diventò per lui una vera musa ispiratrice e la protagonista di oltre 100 delle sue opere.

Chiunque può apprezzare la forza e l'enorme influenza dell'arte di Monet, quindi se vi trovate in vacanza a Londra andate alla scoperta della città seguendo le tracce del pittore. Questa guida vi svelerà dove potete ammirare le opere di Monet a Londra e vi farà conoscere i luoghi che frequentava. Preparatevi a vivere un'esperienza davvero fuori dal comune: non capita tutti i giorni di percorrere le strade della capitale inglese nei panni di un artista.

heidi-sandstrom-187259-unsplash.jpg?1549502349

La storia di Monet a Londra

Nato a Parigi nel 1840, all'età di 11 anni Claude Monet si era già guadagnato una certa fama con i suoi disegni a carboncino. Da ragazzo, amava trascorrere ore all'interno del Louvre, studiando e cercando di riprodurre le opere degli antichi maestri. Tra il 1860 e il 1870 diede vita a quello che sarebbe diventato il movimento impressionista.

Con lo scoppio della guerra franco-prussiana, nel luglio del 1870, Monet sfuggì all'assedio dell'esercito nemico insieme alla moglie Camille e al figlio Jean e trovò rifugio a Londra. Per qualche tempo la famiglia Monet si sistemò nei pressi di Leicester Square, prima di trasferirsi a Kensington.

Londra esercitava un grande fascino su Monet, che era costantemente alla ricerca di ponti e nuovi palazzi da ritrarre, come il Palazzo di Westminster, che all'epoca era stato appena completato. Qui conobbe anche Camille Pissarro, con cui strinse una solida amicizia.

Un anno dopo, terminato il conflitto franco-prussiano, Monet e famiglia fecero ritorno in Francia, ma la capitale inglese avrebbe accolto nuovamente il pittore francese parecchi anni dopo. Tra il 1899 e il 1901, Monet vi fece infatti ritorno in tre occasioni, questa volta come artista affermato. Londra continuò ad essere una grande fonte di ispirazione per Monet, che nelle sue tele cercava di catturare i colori cangianti del suo panorama urbano, creati dall'uggioso clima inglese e dai crescenti livelli di inquinamento. L'amore dell'artista per la città traspare in una lettera che scrisse nel 1901: "Al sorgere del sole, la luce era così abbagliante che non riuscivi a sostenerla con lo sguardo. Il Tamigi era oro allo stato puro. Dio, era bellissimo, e io mi sono messo subito all'opera per seguire il sole e i suoi riflessi sull'acqua [...] Per un pittore, non c'è paese più straordinario al mondo".

Monet, che nel 1871 era stato rifiutato dalla Royal Academy di Londra, agli inizi del Novecento era uno degli artisti più rinomati del pianeta. Nel 1904, presso la galleria parigina di Paul Durand-Ruel, espose ben 37 tele che raffiguravano il Tamigi da diverse prospettive. La mostra riscosse un enorme successo.

sandra-ahn-mode-350279-unsplash.jpg?1549502292

Dove trovare le opere di Monet a Londra

Londra ospita alcune tra le più belle gallerie d'arte al mondo e in molte di queste potete ammirare i capolavori del padre dell'Impressionismo. In città, vengono spesso allestite esposizioni temporanee su Monet, ma ci sono anche alcune mostre permanenti dove, in ogni periodo dell'anno, potete scoprire questo grandissimo genio e lasciarvi incantare dai dipinti che tanto hanno influenzato la storia dell'arte.

1. National Gallery

Sono molte le opere di Monet che trovate appese alle pareti della National Gallery: dalle prime tele come La spiaggia a Trouville, realizzata nel 1870, ad alcuni esemplari del ciclo delle ninfee degli inizi del Novecento. I numerosi capolavori esposti vi regalano una splendida panoramica dell'evoluzione pittorica dell'artista francese.

2. Tate Galleries

Tate Modern e Tate Britain sono le gallerie dove avete più probabilità di trovare le opere di Monet, anche se a volte potrebbe capitare di non trovarle esposte.

3. Courtauld Gallery

La Courtauld Gallery, che si trova all'interno di Somerset House, ospita alcune opere di Claude Monet. A volte la galleria viene chiusa per lavori di ristrutturazione, perciò è sempre meglio verificare in anticipo se è aperta controllando sul sito.

Per l'elenco completo delle opere di Monet e dei musei dove le potete trovare, cliccate qui.

hugo-sousa-259183-unsplash.jpg?1549502207

Londra attraverso gli occhi di Monet

Anche se la prima volta che Monet mise piede a Londra era solo un giovane artista in cerca di fortuna, quando vi fece ritorno parecchi anni dopo, la sua esperienza in città ebbe tutto un altro sapore. Anche se Londra è radicalmente cambiata rispetto ai primi anni del Novecento, potete ancora provare l'ebbrezza di vivere la capitale nei panni di Claude Monet.

Quando l'artista francese visitò Londra tra il 1899 e il 1901, soggiornò sempre in un hotel nei pressi di Waterloo Bridge. Passava le mattine nella sua stanza affacciata sul Tamigi dipingendo innumerevoli versioni del panorama che aveva di fronte.

Camminate lungo il fiume per osservare con i vostri occhi la veduta che Monet non si stancava mai di riprodurre, anche se all'epoca il paesaggio urbano era molto diverso e di certo non era dominato dal London Eye o dal grattacielo The Shard. La mattina, Monet amava ritrarre il Waterloo Bridge. Poi si dedicava a dipingere Charing Cross Bridge e il Palazzo di Westminster, avvolti nella nebbia.

Avvicinandovi al Palazzo di Westminster, attraversate l'omonimo ponte e soffermatevi a osservare la visuale del Palazzo del Parlamento al di là del fiume. Monet trascorreva i pomeriggi londinesi proprio qui, precisamente al St. Thomas' Hospital. Aveva infatti ottenuto un permesso speciale per dipingere da questa posizione privilegiata, che gli permetteva di riprodurre al meglio gli incredibili colori del crepuscolo che facevano da sfondo al maestoso palazzo. Da questa posizione realizzò almeno 19 tele, alcune delle quali sono considerate tra i suoi capolavori più famosi in assoluto.

kevin-grieve-605803-unsplash.jpg?1549502083

Se anche voi, come Monet, amate trascorrere ore nei musei o se volete semplicemente organizzare un pomeriggio culturale, a Londra avete l'imbarazzo della scelta. Per di più, molti musei londinesi sono gratuiti: un'ottima soluzione se state viaggiando con un budget limitato. Il centro cittadino è molto piacevole da girare a piedi e se scegliete una posizione strategica per il vostro hotel a Londra vi troverete a pochi passi dalle gallerie. Ecco alcune delle migliori gallerie d'arte di Londra:

1. National Gallery

La National Gallery vi lascerà estasiati con la sua collezione di opere d'arte dei più influenti artisti del mondo.

2. National Portrait Gallery

Una volta usciti dalla National Gallery, proprio dietro l'angolo troverete la National Portrait Gallery, che custodisce la più grande collezione di ritratti del pianeta. Potrete ammirare oltre 1300 dipinti dei più celebri personaggi inglesi, come membri della famiglia reale, politici e rock star.

miguel-sousa-420577-unsplash.jpg?1549502143

3. Tate Galleries

Le Tate Galleries offrono un'esperienza indimenticabile nel mondo dell'arte. Tate Britain conserva la più ricca collezione di arte inglese del pianeta, mentre Tate Modern vi stupirà con opere d'arte contemporanea dal valore inestimabile.

4. V&A Museum

Se siete appassionati di scultura e opere d'arte di diverse epoche storiche, non perdetevi il Victoria and Albert Museum, dove è esposta una collezione impressionante di arti decorative e design.

5. Royal Academy of Arts

Nelle sale della Royal Academy of Arts vengono allestite straordinarie esposizioni d'arte. Se siete fortunati, potrebbe capitarvi di trovarne una dedicata proprio a Monet. L'ingresso è a pagamento.

6. Saatchi Gallery

Se siete alla ricerca di qualcosa di diverso, la Saatchi Gallery espone opere di artisti meno noti o che raramente si vedono nei musei del Regno Unito.

tim-arterbury-126157-unsplash.jpg?1549501582

Inoltre, se volete mettere alla prova le vostre doti artistiche, potete partecipare a uno dei tanti laboratori di pittura, per i quali non c'è bisogno di prenotare. In qualsiasi museo trovate riproduzioni delle opere d'arte da acquistare come souvenir. Qui, però, potrete realizzare un'opera d'arte con le vostre mani e magari scoprire di avere la stoffa dell'artista.

Per maggiori informazioni sulla vostra vacanza a Londra, consultate la nostra Guida di Londra. Scoprite poi quali sono i panorami più affascinanti di Londra o, se siete alla ricerca dello scatto perfetto, i luoghi migliori da postare su Instagram di Londra.

LEGGI ANCHE: Opere Monet: i 15 quadri più belli!