Bellezza, cultura, tradizione... Roma è una città ricchissima, sotto ogni punto di vista. Con il suo immenso patrimonio architettonico e l'impareggiabile cucina, la nostra capitale è una delle mete preferite dei viaggiatori di tutto il mondo. E d'altronde, se pensiamo ai tesori che custodisce, come potrebbe essere altrimenti? Invasa ogni anno da milioni di turisti, è indispensabile che tutti, viaggiatori compresi, si impegnino a tutelare questa città così unica. Farlo non è poi così difficile. Basta comportarsi in modo responsabile, promuovendo un tipo di turismo sostenibile.

Turismo sostenibile non significa solamente rispettare l'ambiente, ma anche sostenere l'economia locale e avere riguardo per gli abitanti del posto. Se il tempo non è riuscito a scalfire il fascino della città eterna, è anche grazie alla cura delle persone che ci vivono, che fanno il possibile per mantenere in ordine questa città così grande e complessa. E noi, come turisti, dovremmo fare altrettanto.

Per dimostrare il nostro supporto all'iniziativa #EnjoyRespectRoma, abbiamo raccolto alcuni consigli per una vacanza a Roma nel rispetto dell'ambiente e della città.

christopher-czermak-705859-unsplash.jpg?1560371685

_Foto di Christopher Czermak su Unsplash_

Consigli per viaggiare in modo sostenibile a Roma

1. Non lasciate tracce del vostro passaggio

Questo suggerimento potrebbe sembrare abbastanza scontato per molti di noi ma, come si suol dire, repetita iuvant. Essere turisti responsabili significa anche lasciare il posto che visitate così come l'avete trovato. Evitate quindi di scrivere sui muri, attaccare lucchetti sulle ringhiere dei ponti e incidere il vostro nome sui resti dei siti archeologici. Provate a pensarci: vi piacerebbe se qualcuno imbrattasse le pareti di casa? Ecco, fate finta che Roma sia casa vostra.

Perché, quando visitiamo un posto nuovo, dovremmo comportarci diversamente rispetto a come ci comportiamo nella nostra città di origine? Iniziate col prestare attenzione alle piccole cose: gettate i rifiuti negli appositi contenitori, differenziandoli se possibile, e rispettate sempre l'ambiente in cui vi trovate. Quindi, per esempio, non usate le fontane, i monumenti o le scalinate delle chiese come aree picnic. Roma è una delle città più affascinanti del mondo: facciamo in modo che anche le future generazioni possano apprezzarla in tutta la sua bellezza.

carlos-ibanez-1169152-unsplash.jpg?1560373350

_Foto di Carlos Ibáñez su Unsplash_

2. Visitate Roma in bassa stagione

Oggi, una delle principali minacce alla sostenibilità di una città è il turismo di massa. Ogni estate Roma viene messa a dura prova dalle folle di turisti che si riversano sulle sue strade: visitandola durante la bassa o la mezza stagione (primavera o autunno), contribuirete a ridurne il sovraffollamento e per la nostra capitale sarà tutto di guadagnato.

Prenotare una vacanza in bassa stagione ha i suoi vantaggi: le temperature sono più gradevoli, le tariffe degli hotel a Roma sono generalmente più convenienti e la città è molto più vivibile. È vero: per visitare le attrazioni più famose come il Colosseo o la Città del Vaticano probabilmente troverete coda in ogni periodo dell'anno, ma durante la bassa stagione il tempo passato in attesa è molto più breve.

3. Avvicinatevi alla cultura locale

Viaggiare è una delle cose più belle che si possano fare, un'esperienza che arricchisce come poche altre. Entrare in contatto con le tradizioni locali, meglio ancora se attraverso le parole di un abitante del posto, getta una luce del tutto nuova sulla meta che state visitando e contribuisce a rendere la vacanza ancora più indimenticabile. Inoltre, è uno dei modi migliori per promuovere il turismo sostenibile.

Durante il vostro soggiorno a Roma partecipate a un tour della città, scoprite i segreti delle tradizioni più antiche visitando una bottega artigiana e acquistate souvenir e prodotti locali. In questo modo darete il vostro piccolo ma significativo contributo all'economia del posto. Un altro suggerimento: tenetevi alla larga dalle borse che vi propongono i venditori ambulanti. Oltre a essere contraffatte, non sono assolutamente prodotti locali.

jakub-kapusnak-296128-unsplash.jpg?1560376944

_Foto di Jakub Kapusnak su Unsplash_

Sapete qual è uno dei modi migliori per apprezzare al meglio la cultura di una città? Concedersi una buona cenetta a base di specialità locali. Se volete promuovere il turismo sostenibile, evitate di mangiare nelle grandi catene e scegliete una trattoria romana doc, magari che proponga anche prodotti a chilometro zero. La cucina romana, di origine contadina, usa per lo più ingredienti poveri ed è tanto semplice quanto genuina. Provate la pasta cacio e pepe, la carbonara (con il guanciale ovviamente!) e gli gnocchi alla romana. Sono tutti piatti che probabilmente avete già assaggiato ma, preparati da un romano, hanno tutto un altro sapore. Tra i contorni, non perdetevi i carciofi alla giudia mentre tra i secondi vanno per la maggiore l'abbacchio, la trippa e la coda alla vaccinara, meglio se accompagnati da un buon bicchiere di vino dei Castelli Romani.

4. Mettete in valigia una bottiglia riutilizzabile

Questo è un accorgimento tanto semplice quanto efficace per contribuire alla salvaguardia dell'ambiente. A Roma l'acqua di rubinetto è potabile, quindi potete fare rifornimento in una delle tantissime fontane sparse in tutta la città. Le bottiglie di plastica sono in assoluto una delle più gravi emergenze ambientali, perché ogni giorno finiscono a milioni nei nostri mari. Tenendo in borsa una bottiglia riutilizzabile, contribuirete ad alleggerire Roma dal carico di rifiuti da cui è invasa.

Evitate il più possibile la plastica usa e getta. Anziché sacchetti di plastica, scegliete una borsa di tela. Potete portarla da casa oppure acquistarla direttamente in città: vi rimarrà un bel ricordo una volta terminata la vacanza. Se comprate del cibo da asporto usate le posate da viaggio, che potete riutilizzare di volta in volta. Per i prodotti per l'igiene personale, acquistate flaconi ricaricabili: aiuterete l'ambiente e vi ringrazierà anche il vostro portafogli.

Anche se si tratta di gesti davvero piccoli, possono avere un impatto enorme su una metropoli come Roma.

cristina-gottardi-659737-unsplash.jpg?1560377757

_Foto di Cristina Gottardi su Unsplash_

5. Ricordatevi dei romani

Quando vi trovate al cospetto di bellezze artistiche e architettoniche come il Foro Romano e il Pantheon, magari circondati da folle di turisti, è facile dimenticarsi che a Roma vivono e lavorano milioni di persone. Il turismo sostenibile passa anche dal rispetto per gli abitanti di una città. Pertanto, oltre a prestare attenzione agli accorgimenti che abbiamo già elencato, evitate di fare chiasso, soprattutto di notte, vestitevi in modo adeguato (specialmente all'interno e nelle vicinanze degli edifici religiosi), non fotografate persone senza il loro permesso e ricordatevi che Roma è la casa di molte persone.

mauricio-artieda-464866-unsplash.jpg?1560378353

_Foto di Mauricio Artieda su Unsplash_Secondo la leggenda, Roma è stata fondata nel 753 a.C. da Romolo e Remo. Nel corso dei secoli ha visto sorgere e cadere imperi e ha dato i natali a personaggi che hanno fatto la storia della nostra civiltà. Oggi Roma è ancora qui e continua a incantare più che mai, grazie al suo fascino uscito indenne dalle insidie del tempo. Come turisti, abbiamo un compito molto importante: quello di rispettare questa splendida città e di dare alle future generazioni la possibilità di viverla al meglio.

LEGGI ANCHE: 8 consigli per un turismo sostenibile a Venezia!