Viaggio alla scoperta delle 15 cose da vedere da Cordoba, città andalusa simbolo di integrazione e cultura

In Andalusia, Al Andaluz in Arabo, la terra della luce, il tempo sembra essersi fermato ed è qui che l'intera Spagna affonda le sue radici multiculturali. Borghi arroccati su montagne verdissime, pianure desertiche, una costa da togliere il fiato e l'Africa li ad un passo. E poi le città, meravigliose testimonianze storiche che rievocano, con le proprie architetture, la cultura e le tradizioni, un passato influenzato da chi nei secoli ha governato la regione: bizantini, musulmani e cristiani.

Cordoba è l'espressione di tutto questo. Imperdibili il centro storico con i suoi palazzi, i giardini, i monumenti, le viuzze e i balconi, il tutto intriso da un animo andaluso affascinante che si fa romantico quando scende la sera e dai Tablao sparsi per la città, si alzano le note del flamenco. Andiamo alla scoperta di 15 cose da vedere assolutamente a Cordoba!

1. La Mezquita

La città fu per molto tempo il centro del potere musulmano in Spagna, tanto da essere soprannominata la Costantinopoli dell'Ovest. La Mezquita è il simbolo di questo potere. Costruita sui resti della Basilica di San Vicente, è una moschea enorme che sorge in centro città, e al cui interno successivamente venne edificata una Cattedrale gotica. Le 850 colonne di marmo dell'Haram, la sala delle orazioni, il Mihrab al suo interno, e la navata della cattedrale stessa, vi lasceranno a bocca aperta! Patrimonio dell'Umanità Unesco.

Interior de la Mezquita de Cordoba By Alvaraujo (Own work)  , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Interior_de_la_mezquita_de_C%C3%B3rdoba.jpgInterior de la Mezquita de Cordoba By Alvaraujo (Own work) , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Interior_de_la_mezquita_de_C%C3%B3rdoba.jpg

2. La Juderia

La tradizionale presenza dei quartieri ebraici nei centri delle città andaluse viene rispettata anche a Cordoba, dove ce n'è uno tra i più importanti d'Europa. Nei suoi vicoli stretti sopravvivono le botteghe degli artigiani orafi e degli artisti dediti alla costruzione dei preziosi ventagli dipinti a mano, mentre le casette bianche tutto intorno, adornate da fiori colorati, rendono l'atmosfera davvero speciale.

3. L'Hamman Al Andalus

A testimonianza dell'enorme influenza musulmana sulla città c'è l'Hammam Al Andalus, nel quartiere ebraico, i più grandi bagni arabi d'Europa! Sale per i massaggi, vasche con acqua a diverse temperature e architettura moresca per un percorso tra storia e benessere da provare assolutamente.

4. La Sinagoga

Si dice che quella di Cordoba sia una delle poche ancora esistenti dai tempi dell'espulsione degli ebrei di Spagna nel 1492. Costruita in stile Moresco nel 1314, cambiò destinazione d'uso diverse volte, ritrovandosi a fungere anche da ospedale, prima di diventare Monumento Nazionale ed essere restaurata, riportando alla luce la genialità degli artisti che eseguirono le decorazioni originali.

Sinagoga di Cordoba by Jose Luiz Under Creative Common license CC-BY-SA-3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Synagogue_of_C%C3%B3rdoba_(3).JPG#filelinksSinagoga di Cordoba by Jose Luiz Under Creative Common license CC-BY-SA-3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/) https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Synagogue_ofC%C3%B3rdoba(3).JPG#filelinks

5. Il Ponte Romano

Fate una passeggiata sul ponte al tramonto e Cordoba vi sembrerà ancora più bella! Costruito per volere dell'Imperatore Augusto, il ponte sul Guadalquivir, dall'arabo fiume grande, è lungo ben 240 metri ed è sostenuto da 16 arcate che nel corso degli anni hanno subito numerosi interventi di restauro. Oggi è un'altro dei luoghi simbolo della città.

Ponte Romano, Cordoba By Jorge Garcia from Vila Seca (Tarragona), España (Puente Romano (Cordoba Andalucia))  , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Puente_Romano_(Cordoba_Andalucia).jpgPonte Romano, Cordoba By Jorge Garcia from Vila Seca (Tarragona), España (Puente Romano (Cordoba Andalucia)) , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:PuenteRomano(Cordoba_Andalucia).jpg

6. La Torre de la Calahorra

A protezione del Ponte Romano venne eretta la Torre Calahorra, una fortezza dall'aria rigorosa e austera, identificata anche come il punto d'accesso alla città. Dalla sua sommità si gode di una vista splendida su Cordoba mentre al suo interno si trova il Museo Vivo di Al Andalus, nel quale le tre religioni che hanno caratterizzato la storia della città, vengono messe a confronto in un contesto di coesistenza e rispetto reciproco.

7. L'Alcazar des los Reyes Cristianos

Da qui passò Cristoforo Colombo nel 1486 per presentare il progetto di navigazione verso le Americhe ai Re cattolici Isabella e Ferdinando, da questa fortezza elegante partì la scoperta del nuovo mondo! Oggi l'Alcazar è un Monumento Nazionale molto visitato ed apprezzato, i suoi giardini curati e le fontane con i giochi d'acqua, rappresentano un'altro angolo di mondo arabo in Europa.

Alcazar de los Reyes By Gonzalo Castán  , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:WLM14ES_-_Alc%C3%A1zar_de_los_Reyes_Cat%C3%B3licos_(C%C3%B3rdoba)_RI-51-0011619_-_Gonzalo_Cast%C3%A1n.jpgAlcazar de los Reyes By Gonzalo Castán , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:WLM14ES_-_Alc%C3%A1zar_de_los_ReyesCat%C3%B3licos(C%C3%B3rdoba)RI-51-0011619-_Gonzalo_Cast%C3%A1n.jpg

8. Plaza de la Correderea

All'interno del quartiere di San Andres, conosciuto anticamente come il quartiere delle ricamatrici di seta, si trova una delle piazze più caratteristiche della città, quella della Corredera. Molto simile alla più celebre Plaza Mayor di Madrid, oggi ospita numerosi bar e ristorantini tipici, mentre nel passato fu prima il luogo dove i romani si divertivano con il circo, mentre successivamente i Re Cattolici la utilizzarono come Plaza de Toros per svolgerci le corride.

9. Il Palazzo di Orive

Poco distante dalla Piazza de la Corredera si trova il più bell'esempio di architettura rinascimentale di Cordoba: il Palazzo di Orive. Costruito nel 1560, al suo interno si può osservare il giardino tipico delle residenze dell'epoca Andalusì, denominato più propriamente "orto". Il palazzo tra le sue atmosfere suggestive oggi ospita eventi culturali ed esposizioni artistiche.

10. La Feria de Cordoba

La Feria de Nuestra Senora de la Salud è l'evento più importante della città. Concerti, spettacoli di flamenco, corride e giostre per i più piccoli, invadono gli spazi pubblici di Cordoba, in un'atmosfera festosa e spensierata, il tutto accompagnato dai golosi stand enogastronomici. Per i partecipanti abito flamenco e sombrero cordovano sono d'obbligo!

Callejando por Cordoba de Feira By Miguel Angel Garcia, Under creative common license CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/) https://www.flickr.com/photos/respenda/35117539306Callejando por Cordoba de Feira By Miguel Angel Garcia, Under creative common license CC BY 2.0 (https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/) https://www.flickr.com/photos/respenda/35117539306

11. Il Palazzo di Viana

È uno dei luoghi più visitati dai turisti, si tratta di una casa nobiliare convertita in museo, dov'è possibile apprezzare alcune interessanti collezioni di manufatti di Cordoba, meravigliosi soffitti a cassettoni, quadri, armi e mobili usati dai marchesi che ci abitarono. Gli esterni, costituiti da un complesso di 12 patios, i nostri cortili, sono abbelliti da giardini e fontane superbi.

12. La Fiesta de los Patios

Per capire quanto sia importante la tradizione dei cortili a Cordoba, basta sapere che da circa un secolo gli si dedica una festa o meglio, un vero e proprio concorso di bellezza! Durante la festa i Patios del centro storico, decorati da fiori e siepi, vengono aperti al pubblico e spesso diventano anche sede di spettacoli e degustazioni. La Fiesta de los Patios dal 2012 è Patrimonio Immateriale dell'Umanità Unesco.

13. Centro Flamenco Fosforito

Presso la Posada del Potro, un edificio storico della città addirittura citato da Cervantes nel suo Don Chisciotte, sorge uno dei luoghi più importanti della tradizione flamenca andalusa, il Centro Fosforito. Fotografie antiche, oggetti appartenuti ai grandi interpreti ma anche piccoli spettacoli di canto e ballo, prendono vita in questo angolo della città ancora poco conosciuto dai turisti.

Noche Blance del Flamenco By ABACERIA DEL SUR  , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Noche_Blanca_del_Flamenco_2008_(1).jpgNoche Blance del Flamenco By ABACERIA DEL SUR , https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Noche_Blanca_del_Flamenco2008(1).jpg

14. Medina Azahara

Appena fuori da Cordoba, in direzione Sierra Morena, si incontrano i resti di questa città-palazzo che, nelle intenzioni di chi ne commissionò la costruzione nel 936, il Califfo Abd Al Rahman III, sarebbe dovuta diventare la nuova capitale del califfato di Cordoba, ma che tuttavia non sopravvisse, a soli 70 anni dalla costruzione, ai saccheggi dei Berberi. Il sito oggi è oggetto di importanti restauri volti a valorizzare e preservare le ricchezze architettoniche e artistiche della Medina.

15. La Plaza de las Tendillas

È la piazza preferita dai cittadini, la più centrale e quella dove si svolge la vita sociale e culturale di Cordoba. La piazza è totalmente pedonale ed al centro svetta la statua equestre del Gran Capitan, Gonzalo Fernandez de Cordoba, un personaggio storico molto amato in città, andateci a capodanno a festeggiare come i veri andalusi!

LEGGI ANCHE: Tour dell'Andalusia in 10 giorni: itinerario tra mare, cibo e città meravigliose!

Photo Credit

Foto di copertina: Il Ponte Romano e la Cattedrale sullo sfondo

LEGGI ANCHE: Le 15 cose da vedere a Siviglia!