I trasporti pubblici della capitale britannica sono in genere rapidi ed efficienti, e costituiscono inoltre un'attrazione turistica di per sé. La metropolitana, il cui primo tratto risale al 1863, è infatti la più antica al mondo e rimane ancora oggi la soluzione migliore quando si pensa a come muoversi a Londra. I caratteristici autobus rossi a due piani double-decker sono diventati inoltre uno dei più caratteristici simboli della città. A vostra disposizione ci sono poi i comodi bus turistici hop-on hop-off che costituiscono un'ulteriore, pratica opzione per esplorare la metropoli in riva al Tamigi e spostarvi fra le sue numerose attrazioni. Di seguito trovate alcune informazioni che vi saranno di aiuto riguardo al mondo dei trasporti londinesi: dateci un'occhiata in preparazione al vostro prossimo viaggio in questa splendida capitale.

Cos'è l'Oyster Card?

Una volta arrivati procuratevi prima di tutto una Oyster Card: a Londra ce l'hanno praticamente tutti ed è di fatto irrinunciabile per usare i mezzi pubblici. La Oyster Card non è un titolo di viaggio in sé, bensì un supporto magnetico su cui caricare, in base a quello che vi serve, sia credito a consumo (pay-as-you-go) sia un abbonamento (Travelcard). Utilizzando la Oyster Card a consumo il prezzo di ogni singola corsa, molto inferiore a quello di un singolo biglietto, è scalato direttamente dal credito fino al raggiungimento di un limite giornaliero (daily cap). Oltre tale tetto massimo potete continuare a viaggiare restando nella stessa zona tariffaria senza ulteriori costi.

Decidete al momento dell'attivazione quanto credito acquistare, tenendo conto che potete effettuare una ricarica in qualsiasi momento e che dovete versare una piccola cauzione, rimborsabile insieme al credito residuo restituendo la card. Utilizzandola come Travelcard i tagli che fanno al caso vostro sono quelli giornaliero, settimanale e mensile. Poi c'è la Visitor Oyster Card, che a differenza di quella ordinaria è ordinabile e recapitabile a domicilio, ha un costo fisso non rimborsabile e prevede la sola modalità pay-as-you-go. Offre però sconti in alcuni negozi, attrazioni e locali convenzionati.

1623px-Oystercard_readers.jpg?1582563644

Di Cnbrb - Opera propria, CC BY 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=3122344

The Tube

Cosa sarebbe una visita a Londra senza un paio di corse nella Tube, letteralmente il "tubo"? È così che i londinesi chiamano la metropolitana! Le sue linee, alcune lungo tunnel profondi e strettissimi, attraversano tutta la città seguendo le direzioni indicate dai quattro punti cardinali (Northbound, Southbound, Eastbound e Westbound). Le zone di tariffazione sono nove, ma la maggior parte delle attrazioni turistiche sono tuttavia comprese nelle zone 1 e 2. Attenzione perché a volte nelle ore di punta alcune stazioni del centro sono affollate all'inverosimile, tanto che l'accesso può essere temporaneamente chiuso per lasciare defluire i passeggeri in uscita, e le stesse corse diventano più care: dal lunedì al venerdì dalle 06:30 alle 09:30 e dalle 16:00 alle 19:00 vigono infatti le tariffe maggiorate del peak time. Non dimenticatevelo quando pianificare i vostri spostamenti.

Blackfriars.tube.station.london.arp.jpg?1582563843

Gli autobus

Un sistema di trasporto alternativo alla Tube, più lento ma di norma meno affollato, è costituito dagli autobus urbani. Le linee sono così tante che c'è da perdere la testa, e per trovare la fermata giusta, nelle strade e piazze più affollate, ci vuole a volte un po' di pazienza. Ogni bus stop è riconoscibile da un segnale sotto a cui sono indicate le linee servite e il senso di marcia: un cerchio rosso su sfondo bianco indica che gli autobus si fermano sempre; uno bianco su sfondo rosso che fermano solo a richiesta. Non sono inoltre di norma indicate tutte le fermate, sarebbero troppe, ma solamente le principali zone toccate. A differenza della Tube, i bus non sono divisi in zone tariffarie e i bambini sotto gli 11 anni viaggiano gratis.

Bus di linea come bus turistici?

Non sono state certamente pensate con questa intenzione, ma alcune linee sembrano fatte apposta per godersi alcuni dei migliori scorci del centro londinese. Salite su un double-decker e sedetevi al piano superiore, magari in prima fila, sulla linea 15 che tocca punti quali Tower Bridge, Tower of London, Cattedrale di Saint Paul, Blackfriars Bridge, Waterloo Bridge e Trafalgar Square, oppure sulla linea 11 che attraversa la City e prosegue quindi per Saint Paul, Trafalgar Square, il Parlamento e l'Abbazia di Westminster.

Hop-on e hop-off: salta su e salta giù

Troppo complicato? Non avete voglia di usare soltanto i mezzi pubblici? Con un tour in autobus hop-on hop-off sulle linee turistiche che collegano fra loro le maggiori attrazioni londinesi avete molta più libertà e meno complicazioni. Potete infatti salire e scendere durante l'intera giornata presso qualsiasi fermata e, durante il tragitto, ascoltare le interessanti informazioni dell'audioguida (disponibile anche in italiano). Nella bella stagione, potete inoltre ammirare il panorama dal tetto scoperto.

1440px-The_london_hop_on__hop_off_%288193066262%29.jpg?1582563949

By shrinkin'violet - the london hop on, hop off, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=36059609### Le mille luci della città

Poche città al mondo possono vantare il fascino che assume Londra quando i suoi monumenti, chiese, castelli, ponti e grattacieli si illuminano di mille luci sfavillanti. Al calare del buio un tour serale panoramico in autobus attraverso i punti più suggestivi della metropoli britannica è un'esperienza che vi rimarrà sicuramente impressa.

Avete le idee già un po' più chiare su come muovervi nella capitale britannica? Una volta arrivati, provate magari un mix di tutti i mezzi disponibili, non visitate solo le attrazioni più note ma mescolatevi fra la folla e andate alla scoperta dei suoi migliori quartieri o degli immancabili luoghi dello shopping. Non vi viene già voglia di partire?

LEGGI ANCHE: I migliori 6 ponti di Londra per ammirare il panorama!

Photo Credits

Foto di copertina: Di Kevin Poh from Petaling Jaya, Malaysia - Big Ben and London Double-Decker BusUploaded by Ultra7, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=15379952

LEGGI ANCHE: 6 musei di Londra da visitare almeno una volta nella vita!